Ufficiale della marina imprigionato in Giappone per un incidente stradale mortale trasferito sotto la custodia degli Stati Uniti – World News

Ufficiale della marina imprigionato in Giappone per un incidente stradale mortale trasferito sotto la custodia degli Stati Uniti – World News

Un ufficiale della Marina giapponese imprigionato in Giappone per un incidente stradale che ha ucciso due cittadini giapponesi è stato trasferito sotto la custodia degli Stati Uniti ed è tornato negli Stati Uniti, ha annunciato giovedì la sua famiglia.

Il tenente Ridge Alkenweis stava scontando una pena detentiva a tre anni dopo essersi dichiarato colpevole dell’omicidio colposo di una donna e di suo cognato nel maggio 2021. La sua famiglia ha detto che l’incidente è stato un incidente, avvenuto quando ha perso conoscenza. Mentre tornava da un viaggio sul Monte Fuji, la procura giapponese ha affermato che l’uomo si era addormentato e si era sottratto all’obbligo di arresto.

“507 giorni dopo, il tenente Ridge Alconis sta tornando a casa negli Stati Uniti. “Siamo incoraggiati dal fatto che Ridge sia tornato negli Stati Uniti, ma non potremo festeggiare finché Ridge non si sarà riunito alla sua famiglia”, ha detto la famiglia, con sede a Dana Point, in California, in una dichiarazione all’Associated Press, aggiungendo di apprezzare la decisione degli Stati Uniti. gli sforzi del governo. Sforzi compiuti per completare il trasferimento.

Il caso di Alkunis ha generato una notevole pubblicità nell’ultimo anno e mezzo, quando la sua famiglia si è radunata davanti alla Casa Bianca per chiedere il suo rilascio e sua moglie Brittany ha incontrato e abbracciato il presidente Joe Biden, che ha sollevato il caso durante un incontro di maggio con Il presidente Joe Biden. Il primo ministro giapponese Fumio Kishida.

Non era chiaro dove fosse diretto Alkunis negli Stati Uniti o se al suo arrivo gli sarebbe stato richiesto di trascorrere ulteriore tempo dietro le sbarre in base ai termini del suo trasferimento dal Giappone.

READ  Il procuratore capo dell'ICC ha detto ai membri del parlamento che il Sudafrica "farebbe la cosa giusta" riguardo al mandato di arresto di Putin

“Quando all’amministrazione Biden verrà presentata l’intera serie di fatti e circostanze relativi al caso, siamo fiduciosi che riconoscerà immediatamente l’assurdità della condanna di Ridge”, ha affermato la famiglia. “Siamo fiduciosi che (il Dipartimento di Giustizia) vorrà urgentemente porre fine a questa parodia della giustizia rilasciando immediatamente Ridge, e non vediamo l’ora che Ridge si goda le vacanze a casa con sua moglie e i suoi figli.”

Un portavoce del Dipartimento di Giustizia ha inviato una richiesta di commento al Bureau of Prisons, che non ha risposto immediatamente a un’e-mail.

Alconis è uno specialista in guerra sottomarina e ingegneria acustica e al momento dell’incidente aveva trascorso quasi sette anni in Giappone come volontario civile e ufficiale di marina.

Nella primavera del 2021, dopo un periodo di servizio a terra, Alconis, originario della California meridionale, si stava preparando a schierarsi come capo sezione sul cacciatorpediniere missilistico USS Penfold.

Con l’avvicinarsi della data della missione, fece un viaggio sul Monte Fuji per fare escursioni e visitare la città con sua moglie e i suoi figli. Avevano scalato parte della montagna ed erano di nuovo in macchina, diretti a pranzare e prendere un gelato vicino alla base del Monte Fuji, quando improvvisamente ha perso conoscenza, dice la sua famiglia, dopo essersi ammalato di mal di montagna acuto.

Dicono che fosse completamente fuori di sé, tanto che né le urla di risveglio della figlia né l’impatto dello scontro lo hanno svegliato. La sua auto si è scontrata con auto e pedoni parcheggiati nel parcheggio, ferendo la donna e suo cognato, che poi sono morti.

Dopo l’incidente vicino a Fujinomiya, le autorità giapponesi hanno arrestato Alconis e lo hanno tenuto in isolamento per 26 giorni in un centro di detenzione della polizia. È stato interrogato più volte al giorno e non ha ricevuto cure mediche o valutazioni, secondo la dichiarazione dei fatti presentata. Da un portavoce della famiglia.

READ  Il delegato nucleare delle Nazioni Unite esprime preoccupazione per l'impianto ucraino di Zaporizhye | Notizie della guerra tra Russia e Ucraina

Questa dichiarazione affermava che quando le autorità americane arrivarono per arrestare Alconis e riportarlo in una base americana, i giapponesi erano già arrestati.

Fu accusato di guida spericolata con conseguente morte e fu condannato nell’ottobre dello stesso anno a tre anni di prigione.

“La parola che mi viene in mente è giustizia. Vogliamo che sia trattato equamente in caso di incidente”, ha detto il padre di Alkunis, Derek Alkunis, in un’intervista l’anno scorso con l’AP. “In un certo senso. Sappiamo che non è stato così. Ciò che ci preoccupa è che nostro figlio è stato condannato a tre anni di carcere a causa di un incidente.”

Dopo la sentenza, la famiglia di Al-Kunis ha cercato di mantenere il caso sotto i riflettori dell’opinione pubblica, anche riunendosi davanti alla Casa Bianca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *