Thales fornirà soluzioni di comunicazione dati per la metropolitana di Brescia in Italia

La Metropolitana di Brescia, operativa dal 2013, ha una flotta di 18 treni. Credito: Puxhary Rugs da Pixabay.

Thales si è aggiudicata un contratto per fornire una soluzione di comunicazione dati a banda larga treno-terra, insieme a sistemi di videosorveglianza e sicurezza, per modernizzare la metropolitana italiana di Brescia.

L’azienda ha già iniziato i lavori, che dovrebbero essere completati nel febbraio 2022.

Il contratto vedrà Thales fornire un codificatore CCTV integrato e una connessione Wi-Fi per collegare il treno a terra tramite punti di accesso accanto al binario e alle apparecchiature di bordo.

L’azienda fornirà anche una rete dati per connettere il punto di accesso Wi-Fi al centro di controllo del processo, oltre a distribuire software diagnostico e di videosorveglianza nel centro di controllo.

Attraverso la trasmissione “in tempo reale” dei dati delle immagini dalle telecamere a circuito chiuso al centro di controllo, il nuovo sistema di comunicazione mira a migliorare la sicurezza dei passeggeri lungo il percorso della metropolitana.

Il nuovo sistema ha anche la capacità di condividere contenuti video con altri operatori di sicurezza.

Thales migliorerà anche l’infrastruttura esistente per ridurre i punti di accesso e ridurre il consumo di energia.

Carlo Piacenza, Transport Manager di Thales Italia, ha dichiarato: “Ancora una volta Thales supporta l’infrastruttura di Brescia nello sviluppo tecnologico della sua infrastruttura, installando una piattaforma per elaborare le trasmissioni video a bordo in tempo reale, aumentando così la sicurezza dei passeggeri.

“Thales sottolinea il suo ruolo di partner di fiducia nella trasformazione digitale sostenibile dei suoi clienti, un processo che mira non solo a raggiungere una mobilità sicura e intelligente, ma anche a ridurre l’impatto ambientale della città”.

READ  Quasi 41.000 nuovi contagi e 550 decessi in Italia

La metropolitana di Brescia è operativa dal 2013 e gestisce una flotta di 18 treni.

Con 17 stazioni e un magazzino, copre circa 14 chilometri di strada.

La scorsa settimana, Thales si è aggiudicata un contratto dall’Agenzia finlandese per le infrastrutture di trasporto (FTIA) per progettare, fornire, implementare e testare i sistemi L2 del sistema europeo di controllo dei segnali e dei treni (ETCS) per la linea Kouvola-Kotka-Hamina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *