Stefano Domenicali e la Formula 1 dovrebbero stare “attenti”, afferma l’ex capo del team di Formula 1 Giancarlo Minardi

Stefano Domenicali e la Formula 1 dovrebbero stare “attenti”, afferma l’ex capo del team di Formula 1 Giancarlo Minardi

Ilaria Mastiù

Martedì 28 marzo 2023 20:45

L’ex boss del team F1 Giancarlo Minardi si è detto “preoccupato” per l’idea di Stefano Domenicali di cancellare le sessioni di prove libere.

L’amministratore delegato della F1 ha parlato di voler eliminare le tre sessioni di prove in un weekend di gara ed è favorevole a offrire qualcosa di più interessante per i tifosi.

Parlando con PitTalkil fondatore e amministratore delegato dell’ormai defunto team Minardi ha parlato della crescita della Formula 1 negli ultimi anni e Minardi ritiene che il consenso sulla positività intorno a questo sport al momento sia un po’ un’illusione.

“So per esperienza che la F1 ha sempre avuto alti e bassi improvvisi e inaspettati”, ha detto Minardi.

“In questo momento, Liberty Media sta vivendo un momento di gloria. Un momento di gloria arrivato dopo anni difficili della pandemia, con grossi problemi finanziari, superati negli ultimi due anni”.

Minardi: le corse per il titolo sono la ragione per cui i fan si chiudono

Il veterano italiano ha anche parlato di come le gare per il titolo negli anni precedenti abbiano aiutato i fan a coinvolgersi più facilmente per seguire più da vicino la stagione di F1.

Ha detto: “Veniamo dalla stagione 2021 in cui la battaglia Mercedes-Red Bull ha reso il campionato emozionante, così come la battaglia Ferrari-Red Bull all’inizio del 2022.

“Oggi abbiamo una squadra, la Red Bull, che presto non avrà rivali, e questo è un problema sottovalutato”.

Giancarlo Minardi, fondatore del Minardi Formula 1 Team

Minardi ritiene che ci siano idee migliori rispetto all’annullamento delle sessioni di allenamento gratuite dello sport e crede che i fan che sono in giro da molto tempo non saranno contenti se le proposte rimarranno.

READ  Il Napoli potrebbe perdere otto giocatori contro il Leicester City in European League

“Sarò più attento”, ha avvertito il 75enne. “Lungi da me le critiche a Domenicali e Liberty Media, ma la Formula 1 punta molto sullo spettacolo e meno sullo sport.

“Mi preoccupa perché i tifosi appassionati, quelli che amano lo sport e la competizione, sono le stesse persone che hanno salvato la Formula 1 nei suoi anni difficili”.

Per saperne di più: Il capo della F1 rivela che vuole fare una grande differenza per i fine settimana del Gran Premio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *