Il gruppo vinicolo italiano Leon Alato acquista la proprietà di Tuscany Domani

Il gruppo vinicolo italiano Leon Alato acquista la proprietà di Tuscany Domani

Il gruppo vinicolo italiano Le Tenute Del Leone Alato ha ampliato il proprio portafoglio di aziende vinicole italiane con l’acquisizione di Duemani, una vivace azienda vinicola in Toscana.

Leon Alato, che possiede più di 780 ettari di vigneti in tutta Italia, ha aggiunto al suo portafoglio di cinque cantine con l’acquisizione di Domani.

Fondata nel 2000 da Elena Celli e Luca D’Attoma, la tenuta Toscana Duemani si compone di 13 ettari, di cui 7,5 ettari nel piccolo comune di Riparbella, con i restanti 4,5 ettari situati a Castellina Marittima.

Il gruppo si concentra sulla produzione di varietà di uve Cabernet Franc, Merlot, Syrah e Grenache secondo un metodo biodinamico strutturato.

Igor Bocado, Amministratore Delegato di Leon Alato ha così commentato l’operazione: “L’acquisizione di Duemani si sposa perfettamente con la strategia del nostro polo vitivinicolo: incrementare le vendite avanzando in un percorso volto alla valorizzazione della qualità, che parte dalla localizzazione dei vigneti di proprietà . “

Domani è un nuovo importante tassello nell’espansione strategica della proprietà della tenuta: segna l’ingresso di un’azienda che mantiene un’ottima reputazione in Italia e all’estero. L’accordo è stato reso possibile dalle nostre vendite mirate”.

“Per Domani, questo processo è una grande opportunità di crescita e di ulteriori traguardi che confermano il valore del territorio e dell’azienda”, ha dichiarato Luca Datuma, uno dei fondatori di Domani che rimarrà un consigliere enologico della cantina.

Cantina Domani ha una capacità produttiva di 60.000 bottiglie all’anno, e il 66% della produzione di Domani viene esportato, mentre il resto rimane in Italia.

Le esportazioni di vino dall’Italia aumenteranno del 10% nel 2022, secondo un rapporto dell’organizzazione agricola italiana Coldiretti. Ha anche mostrato che l’Italia ha prodotto 50,3 milioni di ettolitri di vino da 310.000 aziende agricole nel 2022, un volume superiore a quello di Francia e Spagna.

READ  Owen Farrell in qualche modo riesce a farla franca con un colpo inutilmente tardivo sull'Italian Scrumalf

Il valore totale del vino esportato è salito a 7,9 miliardi di euro (8,73 miliardi di dollari) lo scorso anno, che secondo Coldiretti è un record. Il vino spumante sembra essere il leader della crescita, crescendo in valore del 19%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *