L’AIEA afferma che l’Ucraina ha chiesto aiuto per proteggere le centrali nucleari

Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Wang Wenbin parla in una conferenza stampa a Pechino, in Cina, il 1 marzo. (Eyepress/Reuters)

La Cina ha affermato che “continuerà a svolgere un ruolo costruttivo nell’allentare la tensione sull’Ucraina”, dopo che l’alto diplomatico ucraino si è rivolto al ministro degli Esteri cinese per aiutarli a mediare un accordo di pace. cessate il fuoco nell’invasione russa.

“La Cina sostiene e incoraggia sempre tutti gli sforzi diplomatici volti a una soluzione pacifica della crisi ucraina, accoglie con favore l’avvio dei negoziati di pace tra Russia e Ucraina e spera che le due parti continuino il processo di dialogo e negoziati e si adoperino per una soluzione politica, “Il portavoce del ministro degli Esteri Wang Wenbin ha dichiarato mercoledì in una conferenza stampa. “Risponde alle legittime preoccupazioni di sicurezza di entrambe le parti”.

In una dichiarazione martedì, il ministero degli Esteri cinese ha affermato che il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha avuto una telefonata con il suo omologo ucraino Dmytro Kuleba, il quale ha affermato che l’Ucraina è pronta a continuare la comunicazione con la Cina e “si aspetta che la mediazione cinese raggiunga un cessate il fuoco”.

Koleba ha anche detto al giornalista della CNN Christian Amanpour martedì Che i cinesi fossero “disposti a cercare una soluzione pacifica” nei colloqui diplomatici per porre fine alla guerra e che ha fatto appello a Wang “per sfruttare la loro influenza su Putin, le loro relazioni con la Russia, e ha esortato Putin a fermare immediatamente questa guerra”.

I commenti di Wenbin arrivano un giorno dopo l’inizio della Cina evacuare i suoi cittadini dall’Ucraina.

A differenza dei cittadini di molti altri paesi, ai cittadini cinesi dell’Ucraina non è stato chiesto di lasciare il paese prima dell’inizio dell’invasione russa. Prima dell’attacco russo, i funzionari cinesi si ritirarono Avvertenze Dagli Stati Uniti e dai suoi alleati che una mossa aggressiva da Mosca era imminente.

READ  Entrata in vigore della legislazione sull'accessibilità

Tuttavia, la Cina sembra aver cambiato rotta questa settimana.

Circa 400 studenti della città di Odessa, sul Mar Nero, e altri 200 della capitale, Kiev, hanno lasciato il Paese lunedì, secondo il quotidiano statale Global Times, citando l’ambasciata cinese in Ucraina. Ha aggiunto che altri 1.000 cittadini dovrebbero essere evacuati nei paesi vicini martedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.