Cenovus rimuove il Terra Nova FPSO dal rapporto dell’azienda sui piani futuri

Cenovus rimuove il Terra Nova FPSO dal rapporto dell’azienda sui piani futuri
La FPSO Terra Nova è qui raffigurata mentre lascia il cantiere navale di Navantia in Spagna a gennaio. (Inserito da Jose R. Montero)

Cenovus Energy ha rimosso l’FPSO Terra Nova dal rapporto di orientamento 2023 dell’azienda, aggiungendo un altro livello di incertezza sul futuro del progetto di produzione di petrolio.

Il progetto era assente dal rapporto della società energetica, che mostra che analisti e azionisti del settore prevedono ricavi, utili e obiettivi operativi per i prossimi trimestri. Il rapporto afferma che la nave rimane ormeggiata a Trinity Bay, dove è in fase di manutenzione per prolungarne il ciclo di vita.

“Adottiamo una visione prudente e abbiamo rimosso i volumi di Terra Nova dalla nostra guida per il 2023”, ha dichiarato mercoledì a CBC News il CEO di Cenovus Alex Purbix.

Questo cambiamento significa che Synovus prevede di produrre circa 10.000 barili di petrolio al giorno in meno nei prossimi mesi.

Il refitting della Terra Nova FPSO – una nave galleggiante di produzione, stoccaggio e scarico – è un progetto finanziato in gran parte con denaro pubblico e una pausa dalle future entrate petrolifere. Opera su uno dei quattro giacimenti petroliferi maturi al largo della costa di Terranova, insieme ai progetti Hibernia e Hebron e al progetto West White Rose.

Terra Nova non produce petrolio dalla fine del 2019 dopo che gli audit degli assicuratori e delle autorità di regolamentazione offshore hanno rivelato un lungo elenco di problemi di sicurezza. La nave è stata inviata in Spagna per una riparazione di sette mesi, che è durata 13 mesi, e dovrebbe riprendere la produzione tra aprile e giugno.

All’inizio di questo mese, CBC News ha riferito che Suncor, che gestisce il progetto, non fornisce più tempistiche per quando la produzione continuerà.

READ  L'autista di Tesla e la barzelletta britannica sulla crisi del carburante su Tik Tok provocano indignazione

Nori Ramsey, vicepresidente esecutivo di Cenovus per i grandi progetti offshore, ha detto che le domande sul futuro del progetto sono meglio rivolte a Suncor.

Il rendering mostra una piattaforma petrolifera, due navi FPSO e una serie di fili sotto il mare.
Questa è una presentazione del progetto Western White Rose Extension. Norrie Ramsey di Cenovus Energy afferma che gli affari stanno andando bene, ma la produzione è ancora lontana. (Energia Husky)

“L’operatore ci ha informato di aver ritardato il ripristino della struttura offshore. Stiamo continuando alcuni lavori di manutenzione su Bull Arm”, ha detto Ramsey. “In questo caso ti rimanderò all’operatore.”

In una dichiarazione inviata via e-mail a CBC News, un portavoce di Suncor ha affermato che la società continua a “lavorare attraverso le attività di manutenzione e messa in servizio per garantire un riavvio sicuro e affidabile” e sta ancora valutando eventuali impatti sul programma.

La Western White Rose sta procedendo bene

Ramsay ha affermato che un altro progetto di produzione, West White Rose con sede in Argentina, sta andando avanti.

“In realtà ne siamo molto entusiasti. Ci sono due grandi lavori su West White Rose in questo momento”, ha detto.

Il West White Rose è un progetto di espansione da 3,2 miliardi di dollari per il giacimento petrolifero offshore White Rose, che include una piattaforma di testa pozzo basata sulla gravità che si collegherà alla piattaforma FPSO esistente in Argentina.

Versare il cemento per completare il grosso è un processo di 60 giorni, ha detto Ramsey, e Cenovus è a circa un terzo del processo.

Ramsey ha affermato che anche in Texas sono stati completati i lavori di costruzione della struttura integrata flyside collegata al progetto.

“Abbiamo letteralmente un migliaio di persone che lavorano su tre turni in Argentina”, ha detto. “Il progetto sta andando molto bene, ma c’è chiaramente molta strada da fare prima di vedere finalmente una produzione sicura”.

READ  Le esportazioni italiane tornano ai livelli pre-pandemia: i rapporti

Leggi di più da CBC Terranova e Labrador

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *