La polizia italiana afferma che un uomo è stato filmato mentre incideva il nome sul Colosseo dal Regno Unito | Notizie sul turismo

La polizia italiana afferma che un uomo è stato filmato mentre incideva il nome sul Colosseo dal Regno Unito |  Notizie sul turismo

I funzionari italiani promettono di trovare e punire il turista che ha scolpito “Ivan + Halle 23” sul muro del Colosseo a Roma.

La polizia italiana ha affermato di ritenere che l’uomo che è stato fotografato mentre incideva il suo nome e quello della sua apparente fidanzata nell’antico Colosseo romano a Roma sia un turista che vive nel Regno Unito.

L’identificazione è stata effettuata utilizzando confronti fotografici, hanno affermato giovedì i Carabinieri italiani in un comunicato stampa.

La dichiarazione non ha menzionato il nome del sospetto o il luogo in cui si trova. La polizia, contattata telefonicamente, ha affermato che non è stato possibile fornire ulteriori informazioni.

I funzionari italiani hanno detto che avrebbero trovato e punito il turista che ha scolpito “Ivan + Halle 23” sul muro del Colosseo a Roma, un crimine che in passato ha comportato pesanti multe.

Un turista degli Stati Uniti di nome Ryan Lutz ha filmato il vandalo pubblicando il video sui social media dopo aver affermato che le guardie del Colosseo non hanno mostrato interesse per il suo filmato.

Un turista tiene le chiavi scolpite sul muro del Colosseo a Roma, Italia, il 23 giugno 2023, in questa foto ottenuta dai social media. [File: Ryan Lutz/via Reuters]

“È molto vergognoso e un segno di estrema mancanza di cultura per un turista deturpare uno dei luoghi più famosi del mondo, un pezzo di patrimonio storico”, ha detto martedì il ministro della Cultura italiano Gennaro Sanguliano.

Sanguliano sperava che il colpevole venisse trovato e punito.

Costruito nel I secolo, il Colosseo è il più grande anfiteatro del mondo, un punto di riferimento romano e un’importante attrazione turistica che attrae quasi un milione di visitatori ogni anno.

È stata almeno la quarta volta quest’anno che tali graffiti sono stati segnalati al Colosseo, un atto punibile con multe fino a $ 15.000 e cinque anni di carcere.

READ  Mikkelsen spera che la vittoria dell'Italia amplierà le possibilità del WRC2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *