Jaguar segna 1-2 all’eSport di Berlino

Jaguar segna 1-2 all’eSport di Berlino

Mitch Evans e Sam Bird guidano la Jaguar 1-2. (Immagine: Formula E)

BERLINO, Germania – Mitch Evans e Sam Bird hanno messo in atto una strategia perfetta nella gara di apertura del doppio E-Prix Sabic di Berlino per assicurarsi una doppietta per il team Jaguar TCS Racing.

Maximilian Günther ha concluso al terzo posto assoluto piazzando sul podio l’iconico tridente Maserati per la prima volta da quando è tornato alle corse in monoposto in questa stagione dopo una pausa di oltre 60 anni.

“L’ultima gara è stata speciale con noi sul podio e anche con Nick, tutti Jaguar Engines sul podio”, ha detto Evans. “In questo, è molto speciale perché è un 1-2 per la squadra e una gara davvero difficile da correre. È diventato un po’ disordinato lì. Non mi aspettavo una vittoria in questo posto. Questo posto mi ha perseguitato per molti anni. Sono molto felice di aver ottenuto una seconda vittoria, ma qui è stata È inaspettato. È un merito completo per tutti. Sam stava guidando davvero bene. È stato veloce tutto il giorno. Sono stato sorpreso di aver alzato il gruppo di testa così presto.

“Ci sono state molte partite giocate lì ed è stato difficile da gestire, ma ce l’abbiamo fatta”.

In una gara altamente strategica ma ferocemente competitiva, la folla che riempie le tribune del circuito dell’aeroporto di Tempelhof ha assistito a 190 sorpassi, 53 cambi di vantaggio e otto diversi leader hanno preso il comando, tutti battendo i precedenti record di Formula E.

Il round 7 dell’ABB FIA Formula E World Championship era già entrato nei libri dei record prima dell’inizio della gara: Berlino è l’unica città ad essere mai stata nel calendario della Formula E ed è stata la prima volta che lui e un team tedesco hanno guidato – Pascal Wehrlein era il TAG Heuer Porsche Formula E Team – Guidano la classifica a punti nella loro gara di casa.

READ  Incontra l'affascinante giornalista sportiva italiana Giusi Meloni, la cui bellezza ha trasformato i tifosi dell'Inter in quelli del Milan

La gara è stata anche il debutto europeo dell’auto da corsa GEN3.

Durante i 43 giri, un numero record di piloti ha preso il controllo della gara man mano che le strategie dei team emergono, con una corsa anticipata da parte dei migliori piloti che scelgono di prendere presto la MODALITÀ DI ATTACCO e quelli che corrono più a lungo.

Dan Ticktum (NIO 333 Racing) ha iniziato a guidare in modo spettacolare con un giro all’esterno della curva 1, destrorso dal polesitter di Julius Baer Sébastien Buemi (Envision Racing), Sam Bird (Jaguar TCS Racing) e Stoffel Vandoorne (DS PENSKE ).

Dopo che il gruppo di testa è balzato fuori per una seconda spinta di 50 kW, la gara si è conclusa solo per tre giri prima che Edoardo Mortara (Maserati MSG Racing) e Vandoorne salissero in testa. Uno sguardo alle schermate dei tempi ha portato alla comparsa di un diverso leader della gara in quasi ogni tappa mentre le posizioni cambiavano quasi costantemente. Il primo dei due incantesimi sotto la safety car ha aggravato ulteriormente le cose con il gruppo che si è diviso di poco più di cinque secondi nella seconda metà della gara.

Ticktum è stato rapidamente spostato nella top ten fino a quando lui e Vandoorne non hanno stabilito un solido contatto, posizionando la safety car per la seconda volta. Il duo Jaguar e Buemi hanno quindi lottato per occupare le prime tre posizioni dopo che Günther ha mantenuto brevemente la pole position mentre la gara si avvicinava alle fasi finali. Le vetture con motore Jaguar hanno continuato ad affermare il loro nuovo dominio e la loro velocità, con Günther che cercava di raccogliere i pezzi mentre i primi tre lottavano per la testa della corsa.

READ  Rafael Nadal si qualifica agli ottavi dell'Open d'Italia dopo aver vinto la sua rimonta

Evans è riuscito a superare Bird, secondo in classifica, uscendo dal tornante con una buona corsa lungo il rettilineo di partenza/arrivo per fare uno sprint alla curva uno per superare Buemi mentre la gara si avviava verso tre giri bonus. Il neozelandese è stato in grado di saltare e staccarsi, estendendo un vantaggio di 0,750 secondi con due giri interi rimanenti quando Bird ha spodestato Buemi per il secondo posto nella corsa fino al traguardo.

Gli sforzi incessanti di Bird sono stati ripagati quando, azzardandosi a frenare in ritardo durante l’avvicinamento, si è voltato ed è stato messo sotto pressione da Buemi per il secondo posto, avvicinandosi al primo posto di Jaguar TCS Racing in Formula E.

Günther ha poi rotto la stretta mortale di Jaguar quando ha rilasciato l’interno di Buemi all’ultima curva per impedire un secondo 1-2-3 consecutivo per l’I-TYPE 6. La piattaforma Maserati MSG Racing è la prima sotto il marchio italiano e costruisce bene per Un inizio di stagione inaspettatamente deludente con due gare “casalinghe” a Monaco il 6 maggio e il doppio Tour de Rome il 15-16 luglio.

Il leader in piedi Pascal Wehrlein ha iniziato la sua discesa al 15° posto e ha fatto un enorme terreno prima di scendere al 9° posto alla fine. Fuori vista, il pilota tedesco ha fatto un buon terreno nell’ultimo giro per finire sesto con nove posizioni e ha preso un buon vantaggio di punti, annullando la corsa relativamente tranquilla di Nick Cassidy e portandolo al quinto posto per Envision Racing. Jean-éric Vergne (DS PENSKE) ha recuperato dal contatto di inizio gara fino al 7°, ancora una volta, un altro importante se sconosciuto nella battaglia per i punti.

READ  La Women's F1 Academy sosterrà sette Gran Premi nel 2024

Wehrlein andrà all’ottavo round domani a Berlino con 94 punti di vantaggio. Cassidy è secondo con Vergne che fa abbastanza per mantenere il terzo posto. Tuttavia, il dominio di inizio stagione di TAG Heuer Porsche sta subendo un’intensa e crescente pressione da parte delle auto con motore Jaguar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *