La luce in piazza: un breve ma bellissimo viaggio in Italia

La luce in piazza: un breve ma bellissimo viaggio in Italia

di

★★★★ ☆ Flying Opera Music di Adam Gettell e Craig Lucas con Ruthie Ann Miles e Anna Zavelson

Ruthie Ann Miles e Anna Zavelson in La luce in piazza. Foto: Joanne Marcus

“È difficile descrivere direttamente certi luoghi, certi luoghi del cuore.” Questi sono il compositore Adam Gitell e il librettista Craig Lucas nella nota del programma per la produzione originale di Broadway del romanzo italiano Luce in piazza. Stanno parlando del loro materiale originale, il romanzo di Elizabeth Spencer del 1959. Tuttavia, chiedi a chiunque ami il musical di descriverlo e spesso hanno difficoltà a trovare le parole; Ha un posto speciale nel cuore.

cortile Potrebbe non sembrare una scelta naturale per City Center Encores! LA SCELTA DELL’ESTATE IN CORSO: La produzione del Lincoln Center Theatre del 2005—diretta da Bartlett Sher, con Victoria Clarke, che ha vinto il suo primo Tony come attrice, e Kelly O’Hara—è andata in scena per più di 500 rappresentazioni, inaugurando l’era di Cher alla LCT e il prima di tante collaborazioni il musical tra Cher e O’Hara; Ha anche vinto sei Tunisi, tra cui la migliore colonna sonora per Gittell e la migliore orchestra per Gittel, Ted Spurling e Bruce Coughlin. (Tuttavia, la migliore musica è andata a Silly Walking Car dei Monty Python, Walking in French e Satiating Scenery. spamlot.) COSÌ cortile Non completamente problematico o non apprezzato. non è Mac e Mabel…E lo dico da fan sfacciato Mac e Mabel.

Ma a volte hai la possibilità, per citarne un altro incomprensibile. Offri: “Dacci di più da vedere”. Ed è esattamente ciò che è bello cortilediretto da Chai Yu – le cui opere spaziano da Luis Alfaro – Sofocle – incontra – South Central Edipo L Re A Electric Lorraine Yee Gruppo rock cambogiano Musicale – n.

READ  Carlo Rati e Italo Rota hanno disegnato The Greenery intorno a un albero di dieci metri

La luminosa Ruthie Ann Miles (vincitrice del Tony per Sher’s Il Re ed ioAttualmente sta interpretando The Beggar Woman in Sweeney Todd) e la sexy esordiente Anna Zavelson (una studentessa dell’Università del Michigan che ha debuttato a New York) sono Margaret e Clara, madre-figlia di Winston-Salem, NC, in vacanza a Firenze. Clara è con gli occhi spalancati, vulnerabile e completamente alla sprovvista; Margaret è iperprotettiva, e giustamente. “Non è proprio quello che sembra. È abbastanza giovane per la sua età”, spiega Margaret con tatto in uno dei suoi tanti spettatori, anche se alla fine rivela che all’età di 12 anni Clara è stata presa a calci da un pony delle Shetland. Florence Un affascinante di nome Fabrizio (James de Guish), Margaret è comprensibilmente cauta.

confessione: in passato, cortile Mi hai lasciato un po’ freddo. Ma con la candida interpretazione di Zavelson dell’assolo soleggiato di Clara “The Beauty Is” (“Questo vuole qualcosa. / Questo è l’accesso ad esso. / Spero che arrivi il momento”), sono rimasto affascinato. Più tardi, sentirai Miles pronunciare una straziante iterazione di “The Beauty Is” mentre il suo personaggio ricorda al rallentatore l’incidente che ha cambiato la vita di Clara: “Tanto desiderio di qualcosa… / Tanto desiderio di ottenerlo… / Vorrei così tanto Basta tornare indietro di un momento” . Non è solo il cambiamento tonale, ma anche la risonanza lirica che rende la scrittura così ricca.

E mentre le battute e le canzoni italiane possono sembrare un intoppo – alcune sono state utilmente tradotte da fiorentini di lingua inglese, ma nessun titolo rumoroso – credimi, lo capirai. Quando Fabrizio torna nella bottega del padre per cantare “Il Mondo Era Vuoto”, è chiaramente un uomo senza speranza, perdutamente innamorato. Gli ascoltatori più attenti potrebbero notare la sua lirica “Clara, la luce nella piazza”: Clara, la luce nella piazza. Splendidamente prefigurato dalla canzone del titolo nel capitolo 2, quando Zavelson dichiara il suo amore per lui.

READ  Studiocanal vende 'The Vow' in Italia - Scadenza

Se “The Light in the Piazza” sembra un po’ offuscata, l’ultimo numero di Miles, “Fable”—la mediazione di amore, fiabe e lieto fine di Margaret, che culmina nei suoi speranzosi auguri per Clara—ti farà piangere in piena fioritura . Non possiamo inoltre dimenticare di menzionare la piazza stessa: Clint Ramos e Miguel Urbino hanno sostenuto l’orchestra su colonne che ricordano la Galleria degli Uffizi, e hanno aggiunto portali mobili aperti che avrebbero potuto essere sollevati direttamente dal tavolo da disegno di Clara. E l’illuminazione di David Weiner, tutta oro caldo, blu e viola sognante, non potrebbe essere più romantica.

Luce in piazza È stato inaugurato il 21 giugno 2023 al City Center e durerà fino al 25 giugno. Biglietti e informazioni: nycitycenter.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *