Jimmy Carragher invia il messaggio di Brendan Rodgers al Manchester City quando Pep Guardiola se ne va

L’ex difensore del Liverpool Jamie Carragher ritiene che le recenti critiche all’allenatore del Leicester City Brendan Rodgers siano ingiuste e lo ha sostenuto come uno dei nomi “discussi” al Manchester City quando Pep Guardiola se ne va.

I Foxes sono arrivati ​​quinti in Premier League consecutivamente sotto l’ex tecnico del Liverpool, ma hanno faticato a replicare la loro forma nelle ultime due stagioni di questa stagione.

Il Leicester è nono in classifica, ma recentemente è stato eliminato dalla Lega Europea e dalla Coppa Carabao in circostanze deludenti.

LEGGI ANCHE: Il Liverpool ha dato una grande spinta alla Coppa d’Africa on-demand

LEGGI ANCHE: Le più grandi paure di Jurgen Klopp si sono attenuate quando il Liverpool ha dato il via libera a Mohamed Salah

Gli infortuni a lungo termine del duo difensivo James Justin, Ricardo Pereira e Wesley Fofana non hanno certamente aiutato le cose per Rodgers, che è stato ancora una volta criticato per la sua gestione delle partite dopo la vittoria per 3-1 sul Liverpool durante l’uscita di Coppa di mercoledì ad Anfield.

Accusato del suo ruolo nella vittoria del titolo della Premier League 2013/14, molti credono che Steven Gerrard e compagni avrebbero tagliato il traguardo se non fosse stato per l’incapacità del club di adattare il proprio sistema di gioco durante il secondo turno della stagione.

Ma Carragher vede il 48enne superiore a King Power e ancora sotto il radar come allenatore di livello elite.

“Mi sorprende che continui a essere trascurato per i lavori nei club di Champions League – ha scritto nella sua rubrica sulla Champions League -. Può essere solo questione di tempo prima che il consiglio di amministrazione gli faccia un’offerta”. Daily Telegraph.

READ  Joaquin Buckley è uscito brutalmente in Fight Island di Alessio de Chirico

C’è un motivo per nominarlo allenatore del Liverpool all’età di 39 anni. E quando Guardiola lascerà il City, almeno il nome di Rodgers sarà discusso dalla gerarchia del City durante la selezione dei candidati.

“È concepibile finire quinto e vincere tanti trofei quanti Leicester può andare sotto Rodgers.

“Se è così, è stata una partnership di successo. Rodgers è stato così buono con Leicester e gli hanno fornito la piattaforma perfetta per dimostrare che è uno degli allenatori più talentuosi”.

Ricevi le ultime notizie sul Liverpool, le notizie sulla squadra, le voci sui trasferimenti e gli aggiornamenti sugli infortuni oltre all’analisi di ciò che sarà il prossimo per i Reds.

Riceverai anche le ultime conversazioni e analisi di conversione ogni giorno gratuitamente!

Registrati qui – ci vogliono solo pochi secondi!

Oltre ad essere all’apice della Champions League, Rodgers ha portato la squadra alla prima vittoria nella finale di FA Cup la scorsa stagione dopo aver battuto il Chelsea a Wembley.

Mentre Claudio Ranieri ha notevolmente trasformato Leicester da sopravvissuto alla retrocessione a vincitore del titolo nel 2016, Carragher insiste che Rodgers era un “allenatore migliore” per i Foxes rispetto all’italiano.

“Chiedo chi è il miglior allenatore del Leicester negli ultimi 10 anni e la maggior parte delle persone dirà Claudio Ranieri”, ha detto il 43enne.

“Ranieri ha vinto lo scudetto. La sua leggenda è un credente. Nessun allenatore rischia di ripetere quello che ha fatto l’italiano al King Power Stadium. Certamente non senza un’altra strana stagione in cui i primi quattro sono allo sbando.

“Per quanto riguarda Ranieri, Rodgers è un allenatore migliore – e su un periodo di tempo più lungo – risultati e prestazioni più coerenti dal suo passaggio dal Celtic.

“Il mio pensiero si basa su un regno, non su una stagione incredibile in cui le stelle si sono allineate e Leicester ha goduto di una vittoria senza precedenti. La percentuale di vittorie di Rodgers di poco meno del 50% è la più alta per qualsiasi allenatore del Leicester City nell’era della Premier League, incluso Ranieri.

“Negli ultimi tre anni, il Leicester ha superato il proprio peso e ha giocato in uno stile difficile da sostenere senza il tipo di budget che hanno i contendenti al titolo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *