Vuoi vivere la vita in barca ma non ne possiedi una? Nuovo servizio di condivisione lanciato ad Hamilton

Vuoi vivere la vita in barca ma non ne possiedi una?  Nuovo servizio di condivisione lanciato ad Hamilton

Appena ad est del Pier 4 Stadium e del Leander Boat Club, sul porto occidentale di Hamilton, c’è un cancello chiuso che conduce a un lungo molo che si estende nella baia.

Eleganti barche a vela e altre lussuose imbarcazioni da diporto fiancheggiano il molo, che sembra estendersi per 100 metri nell’acqua.

Infine, in via di conclusione, gli umili ma originali motoscafi che possono essere tuoi. E mio. E chiunque, a condizione che sia disposto e in grado di pagare circa $ 500 al mese per sei mesi all’anno.

Il primo servizio di condivisione di barche al mondo, Skipperi (pronunciato “Skipper-ee”), è arrivato ad Hamilton, insieme a molte altre località lungo il lago Ontario.

Kevin Dextridor è il direttore generale canadese di Skipperi. (Saira Pesker/CBC)

“È un’esperienza casalinga sul lago Ontario”, afferma l’appassionato di Skipperi Andrew Sorley, che ha partecipato al test drive dell’azienda finlandese a Toronto la scorsa estate.

A quasi 20 anni dall’ultima volta che è salito sulla barca, quando da adolescente studiava vela al campo estivo, si è ritrovato di nuovo in acqua “a tempo pieno” dopo essersi unito a una condivisione di barche.

“Eravamo in acqua quattro o cinque giorni alla settimana. Portavamo i nostri laptop e lo chiamavamo ‘lavorare dalla barca’”.

La maggior parte dei membri sono nuovi navigatori

Skiberry Quay a Hamilton è uno dei tanti Le sedi dell’Ontario verranno lanciate il 1° maggiotra cui Mississauga, Scarborough e Pickering, dopo il successo dei test a Toronto lo scorso giugno, ha dichiarato a CBC Hamilton il direttore generale canadese dell’azienda Kevin Dextridor.

Si può vedere un motore di una barca con lo skyline della città dietro di esso.
Il servizio di condivisione di barche è stato lanciato in diverse località intorno al lago Ontario il 1° maggio. (Saira Pesker/CBC)

Segue altri sei mercati al di fuori del Canada: al di fuori della Finlandia, opera in Svezia, Danimarca, Norvegia, Australia e Nuova Zelanda, dove anche un membro canadese può unirsi alla propria iscrizione se intende recarsi lì.

READ  La lista delle elezioni iraniane non include gli alleati dell'attuale presidente né Mahmoud Ahmadinejad

“Skipperi è stato creato per eliminare tutte le seccature di possedere la propria barca”, ha detto, sottolineando la manutenzione e il rimessaggio tra questi problemi, “così puoi concentrarti solo sulle parti divertenti della navigazione”.

Gli abbonamenti partono da $ 475 al mese e durano tutta la “stagione nautica”, da maggio a fine ottobre. I membri prenotano le barche tramite un’app mobile, che sblocca anche una cassetta di sicurezza a bordo per l’accesso alla chiave della nave. I nuovi diportisti – che costituiscono il 65 percento degli iscritti all’azienda – possono accedere al test online per la patente nautica direttamente attraverso il sito web dell’azienda. Una volta ottenuta la licenza, gli Skipperi offrono una formazione individuale su una delle loro barche per mettere a proprio agio i nuovi membri.

E nel caso c’è accesso ai dipendenti dell’azienda 24 ore su 24, 7 giorni su 7, afferma Dextradeur.

“Hai sempre una squadra qui per rispondere a qualsiasi domanda tu possa avere quando sei sulla barca, e non è necessariamente qualcosa che otterresti come barca privata”, ha detto, osservando che il supporto offerto sembrava attirare le persone . diportisti che potrebbero non essersi sentiti a proprio agio durante la loro esperienza.

Una barca al molo.
I battelli a vapore sono attraccati a est del molo 4 e il Leander Boat Club è attraccato nel porto occidentale di Hamilton. (Saira Pesker/CBC)

I membri canadesi comprendono un’ampia fascia di età, dai 21 agli 82 anni, e sono per il 40% donne, cosa che secondo Dextridor non è la norma per la nautica nel suo insieme.

“Questo è qualcosa di cui siamo molto orgogliosi.”

“È molto tranquillo.”

Dopo pochi minuti in acqua a Port Hamilton, l’intero skyline del centro e la scogliera sono visibili da un lato, con le spiagge boscose di Burlington dall’altro.

READ  La Cina dice alla Corte internazionale di giustizia che ai palestinesi “non dovrebbe essere negata” la giustizia Notizie della guerra israeliana a Gaza

Dopo un breve viaggio, superiamo i mercantili ormeggiati nel mezzo della baia e il panorama delle acciaierie di Fury Road. È una visione di Hamilton che la maggior parte di noi vede raramente.

Per Sorlie, un utente Toronto Skipperi, l’accesso a una barca gli ha dato la possibilità di esplorare le insenature delle Toronto Islands e altre parti del litorale locale che possono sembrare un “Parco di Algonquin” all’interno della città.

“È molto tranquillo”, ha detto. “Puoi trovare posti che sicuramente non ti fanno sentire come se fossi in città.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *