Brillano gli All Blacks per battere il record di vittorie contro l’Italia

La Nuova Zelanda ha stabilito il record per la maggior parte dei punti nei test e ha tentato di segnare in un anno solare sabato, quando gli All Blacks di serie due hanno tagliato il traguardo sette volte nella vittoria per 47-9 sull’Italia allo Stadio Olimpico di Roma.

La squadra di Ian Foster ha segnato 96 tentativi nel 2021, battendo il record dell’Argentina di 92 tentativi nel 2003, mentre il suo punteggio totale è ora di 675, superando i 658 totali del Sudafrica dal 2007.

Il cross di Finley Christie prima del migliore in campo Dane Coles ha segnato due gol in una prestazione piena di errori nel primo tempo degli ospiti.

Gli scarpini di Paolo Garbessi hanno tenuto uniti gli Azzurri fino al ritiro degli All Blacks nell’ultimo quarto, quando Sevo Reis ha crossato e il subentrato Asafo Omoa ha segnato una doppietta, su entrambi i lati del tentativo di Hoskins Sototo.

“Abbiamo davvero dovuto lavorare e penso che il risultato rifletta quanto hanno giocato duro”, ha detto Coles.

“I ragazzi italiani sono usciti con tanta passione, ci hanno messo molta pressione nei primi 60 minuti”.

Black Kieran Crowley è stato il primo a fare il suo debutto da allenatore per l’Italia, mentre il suo omologo neozelandese Foster ha nominato una nuova squadra dopo aver vinto 54-16 la scorsa settimana in Galles.

La mancanza di continuità si è manifestata in un primo quarto pieno di falli quando gli All Blacks hanno commesso nove errori di placcaggio e concesso sei rigori in 20 minuti, ma l’Italia non ha potuto punirli perché hanno scelto di mandare due calci di rigore nell’angolo senza ricompensa.

READ  L'Inghilterra è arrivata ultima nel campionato Sei Nazioni con una convincente vittoria sull'Italia

“Penso che stavamo cercando i frutti all’inizio, cercando di segnare tentativi senza guadagnarci il diritto e ci sono arrivati ​​​​soprattutto nell’incidente, solo un po’ più intenti”, ha aggiunto Coles.

“Anche il loro gioco di tiro è stato molto buono e abbiamo rilanciato molto, ma alla fine siamo tornati indietro e abbiamo dovuto lavorare molto”.

La Nuova Zelanda è passata in vantaggio dopo 28 minuti quando hanno controllato una rete italiana di cinque metri e il mediano di mischia Christie, al posto dell’infortunato Brad Webber, ha scavalcato la linea di porta.

Dane Coles ha esteso il suo vantaggio dopo tre minuti, riprendendo dal fondo della linea di vantaggio.

La prostituta ha ripetuto il trucco una seconda volta prima dell’intervallo tra due rigori di Garbisi, con Richie Mo’unga che ha aggiunto aggiunte dal tee per la terza volta, mentre gli All Blacks erano in vantaggio per 21-6 all’intervallo.

Garbese ha ridotto la differenza a 12 punti mentre il tempo passava, ma la Nuova Zelanda è rimasta indietro poiché i suoi sostituti hanno fornito una nuova spinta.

Un’intelligente discarica di Ofa Tuungafasi ha mandato Christie al 22° posto dell’italiano, e ha corso su Reece che ha volato oltre la linea.

La resistenza dell’Italia è crollata quando Omoa ha segnato il suo primo tentativo di rovescio e George Bridge ha rotto la linea per mettere Sototo per un semplice traguardo in due minuti.

L’Omoa si è assicurato il secondo posto della giornata quattro minuti prima della fine della giornata mentre gli All Blacks hanno segnato la loro terza vittoria consecutiva nel loro tour autunnale prima delle restanti prove contro Irlanda e Francia.

READ  Italian Open 2021: Serena Williams ha subito una perdita improvvisa nel Match 1000 e Simona Halep si è ritirata a causa di un infortunio al polpaccio.

“Oggi abbiamo tracciato una linea nella sabbia e possiamo iniziare a costruire il nostro futuro da quello che mettiamo in campo”, ha detto il Ct dell’Italia Crowley.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *