Il Quebec inizia le indagini sull’arresto illegale da parte della polizia di Montreal

Il governo del Quebec ha annunciato che condurrà un’indagine sull’arresto ingiusto di Mamadi III Vara Camara, di fronte alle crescenti domande sul comportamento della polizia di Montreal.

Camara, uno studente di dottorato di 31 anni, ha trascorso sei notti in detenzione dopo il suo arresto del 28 gennaio prima di essere completamente assolto la scorsa settimana.

È stato accusato dopo che un agente di polizia lo aveva disarmato e attaccato dopo una fermata del traffico nel quartiere Parc-Extension di Montreal.

Al-Taj ha sospeso le accuse mercoledì scorso, pochi istanti prima dell’udienza programmata per rilasciarle su cauzione. Venerdì ha confermato che non avrebbe più portato avanti il ​​suo caso.

I suoi avvocati hanno detto che Camara ha rivendicato la sua innocenza dal momento in cui è stato arrestato. Da allora, ha ricevuto le scuse da Sylvain Caron, il capo della polizia di Montreal.

Mentre la polizia ha insistito sul fatto che l’arresto di Camara fosse basato rigorosamente su prove, non sulla profilazione, gli attivisti per i diritti civili dicono che l’incidente fa parte di un modello più ampio di profilazione razziale.

In un comunicato stampa, il ministro della Pubblica Sicurezza Genevieve Gilbolt ha annunciato che l’indagine sarà guidata dal giudice della Corte Suprema del Quebec Louis Dion.

È stato emanato per ordine di Guilbault ai sensi di una sezione della legge sulla polizia provinciale che afferma: “Il ministro o qualsiasi persona designata dal ministro può indagare su qualsiasi forza di polizia”.

L’obiettivo sarebbe quello di capire cosa è successo nel periodo precedente l’arresto di Camara, ha detto Guilbault, e fornire raccomandazioni per evitare che una situazione simile si ripeta.

READ  La sonda della NASA ottiene l'immagine di una "stella di Natale" mentre orbita intorno alla luna

Le indagini inizieranno il 22 febbraio e dureranno cinque mesi.

In una conferenza stampa martedì, il primo ministro Francois Legault ha affermato che l’indagine aiuterà a determinare se il razzismo abbia contribuito all’arresto di Camara.

“Penso che il signor Dion sarà in grado di rispondere a questa domanda”, ha detto. Legault ha negato ripetutamente che ci fosse razzismo sistemico in Quebec.

Guarda | I manifestanti si sono riuniti in solidarietà con il detenuto ingiustamente:

Alcuni manifestanti in una manifestazione in solidarietà con Mamadi III Fara Camara, un uomo di colore di Montreal che ha trascorso 6 notti in prigione dopo essere stato ingiustamente accusato di tentato omicidio, hanno affermato che il suo arresto era motivato dal razzismo. 2:06

Camara ha arruolato i servizi di Virginie Duferson Lemire, un avvocato specializzato in casi di brutalità della polizia e detenzione illegale.

Su Radio Canada tutta la mattinaCamara-Dufresne-Lemire Considera un’azione legale Contro Montreal e la polizia di Montreal.

“È ancora molto turbato”, ha detto Dufresne-Lemire. “È stata un’esperienza molto dolorosa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *