Due mesi di prigione per aver violato la reclusione – Canale 20

Skyler Mac, studente di medicina alla Mercer University di Atlanta, è arrivato il 27 novembre alle Isole Cayman, un paese caraibico legato alla Corona britannica.

Le Isole Cayman hanno una popolazione di circa 64.000 abitanti, inclusi 316 casi di corona e due morti. Il paese ha riaperto i suoi confini circa due mesi fa, ma ha chiesto ai turisti di aderire a una rigida serie di restrizioni per fermare la diffusione del virus.

Isole Cayman. Foto: Shutterstock

Al suo arrivo, Mac è stata testata per il Coronavirus e le è stato detto di andare in isolamento per due settimane. Inoltre, le è stato richiesto di indossare un braccialetto di tracciamento elettronico in modo che i suoi movimenti potessero essere monitorati durante il periodo di isolamento.

Mac ha ricevuto presto una risposta negativa sulla presenza del virus Corona nel suo corpo. Due giorni dopo essere andato in isolamento come richiesto, Mack ha rimosso il braccialetto di monitoraggio ed è uscito dall’isolamento per vedere il suo ragazzo gareggiare in una gara di jet ski.

Foto: Shutterstock

Gli organizzatori del concorso hanno scoperto che Mac aveva violato l’isolamento e lo hanno segnalato alle autorità. Le autorità l’hanno arrestata e trasferita in una struttura di isolamento. Il Washington Post ha citato le autorità che hanno affermato che Mac non aveva indossato una maschera durante il concorso e non aveva mantenuto una distanza sociale per sette ore.

Foto: Shutterstock

Da 40 ore di servizio comunitario a quattro mesi di carcere

Mac è stato processato e accusato di aver violato le disposizioni riguardanti il ​​Coronavirus, e il suo ragazzo è stato indirizzato ad aiutarla e accompagnarla nel parlare di un crimine.

READ  La Francia apre le frontiere a chi arriva dalla Gran Bretagna

La sanzione inizialmente fissata era di quaranta ore di servizio alla comunità e una multa di oltre duemila dollari. I querelanti hanno presentato ricorso contro la condanna indulgente, hanno detto, e hanno vinto l’appello. Il tribunale li ha condannati a due mesi di prigione a quattro mesi per aver violato l’isolamento.

Foto: Shutterstock

Il giudice Roger Chapel ha scritto nella sua sentenza che “la violazione era estremamente grave, e l’unica punizione che si meritava era l’immediata reclusione”.

Secondo i regolamenti delle Isole Cayman, i trasgressori possono essere multati fino a $ 10.000 e fino a due anni di prigione.

Dolcezza agrodolce

Martedì i due hanno presentato ricorso alla Corte d’Appello delle Isole Cayman. La corte ha acconsentito a ridurre la pena da quattro a due mesi.

Gli avvocati di Mack hanno descritto il verdetto come “dolce e aspro” e hanno ammesso di aver sperato che sarebbe stato rilasciato prima.

“Avevamo sperato che Skyler potesse tornare a casa all’inizio di gennaio per tornare in tempo ai suoi studi universitari”, hanno scritto gli avvocati nella loro dichiarazione. Tuttavia, accettiamo la decisione del tribunale e ci aspettiamo di ricevere le sue ragioni per iscritto.

Foto: Shutterstock

La famiglia di Mac ha detto in risposta che la loro figlia dovrebbe essere rilasciata immediatamente. Secondo la famiglia, a Skyler è stata assegnata la sanzione più severa di sempre per aver violato le regole Corona nel territorio britannico d’oltremare. Secondo la famiglia, questa è una punizione molto severa per uno studente di 18 anni.

Al The Today Show della NBC, la nonna di Mac ha detto che sua nipote ha imparato la lezione. La nonna ha detto: “Sa di aver commesso un errore e vuole solo tornare a casa”.

READ  Ashleigh Barty vince la difficile finale di Wimbledon

La nonna ha detto all’Associated Press di aver scritto alla Casa Bianca di questo e di aver ricevuto una risposta che la questione era sotto inchiesta. La nonna ha affermato: “Non stiamo facendo una richiesta eccezionale”. “La punizione qui è l’eccezione.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *