Un manufatto che non verrà restituito alla Turchia: un tribunale statunitense

Un manufatto che non verrà restituito alla Turchia: un tribunale statunitense

New York –

Una corte d’appello degli Stati Uniti ha stabilito mercoledì che la Turchia non può riprendersi una statua di marmo di 6.000 anni da Christie’s e dall’hedge fund miliardario Michael Steinhardt dopo aver atteso un tempo irragionevolmente lungo per affermare che è stata saccheggiata.

La seconda Corte d’appello degli Stati Uniti a Manhattan ha affermato che la Turchia “aveva motivo di sapere” negli anni ’90 che il “Genul Star Gazeir” potrebbe essere stato rimosso illegalmente dal suo territorio.

Ha detto che la Turchia era quindi “cresciuta sui suoi diritti” aspettando di citare in giudizio Christie e Steinhardt, il proprietario dell’idolo, fino ad aprile 2017, quando la casa d’aste ha messo in vendita Stargazer.

“La Turchia si è seduta sulle sue mani nonostante i segnali del Dipartimento della Cultura secondo cui l’osservatore delle stelle era a New York City”, ha scritto il giudice del circuito Rosemary Bowler alla giuria di tre giudici. “L’incapacità della Turchia di presentare la sua richiesta (o addirittura di indagare su di essa) fino al 2017 è stata inconcepibile”.

Gli avvocati per la Turchia, Christie e Steinhardt non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento

Osservatore di stelle È alto circa 9 pollici (22,9 cm) e prende il nome perché la sua testa è leggermente inclinata verso il cielo.

Nel rivendicare la proprietà, Turki ha citato il decreto ottomano del 1906, affermando ampi diritti sulle antichità.

Ma lo stato ha affermato che sarebbe stato impossibile indagare su tutto nella sua “enorme collezione di antichi manufatti sconosciuti” e “non era a conoscenza, né avrebbe dovuto essere a conoscenza” della sua affermazione di Stargazer fino a quando Christie’s non ha descritto la sua provenienza limitata nel catalogo dell’asta .

READ  Un alto funzionario della difesa statunitense ha affermato che l'aviazione ucraina ha aggiunto circa 20 velivoli operativi in ​​più dopo un afflusso di pezzi di ricambio

Tuttavia, Bowler ha affermato che lo Stargazer è stato esposto al pubblico per molto tempo, inclusi più di tre decenni al Metropolitan Museum of Art di New York, e che durante gli anni ’90 il Dipartimento della Cultura ha pubblicato articoli e presentazioni sull’argomento.

“Lo Stargazer non viveva in segreto”, ha scritto Bowler.

Steinhardt e sua moglie hanno pagato $ 1,5 milioni per acquistare lo Stargazer nel 1993. Christie’s lo ha messo all’asta per $ 14,5 milioni, ma l’acquirente se ne è andato.

La decisione di mercoledì ha confermato una sentenza del settembre 2021 del giudice distrettuale degli Stati Uniti Alison Nathan, che ha seguito un processo di otto giorni. Nathan viene successivamente portato alla Corte d’appello.

Il caso è Republic of Turkiye contro Christie’s Inc, et al., US 2nd Circuit Court of Appeals No. 21-2485.

(Segnalazione di Jonathan Stempel a New York; Montaggio di Alexandra Hudson)

Guennol Stargazer appare nelle foto di Christie’s.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *