Trasformare gli spazi con intonaci veneziani e altro – Comox Valley Record

– Testi di Tess Van Straten, Fotografia di Don Denton

di Daniel Caicedo E sua moglie, Beatrice Carmona, Victoria è lontana dalla loro nativa Colombia, e la loro fiorente attività di restauro vittoriano è qualcosa che non avrebbero mai potuto immaginare quando sono emigrati in Canada 16 anni fa in cerca di una vita migliore.

“Mia moglie era incinta del nostro primo figlio quando siamo venuti in Canada”, dice Daniel. “Stavamo andando contro tutte le probabilità di essere un nuovo arrivato senza inglese, senza famiglia, senza amici, senza soldi – e poi aprire un’attività in una terra straniera”.

Specializzati in intonaci veneziani, finiture in cemento, restauro del patrimonio e applicazione di tadelakt (calcare) importato da Marrakech, Daniel e il team di Victoria Restoration sono ora ricercati da alcuni dei principali designer e costruttori dell’isola di Vancouver. È impressionante dato che Daniel non aveva esperienza nel settore edile prima di trasferirsi in Canada e non avrebbe mai pensato che avrebbe lavorato nel settore edile.

“Lavoro da 14 anni come grafico per due dei più grandi giornali colombiani”, spiega Daniel. “Sono stato molto bravo e ho pensato che è quello che farò qui. Ma non c’erano porte aperte per me. Ho bussato alla porta più volte in [a local newspaper] E si aspettavano di lavorare lì, ma non è successo niente”.

Per guadagnarsi da vivere, Daniel accettò un lavoro nell’edilizia e ammise che all’inizio l’adattamento era molto difficile, soprattutto fisicamente.

“La cosa divertente è che, all’inizio, le mie mani sembravano un tipo da computer”, dice con una risata. “Morbido e non ho unghie. Dopo aver iniziato a costruire, avevo unghie e vesciche, ora posso lavorare con qualsiasi cosa e non si vedono mai”.

READ  Dalla caduta d'Italia: Edoardo Nesis - Cultura

Dopo aver appreso il mestiere di finitura tangibile e acquisito una preziosa esperienza, Daniel ha deciso di mettersi in proprio nel 2008 con l’aiuto di Beatriz. Ragioniera e descrivendosi come “una donna seducente dai suoi anni di college”, Beatriz mantiene le cose senza intoppi come amministratore delegato dell’azienda.

“All’inizio non siamo stati in grado di fare molto marketing, ma tramite amici nella chiesa che avevano aziende che si occupavano dell’edificio, ci siamo messi al lavoro”, spiega Beatrice. “Hanno davvero apprezzato la qualità del lavoro e hanno chiesto di più e la voce si è sparsa”.

Gli amici hanno detto alla coppia – che ora ha tre figli – che sarebbe stato molto difficile e li hanno avvertiti di non avviare un’impresa. Ma lo hanno fatto comunque, guidati dal loro forte senso di fede e dalla volontà di mettere tutto il duro lavoro e gli sforzi per farlo funzionare.

“Abbiamo imparato la perseveranza, la disciplina, l’ottimismo e la pazienza”, afferma Daniel. “Abbiamo imparato a leggere le esigenze del cliente in modo da poter trovare una soluzione. Ma la cosa più importante che abbiamo imparato è fidarci di Dio”.

Nel 2017, Daniel e Beatriz hanno fatto un altro atto di fede, avventurandosi nell’applicare sia lo stucco veneziano che il tadelakt importato dall’Italia.

“L’intonaco veneziano è una cosa molto comune in Colombia, ma quando l’abbiamo chiesto qui, non era molto conosciuto”, spiega Daniel. “Stavano portando persone da Vancouver o dalla California, quindi eravamo curiosi di offrirlo come aggiunta ai nostri clienti per dare loro qualcosa di unico e un aspetto e una finitura più esclusivi”.

Daniel ha viaggiato in Italia, Inghilterra e Marocco per la formazione, e in Colombia per conoscere le applicazioni delle foglie d’oro/argento, Daniel ha scoperto la sua passione.

READ  Una mamma italiana crea un'impresa

“È applicato a mano e molto artistico e tutti quelli che realizziamo sono unici”, afferma. “Amiamo la creatività e amiamo quando le persone vedono e amano il prodotto finito, ‘Wow! “

Che si tratti di una parete caratteristica, di un caminetto, di una doccia, di un bagno turco o anche di un’intera casa, Daniel progetta opere d’arte e trasforma gli spazi ordinari in straordinari. Si è recato nella Lower Mainland per lavorare su progetti di lusso e in altre parti dell’isola di Vancouver, tra cui Nanoose Bay e Ladysmith, e ha intrapreso un enorme progetto su una delle Bay Islands che ha richiesto tre mesi per essere completato.

“È emozionante sapere che stiamo per realizzare alcuni dei progetti più lussuosi dell’isola e avere l’opportunità di fare un lavoro unico per ognuno e vedere i volti dei nostri clienti felici e grati per il loro bellissimo spazio ,” lui dice.

Man mano che il passaparola si diffonde e l’attività continua a crescere, Daniel e Beatriz sperano di espandersi ulteriormente.

“Siamo desiderosi di andare oltre la geografia”, afferma Daniel. “Il nostro piano è continuare a servire la contea e andare praticamente ovunque i nostri clienti abbiano bisogno di noi”.

Storia di cortesia Rivista Boulevard, Pubblicazione Black Press Media

Come la rivista Boulevard in Sito di social network Facebook e seguili Instagram

Ristrutturazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *