L’Italia cerca di recuperare una statua romana di 5 tonnellate ottenuta da Kim Kardashian – Daily News

LOS ANGELES – I pubblici ministeri federali di Los Angeles chiedono la confisca di un’antica statua romana che Kim Kardashian era in procinto di acquisire dopo che i funzionari hanno stabilito che era stata illegalmente contrabbandata fuori dall’Italia, secondo i documenti del tribunale ottenuti mercoledì mattina.

La statua in marmo e pietra calcarea che assomiglia alla metà inferiore di una persona avvolta in tessuto è stata sequestrata nel porto marittimo di Los Angeles / Long Beach nel giugno 2016 dalla US Customs and Border Protection dopo che una società legata ai Kardashian ha tentato di importarla utilizzando documenti sbagliati, cause civili di decadenza.

Kim Kardashian West arriva al concerto dell’Oscar Vanity Fair domenica 9 febbraio 2020 a Beverly Hills, California (foto di Evan Agostini / Invision / Associated Press)

Gli archeologi che esaminano la statua hanno concluso che il pezzo è stato “saccheggiato, contrabbandato ed esportato illegalmente” dall’Italia, e le autorità italiane hanno chiesto che fosse rimpatriato, secondo il documento depositato venerdì alla Corte Federale di Los Angeles.

L’opera di cinque tonnellate – del valore di quasi $ 750.000 e diretta al “Kim Kardashian dba Noel Roberts Trust” nelle Woodland Hills – è nota come parte della Samian Athena di Myron (I e II secolo d.C.), come affermato nel documento.

Il pezzo è attualmente in custodia doganale e di protezione delle frontiere, dove rimarrà soggetto alla decisione di un giudice.

L’azione di confisca nomina la star “Al passo con i Kardashian” sia come destinatario che importatore della scultura. Secondo i documenti del tribunale, Kardashian ha acquistato la statua nel 2016 da Axel Vervoordt in Belgio. Aiuta il mercante d’arte belga a decorare la casa Kardashian a Calabasas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.