Putin punta sullo “scenario coreano” per l’Ucraina, afferma il capo dell’intelligence militare ucraina

Il presidente della commissione per l’intelligence del Senato degli Stati Uniti, Mark Warner, tiene un’audizione a Capitol Hill a Washington, DC nell’aprile 2021 (Saul Loeb/Pool/AFP/Getty Images)

Il presidente della commissione per l’intelligence del Senato degli Stati Uniti, Mark Warner, ha evitato le critiche dirette alla dichiarazione di sabato del presidente Biden secondo cui il presidente russo Vladimir Putin “non può rimanere al potere”, spostando invece l’attenzione su Putin, dicendo: “C’è un individuo che cerca di realizzare cambio di regime.” In Europa, questo è Vladimir Putin che cerca di cambiare il regime in Ucraina”.

Alla domanda da Dana Bach della CNN sullo stato dell’Unione se pensava che la politica statunitense dovesse essere per il cambio di regime, Warner ha detto: “La politica dichiarata è il punto della Casa Bianca e questo non è cambiato. Sta al popolo russo decidere chi lo farà essere al potere al Cremlino.

Il rappresentante Michael McCaul, presidente della commissione per gli affari esteri della Camera, è stato più energico nella sua intervista poco dopo lo spettacolo, dicendo: “So che è stato improvvisato, ma qualunque cosa abbia detto il presidente, ha molto peso … in questo caso, risuona.” Con una lettera molto provocatoria al signor Putin”.

Warner si è detto sorpreso dal fatto che la Russia non abbia lanciato i suoi “attacchi informatici in prima squadra contro l’Ucraina”, che la Warner ha descritto come “di prima classe”. Alla domanda sul perché pensava che non l’avessero fatto, la Warner ha detto: “Onestamente non abbiamo ancora una buona risposta”, aggiungendo: “Non penso che sia una mancanza di capacità, ma è una domanda che ci viene posta costantemente”.

Alla domanda se gli attacchi informatici sarebbero basati sull’articolo 5 della NATO, Warner ha affermato: “Ci sono stati attacchi informatici da parte di Russia e Cina su base quotidiana per anni”, ma ha aggiunto che se un attacco informatico provocasse la perdita di vite umane, sarebbe ” territorio inesplorato.” “

READ  Si teme che più di 20 persone siano uccise in un incendio in un edificio in Giappone

“In termini di causare letteralmente la perdita di vite umane, c’è sempre stata quella che chiamiamo ambiguità strategica su ciò che viene definita una violazione dell’articolo 5. Penso che a questo punto sia ancora un colore grigio appropriato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.