Da Morwell a Monaco | Latrobe Valley Express

Da Morwell a Monaco |  Latrobe Valley Express

FASE MONDIALE: i giocatori di bocce locali Tom Campbell e Kayla Dukes sono recentemente tornati a casa da Monaco dopo aver rappresentato l’Australia. Immagine fornita

Liam Durkin

Bocce

di Liam Durkin Il vecchio Morwell è ancora un attore sulla scena mondiale delle bocce. La giovane Kayla Dukes è recentemente tornata a casa da Monaco dopo aver rappresentato l’Australia al Denis Ravira International Junior Bocce Challenge. Kayla, allenatrice del club italo-australiano Morwell, è entrata sui campi internazionali nella categoria under 23, dove ha gareggiato nel doppio. In coppia con Melissa Danilotti del NSW, il duo australiano ha trovato una forte concorrenza da parte delle nazioni europee, con Kayla che ha notato che la Francia era un avversario particolarmente formidabile. “La Francia è stata davvero brava, così come la Croazia”, ​​ha detto Kayla. “Hanno più giocatori, il doppio dell’Australia. Non abbiamo vinto ma abbiamo affrontato prima la Francia, la squadra più forte, è molto difficile da battere, abbiamo perso solo per due gol ed eravamo contenti di perdere proprio per questo”. molto, è stata davvero una bella partita quella che abbiamo giocato. “È stato difficile ma è stata una bella esperienza.” Nonostante i risultati, Kayla e il compagno di squadra italo-australiano Tom Campbell hanno ottenuto molte vittorie sotto altri aspetti, con i funzionari del torneo che hanno elogiato la squadra per la loro eccellente sportività. Per Kayla il viaggio ha offerto molti momenti salienti, non ultimo il fatto che era la sua prima volta all’estero. La sedicenne ha fatto visita alla sua famiglia in Italia prima di dirigersi a Monaco, qualcosa descritto come “irreale”. Le condizioni a Monaco hanno creato un’atmosfera divertente per le bocce, con Kayla che ha lavorato insieme ad alcuni volti familiari, tra cui il giocatore del club italo-australiano Frank Fava e sua figlia Sonia Fava nel suo ruolo di responsabile dello sviluppo delle bocce australiane. “È stato davvero bello vedere tutti, soprattutto perché molti paesi diversi giocano in modo diverso, quindi è stato bello vedere come giocano”, ha detto Kayla. “Solo vedere tutti quelli provenienti dagli altri stati, è stato davvero bello vederli tutti, e la vista dai campi era così bella.” In parole povere, Kayla ha partecipato a “bocce normali”, nel corso di due giorni di gara, con la famiglia che teneva d’occhio la situazione, guardando le partite in diretta streaming. Kayla desidera ringraziare tutti coloro che finora l’hanno supportata nel suo viaggio nel bocce e incoraggiano gli altri a provare questo sport. “È un’opportunità irreale e sono così grata e orgogliosa di rappresentare l’Australia nelle bocce”, ha detto. “Penso che chiunque possa farlo, sarebbe bene che gli altri almeno provassero e provassero”. Da qui, Kayla mira a continuare ad allenarsi e, si spera, ad essere selezionata per lo stesso torneo l’anno prossimo. Chiunque sia interessato a saperne di più sul gioco delle bocce è invitato a contattare l’Italian Australian Club al numero 5134 3541. Morwell ospita il Gippsland Bocce Center, una struttura considerata da molti professionisti di bocce uno standard mondiale.

READ  Karolina Pliskova vs Petra Martik, trasmissione in diretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *