Viaggio in Italia di Ivan Fallardo – Università

Viaggio in Italia di Ivan Fallardo – Università

Evan Falardeau, MVP dell’OUA 2022-2023, ha firmato il suo primo contratto professionale quest’estate. Per gentile concessione di Syran Mammadov/Varsity Blues Media

L’U of T vince una partita di esibizione contro Harvard

La maggior parte dei bambini sogna di diventare un professionista nel proprio sport preferito, immaginando di giocare ai massimi livelli ed essere circondati dai migliori. Per Ivan Vallardo, neolaureato al TT, quel sogno è diventato realtà quando il giocatore di pallavolo dei Varsity Blues ha firmato con il Porto Robor Costa, una squadra professionistica con sede a Ravenna, in Italia.

Valardo, originario dell’affascinante città di Stratford, in Ontario, a circa due ore da Toronto, ha iniziato a giocare a pallavolo intorno all’età di 12 anni e da allora si è innamorato di questo sport.

Dal punto di vista di un outsider, Vallardo sembra aver vissuto una vita che appare solo nei film: un ragazzo di provincia che va in città per perseguire i suoi sogni, eccellendo nel mondo accademico e nello sport. Tuttavia, solo una breve conversazione con lui dimostrerà che ha raggiunto il successo in così giovane età grazie alla sua passione, disciplina e capacità innata di essere umile.

Ha anche menzionato un fattore più importante che sembra essere la chiave del suo successo: avere una routine e rispettarla. “Fai la stessa cosa ogni singolo giorno”, ha detto Fallardo. “Vai nella sala squadre, vai ad allenarti, [and] Sto semplicemente uscendo nella stanza della squadra con [your] amici ogni giorno.”

La maggior parte delle persone concorderebbe sul fatto che essere uno studente è davvero difficile. Aggiungete a queste altre responsabilità come allenamenti e giochi regolari, nonché il mantenimento di una buona vita personale, e si potrebbe rimanere scioccati nel sentire parlare del tipo di lavoro richiesto per mantenere questo tipo di stile di vita.

READ  Romelu Lukaku elogia il suo compagno di squadra "veramente bravo" Jorginho al Chelsea

Questo non era il caso di Valardo, che è il tipo di persona che preferisce condurre uno stile di vita più ordinato. Considera la possibilità di trascorrere del tempo con i suoi compagni di squadra conducendo allo stesso tempo uno stile di vita esigente ma altamente gratificante come una delle parti migliori della sua carriera universitaria. Alla domanda su alcuni dei suoi ricordi preferiti durante la sua permanenza alla T-University, Valardo ha ricordato le sue partite con gli senior e le nazionali.

Inoltre, dietro le vittorie di Valardo si nasconde un allenatore encomiabile: John Barrett, che gli ha insegnato le abilità che ha utilizzato dentro e fuori dal campo. “John ha avuto una grande influenza su di me, e non credo che sarei dove sono o chi sono oggi senza di lui”, ha detto Valardo. “Penso che il mio coach mi abbia davvero aiutato a insegnarmi competenze trasversali e competenze relative all’etica del lavoro.” Hanno formato un grande legame e Valardo ha mostrato molto rispetto e ammirazione per il suo ex allenatore.

Ora che il suo periodo da studente alla T University è finito, Valardo non vede l’ora di concentrarsi sulla sua carriera pallavolistica e di non doversi preoccupare degli incarichi. Nel suo tempo libero, ha imparato l’italiano per facilitare la transizione una volta arrivato in Italia e spera di imparare di più sulla lingua una volta che si sarà sistemato lì.

Nonostante i suoi risultati e riconoscimenti impressionanti, Valardo rimane piacevolmente umile. E lo scorso marzo gli è stato conferito il premio di Giocatore dell’anno dalla Commissione di atletica leggera dell’Università dell’Ontario. Quando gli è stato chiesto come si sentisse nel raggiungere così tanti traguardi in una fase così iniziale della sua carriera, come il premio MVP e il nuovo contratto professionale, ha risposto: “Ero davvero emozionato. [about the pro deal]. Tutto è andato a posto e ha funzionato”. Anche se non c’è un obiettivo specifico che si prefigge, vuole solo fare del suo meglio e sperare di vincere con la sua nuova squadra.

READ  Le date e le 26 classi sono già confermate per i FIA Motorsport Games 2024

Durante la sua permanenza in Nazionale, Vallardo ha incontrato un agente che ha potuto aiutarlo a ottenere offerte da vari club in paesi come Francia e Italia. Valardo voleva giocare in Italia. “Penso che l’Italia sia il posto giusto per la pallavolo”, ha spiegato Vallardo. Fortunatamente, con il Porto Robor Costa, potrà sperimentare cosa vuol dire giocare con l’élite della pallavolo.

Un altro fattore che ha contribuito alla decisione di Valardo di firmare per il Porto Robor Costa è stato il fatto che Barrett ha giocato anche in Italia, rendendolo un posto ancora più speciale per lui grazie al rapporto personale che il suo allenatore ha con il Paese.

Anche Porto Roboro Costa si sta concentrando sullo sviluppo dei giocatori e questo ha avuto un impatto enorme su Vallardo. Il suo obiettivo è concentrarsi sullo sviluppo delle sue capacità di giocatore e contribuire maggiormente al successo della squadra e agli sforzi futuri. Anche se sarebbe giusto per Vallardo giocare a un livello più alto, è entusiasta di giocare in Italia ed esplorare Ravenna, dove rimarrà per un periodo compreso tra gli otto e i dieci mesi. Non vede l’ora di incontrare nuove persone e di creare ricordi che custodirà per il resto della sua vita.

Nella storia di Vallardo, le persone scoprono che qualsiasi cosa può essere realizzata con una combinazione di disciplina, duro lavoro e umiltà. Mentre inizia un nuovo capitolo della sua vita, la comunità della TV University sosterrà per sempre lui e il suo successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *