Una sentenza del tribunale israeliano potrebbe aprire la strada allo sfratto dei palestinesi in Cisgiordania

Niente è estraneo29:36Una sentenza del tribunale israeliano potrebbe aprire la strada allo sfratto dei palestinesi in Cisgiordania

Una sentenza del tribunale israeliano potrebbe consentire al governo di espellere circa 1.200 palestinesi dall’area di Masafer Yatta nel sud della Cisgiordania.

La sentenza dell’Alta Corte di Giustizia del 4 maggio ha respinto i precedenti ricorsi contro gli ordini di sfratto emessi ai residenti dell’area, che Israele ha dichiarato zona di tiro militare negli anni ’80.

I palestinesi affermano di avere il diritto di rimanere sulla terra e di viverci per generazioni, ma Israele dice che stanno occupando la loro terra e non hanno diritto a una residenza permanente nella zona di tiro.

La decisione è criticata da alcuni esperti legali in Israele e dalle Nazioni Unite Ha detto in una dichiarazione che, confermando gli ordini di sfratto, ha dato al sistema giudiziariocarta bianca il governo israeliano a perpetuare la sua repressione sistematica contro i palestinesi”.

Parliamo con l’avvocato israeliano per i diritti umani Michael Sfard di come la terra di Musafir Yatta sia diventata un campo di battaglia legale e fisico, e controlliamo il giornalista palestinese Basil Adra sulla sua esperienza nel coprire il conflitto terrestre di 20 anni.

È caratterizzato da:

  • Basil Adra, giornalista palestinese.
  • Michael Sfard, avvocato israeliano per i diritti umani.

Niente è estraneo È un nuovo podcast di CBC News e CBC Podcasts. Un viaggio settimanale dove si svolge la storia. Presentato da Tamara Khandaker.

READ  Morto a 98 anni l'ex senatore americano Bob Dole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.