Italia: Il governo chiude i locali notturni in tutta Italia, diventa obbligatorio indossare una maschera tra le 18:00 e le 6:00 – Coronavirus

E il governo italiano ha deciso, dopo aver incontrato i capi regionali, di chiudere le discoteche in tutta Italia, a causa dell’aumento dei contagi da Coronavirus. Non è consentita la non conformità regionale alla legislazione nazionale. Sarà fornito sostegno economico per le attività chiuse. Tra le ore 18:00 e le ore 6:00, le maschere sono richieste nei luoghi aperti al pubblico e nei luoghi dove si possono organizzare riunioni. Il Club e il Dance Club italiani hanno annunciato che si appellerà al TAR, secondo Rador, che cita TGCOM24.

Tra le 18:00 e le 6:00, le maschere sono obbligatorie nei luoghi aperti al pubblico e in luoghi all’aperto dove è facile tenere riunioni, secondo l’ordine firmato dal Ministro della Salute italiano, Roberto Speranza, al termine della discussione con i giudici. “Mandiamo un segnale al Paese che dobbiamo continuare a prestare molta attenzione”, ha detto Speranza.

L’incontro si è tenuto in videoconferenza e su invito del Ministro degli Affari Regionali, Francesco Boquia, per valutare la questione sollevata dai danzatori. Al governo erano presenti anche il ministro della Salute Roberto Speranza e il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli. Tra i responsabili regionali Stefano Bonacini (Emilia-Romagna), Luca Zaya (Veneto), Alberto Serio (Piemonte), Donato Toma (Molise), Giovanni Totti (Liguria) e Massimiliano Fedriga (Friuli Veneto Giulia).

“Intendo firmare il decreto perché la ripresa dei casi è importante dal punto di vista del contagio nel contesto europeo”, ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza in un incontro con i vertici della regione. “Non possiamo annullare i sacrifici che sono stati fatti negli ultimi mesi. La nostra priorità deve essere quella di riaprire in sicurezza le scuole a settembre”, ha aggiunto Speranza.

READ  Spoiler del General Hospital: Trina scopre che Curtis è il vero padre - Il passato romantico di Portia è stato svelato?

“Siamo ancora uno dei Paesi più sicuri al mondo, e questa condizione non è casuale, anzi è il risultato dei sacrifici che abbiamo fatto e che dobbiamo difendere. Adesso è il momento di andare avanti, e di ridurre al massimo le attività che comportano contatti fisici e raduni”, ha sottolineato il ministro degli Affari regionali Francesco Bouquia. “Si può controllare. Usiamo il decreto di agosto per ripristinare le attività che subiranno perdite”.

Il ministro per lo Sviluppo economico Stefano Patwanelli ha riconosciuto che “il danno atteso dalla chiusura dei locali notturni è significativo”, ma “non vedo alternativa. Serve maggiore attenzione per non tornare ai dati di marzo. Faremo del nostro meglio per fornire supporto economico alle aziende che subiranno perdite”.

“È giusto mantenere un alto livello di attenzione contro il virus. Da qui la decisione del governo di sospendere le attività di ballo in discoteche, sale da ballo e luoghi simili. Le discoteche sono luoghi in cui la posta in gioco è più alta, per ragioni oggettive, di quanto sia difficile evitare di organizzare raduni per mantenere le distanze”, ha commentato Stefano Ponacini, Presidente della Conferenza delle Regioni e della Regione Emilia-Romagna, con decreto firmato da Speranza.

La Regione Puglia ha definito che il nuovo provvedimento per la chiusura delle discoteche “deve essere immediatamente seguito da un provvedimento a sostegno delle aziende, dei dipendenti e degli artisti del settore”, afferma il governatore Michele Emiliano, aggiungendo: “È bene sapere che questa chiusura causerà ingenti danni economici”.

Feedback istantaneo dal mondo delle discoteche. “Siamo diventati il ​​capro espiatorio del contagio in Italia, anche se non sono stati segnalati casi in nessuna discoteca”, ha detto in foto il direttore della discoteca Braga di Gallipoli (Lecce), tra le polemiche dopo la serata del dj Bob Sinclair. Ciò mostra molti giovani che non mantengono una distanza sociale.

READ  Star Trek: svelati strani nuovi mondi, inclusi personaggi antichi - TREKNEWS.NET

“I nostri dipendenti non saranno in grado di ottenere i giorni necessari per ottenere l’indennità di disoccupazione. Inoltre non vedo le stesse procedure per la chiusura totale di bar, ristoranti e spiagge. Non vediamo altro che buio davanti, e spero che si ricordino di aver messo una striscia sull’orlo dell’abisso”.

“Siamo consapevoli di questa misura, basata sull’aumento degli infortuni. Non ci sentiamo responsabili. Le nostre attività hanno funzionato come altri settori della società”, ha detto Maurizio Basca, presidente di Silb Fipe, Associazione Italiana Danza e Tempo Libero.

“Le persone hanno vissuto in contatto e si sono riunite ovunque per due mesi. Sulla spiaggia, al bar, per strada e ovunque. Tuttavia, tutte le attività rimangono aperte. La discoteca è un enorme capro espiatorio”, ha aggiunto Baska.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *