Sveglia paralimpica: McKeever corre per il 16° oro, Wilkie torna sul podio

Brian McIver ha concluso il suo ultimo evento paralimpico di singolare in un posto che ha familiarizzato con oltre sei Giochi Invernali: il gradino più alto del podio.

Il grande 42enne in pensione ha vinto sabato il titolo di sci di fondo maschile per non vedenti aggiungendo la sua 16a medaglia d’oro al suo impressionante curriculum.

E lo ha fatto con stile, segnando un tempo di 33 minuti e 6,6 secondi per finire a 52,5 secondi dalla medaglia d’argento svedese Sebastian Modine.

Dai Giochi di Salt Lake City nel 2002, McIver ha guadagnato 20 medaglie, diventando il giocatore invernale paralimpico più decorato del Canada.

Ora, Canmore, Alta. È anche l’atleta maschio con il maggior numero di titoli nella storia delle Paralimpiadi e ha pareggiato con lo sciatore alpino tedesco Gerd Schoenefelder, che ha gareggiato l’ultima volta a Vancouver 2010.

GUARDA l McKeever ha vinto la 16a medaglia d’oro concludendo la sua storica carriera paralimpica:

Brian McIver vince l’oro nel suo ultimo evento individuale paralimpico

Il pattinatore di fondo Brian McIver di Canmore, Alta, ha vinto il suo 16° oro alle Paralimpiadi e il 20° assoluto con una vittoria nell’evento di sci di fondo maschile per non vedenti. 3:56

Domenica alle 22:55 ET, McKeever ha l’opportunità di staccare da Schoenfelder nella staffetta a squadre di sci di fondo Para di 4 x 2,5 chilometri.

“Dopo 20 anni di attività, è un tale onore far parte delle Paralimpiadi”, ha detto McIver, quando gli è stato chiesto della possibilità di farlo in un’intervista post-evento.

“Quindi usciamo e ci godiamo e continueremo a farci sentire, continueremo ad andare avanti e godremo questo bel tempo che abbiamo avuto e non vediamo l’ora di finire in una giornata divertente”.
READ  L'autorità calcistica ungherese difende i suoi tifosi in un caso razzista | The Guardian Nigeria Notizie

A Pechino, McIver ha anche vinto medaglie d’oro negli eventi di sprint e di mezzofondo per non vedenti.

Il suo titolo più recente è stato l’ottavo oro del Canada a Pechino. Gli atleti canadesi hanno conquistato anche cinque argenti e 10 bronzi per un totale di 23, piazzando il Paese al terzo posto nel medagliere dietro Cina (58 totali) e Ucraina (28 totali).

Leggi di più sul 16° titolo paralimpico di McIver.

Ecco di più di quello che ti sei perso venerdì sera e sabato mattina alle Paralimpiadi di Pechino:

Wilkie vince l’argento per la terza medaglia a Pechino

Natalie Wilkie è stata l’altra atleta canadese a raggiungere il podio l’ottavo giorno.

Salmon Arm, BC, ha superato la caduta nell’ultima parte della corsa campestre di 10 km femminile vincendo l’argento con un tempo di 41:45,3 secondi.

La canadese Natalie Wilkie, che sabato ha vinto l’argento nella 10 km femminile di sabato, si trova accanto alla medaglia di bronzo Oleksandra Kononova e alla medaglia di bronzo Irina Boye, entrambe ucraine. (Michael Steele/Getty Images)

Le compagne di squadra canadesi Brittany Hodak ed Emily Young sono arrivate rispettivamente settima e undicesima. L’ucraina Oleksandra Kononova ha vinto l’evento, conquistando la sua prima medaglia d’oro alle Paralimpiadi in questo sport da Vancouver 2010.

Wilkie, 21 anni, una paralimpica che ha gareggiato due volte, ora ha tre medaglie in ciascuno dei Giochi in cui ha partecipato.

A PyeongChang 2018, le è stato assegnato un set completo con una medaglia di ogni colore. A Pechino, Wilkie ha già vinto la 15 km femminile e gli sprint da 1,5 km conquistando la sua seconda e terza medaglia d’oro della sua carriera.

Leggi di più sulla terza medaglia di Wilkie a Pechino.

GUARDA l Wilkie vince l’argento nello sci di fondo in Para:

Natalie Wilkie vince la sua terza medaglia alle Paralimpiadi di Pechino

Natalie Wilkie di Salmon Arm, BC, ha vinto l’argento nella 10 km di cross country femminile per la sua terza medaglia a Pechino 2022. 2:43

Ho appena perso il palco

Due atleti sono quasi arrivati ​​​​a una notte di 3 medaglie per il Canada.

Ha superato Brasbridge, Ont. Colin Cameron, 33 anni, è arrivato quarto nella gara di sci di fondo maschile di 10 km, a 5,3 secondi dal bronzo italiano Giuseppe Romelli.

Nello slalom permanente alpino femminile, la 21enne Michaela Joslin, di Collingwood, Ont. , anche quarto posto, a 6,37 punti dal podio.

La Cina difende il titolo di curling in sedia a rotelle

La Cina è la campionessa del curling in sedia a rotelle ai Giochi Paralimpici.

I giocatori di calcio hanno sconfitto la Svezia 8-3 per difendere la loro medaglia d’oro a Pyeongchang 2018 un giorno dopo aver eliminato in semifinale il Canada, medaglia di bronzo.

La squadra cinese ha iniziato il torneo in basso, perdendo contro Canada e Svezia prima di accumulare 10 vittorie consecutive, comprese le vittorie ai playoff sulle stesse squadre che sono state in grado di superarle in astuzia in un round robin.

Leggi di più sulla vittoria della Cina sulla Svezia vincendo la medaglia d’oro nel curling in sedia a rotelle.

GUARDA l La Cina batte la Svezia in una partita di curling in sedia a rotelle per l’oro:

La Cina difende la sua medaglia d’oro nel curling in sedia a rotelle con la vittoria sulla Svezia

Con quattro punti al quinto posto, la Cina non si guarderà indietro e segnerà il successo al settimo posto. 0:55

bravo ragazzo

Karina Edlinger dell’Austria sapeva esattamente chi avrebbe festeggiato dopo aver vinto la sua prima medaglia d’oro alle Paralimpiadi.

La 23enne ha vinto la gara di sci di fondo Para per non vedenti l’ottavo giorno e ha condiviso un momento con il suo cane guida, Riley, dopo essere salita sul podio.

Edlinger ha vinto due medaglie di bronzo a PyeongChang 2018.

Ecco una rapida occhiata agli altri eventi del Day 8 a Pechino:

La cinese Yang Hongqiong ha ora vinto 3-3 l’oro al Para ai Giochi Paralimpici di Pechino dopo aver vinto sabato l’evento di pattinaggio a sedere di mezzofondo femminile. (Michael Steele/Getty Images)

A soli 16 anni, la slovacca Alexandra Riksova, vista sulle spalle della sua mentore Eva Tragicova, ha vinto il bronzo nello slalom slalom femminile per non vedenti con la sua seconda medaglia ai Giochi Paralimpici di Pechino. (Yifan Ding/Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.