5 motivi per non perdersi Cage Warriors 164: Newcastle

5 motivi per non perdersi Cage Warriors 164: Newcastle

I Cage Warriors tornano a The Toon per la prima volta in quasi dieci anni sabato sera, per uno spettacolo tutto esaurito alla Vertu Motors Arena.

Gli ultimi biglietti rimasti per The CW 164 sono qui!

Proprio come la nostra ultima visita nel Nord Est nel 2014, la carta presenterà una serie di talenti di livello mondiale che affronteranno alcuni dei migliori giocatori della regione, culminando in due enormi incontri per il titolo.

Con tutti gli eventi preparati per la trasmissione in diretta Passaggio combattimento UFC e partner televisivi internazionali, unisciti allo stuntman residente Brad Wharton mentre spiega cinque ragioni per non perdere la più grande carta di Cage Warriors dell’anno!

Bongard contro Goodwin

Non c’è niente di meglio di un buon successo vecchio stile. E fidatevi di noi, quando “The Bad Guy” e “The Predator” si uniscono nella carta principale di sabato sera, un buon successo vecchio stile è esattamente ciò che c’è in serbo.

Uno scontro interessante tra due ex sfidanti al titolo senza il concetto di retromarcia, e l’attesa è cresciuta da quando questa inclinazione leggera è stata rivelata come la prima aggiunta al ritorno di CW a Newcastle.

Con Goodwin in arrivo dalla vicina Redcar e l’esercito scozzese diretto a sud per garantire un buon supporto in entrambe le curve, aspettati che il pubblico sia caldo quanto l’azione nella gabbia.

Nuovo amico…

Menziona “The Baddy” e Cage Warriors nella stessa frase e ti verrà subito in mente un nome; L’unico e inimitabile Buddy Pimblett.

Ma negli ultimi 16 mesi, un nuovo cattivo è emerso sulla scena, la stella nascente Milad Ahdi.

READ  Rio Ferdinand ha una teoria interessante sulla mancanza di "superstar" in Italia

Allenandosi al Fish Tank MMA nel nord-est del Regno Unito e come parte del progetto MMA Combat Academy a San Diego, il gioco di Ahadi si sta sviluppando rapidamente, con il ventisettenne che sta guadagnando consensi sia per il suo acume nella sottomissione che per la sua abilità. faccia tosta. Boxe liscia.

Sabato sera farà un altro passo avanti nella competizione, dando il benvenuto a Finn Ville “GOAT” Mankinen (che sta ottenendo cinque vittorie consecutive) nei Cage Warriors.

Prima apparizione di Kennedy Freeman

Quando si parla di eredità, nelle MMA britanniche non sono molto più importanti di quelle di “The Machine”. Pioniere di questo sport e primo inglese a competere nell’UFC, Freeman lasciava sempre grandi scarpe da riempire.

Poi venne “The Machine 2.0”, noto anche come Kennedy Freeman.

Dopo aver avuto un grande successo nei ranghi amatoriali, Freeman è diventato professionista nel 2018 e ha immediatamente ottenuto tre vittorie nei ranghi del libro paga.

Ora, dopo una pausa di cinque anni dallo sport, “The Machine 2.0” ritorna non solo per fare il suo debutto con i famosi guanti gialli, ma per continuare l’eredità di famiglia e infine forgiare la propria strada.

La rinascita di Stanton continua

Uomo rinascimentale dei Cage Warriors, la carriera nelle arti marziali miste di Mick Stanton sta invecchiando come il buon vino.

Attualmente vanta un’enorme serie di sei vittorie consecutive in incontri contro 185 libbre, “The Huyton Hammer” probabilmente non è mai stato così bello.

Con il suo epico incontro per il titolo contro Will Curry già un contendente infallibile per il “Fight of the Year” del 2023, Stanton ha offerto una prestazione ancora più impressionante nella sua rivincita con l’ex campione James Webb, tornando dal baratro per assicurarsi il primo round. Lui finisce.

READ  La popolarità di Cristiano Ronaldo in Italia è superata dal marchio di disinfettanti

Nel co-main event di sabato, affronterà un’altra grande prova sotto forma della stella nascente italiana Dario Bellandi; Ma il Rinascimento continuerà?

Gittins contro McEwan farà crollare la casa

In cima al programma di sabato sera, i Cage Warriors incoroneranno un nuovo campione di 135 libbre mentre Reece McEwan ottiene il suo tanto atteso titolo contro Liam Gittins di Next Generation.

Una delle future stelle nascenti della nuova generazione scozzese, McEwan è un tuttofare e ha ottenuto tre piazzamenti in quattro apparizioni indossando i famosi guanti gialli.

Al contrario, Gittins ha trascorso cinque anni in campagna sotto lo stendardo della CW in diverse divisioni di peso, sebbene abbia anche ricevuto la convocazione dopo tre interruzioni su quattro vittorie.

Gittins mette una ginocchiata su Rory Evans

Sebbene entrambi gli uomini abbiano il tipo di abilità a tutto tondo che saranno loro utili ovunque li porti il ​​combattimento, entrambi hanno tendenze distinte.

Tutto questo finirà con un altro successo per i Gittens, o McEwan troverà la via del ritorno?

Quando questa coppia di pesi gallo si scontra nell’evento principale di CW 164, l’unica cosa certa è che nulla è certo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *