Link alla settimana della scienza » Explorersweb

La nostra passione per la vita all’aria aperta guida molte delle nostre avventure. E quando non siamo all’estero, ci piace dedicarci alle scoperte sui luoghi in cui viviamo e viaggiamo. Ecco alcuni dei migliori link di storia naturale che abbiamo trovato questa settimana.

I robot volanti proteggono gli animali selvatici in via di estinzione: Gli scienziati continuano a esplorare i modi in cui i droni possono aiutare a preservare le specie in via di estinzione. “Snotbot” è un piccolo drone dotato di una telecamera e, cosa più insolita, di una capsula di Petri. Il biologo marino Andy Rogan lo usa per scattare foto e video di balene e per raccogliere il muco delle balene.

Il minuscolo drone sorvola il mammifero marino e aspetta il suo naso. La molla dell’aria espirata copre sia il drone che la capsula di Petri con muco di balena.

“[It] Ha la consistenza dell’acqua. “È più acqua di mare che melma”, dice Rogan.

Il fluido contiene una grande quantità di informazioni biologiche, tra cui DNA, indicatori di stress e ormoni della gravidanza. Aiuta gli scienziati a comprendere meglio la salute delle balene e il loro ambiente.

Fotobomba Hummer

Squat Hammer bombarda la nave di Shackleton. Una delle più grandi scoperte della settimana è stata la scoperta della nave Endurance di Ernest Shackleton. I media si sono concentrati su come la nave è stata preservata dopo un secolo in fondo al mare.

Tuttavia, un gruppo era interessato a qualcos’altro. I biologi artici hanno esaminato il filmato per vedere i vari organismi sottomarini che hanno fatto della nave la loro casa. Questi includono un gruppo di invertebrati e alimentatori di filtri come anemoni, carniidi e schizzi di mare.

READ  Astronauti analogici addestrati per una missione su Marte

La sorpresa più grande è stata l’aragosta accovacciata che si è arrampicata sul naufragio. Sebbene siano chiamati aragoste, sono strettamente imparentati con i granchi. Questo è il primo avvistamento di una creatura del genere nel Mare di Weddell.

Squat Hammer spara per una maggiore durata. Foto: BBC/FMHT/National Geographic

L’allevamento di calamari è etico? La domanda di carne di calamaro è in costante aumento. I bracconieri ora catturano più di 350.000 tonnellate di calamari selvatici ogni anno. È un affare così redditizio che una società ha in programma di aprire il primo allevamento commerciale di calamari al mondo nelle Isole Canarie il prossimo anno.

Afferma che l’agricoltura è necessaria per “proteggere specie di grande valore ecologico e umano”, ma c’è stato un contraccolpo significativo. I calamari sono riconosciuti come esseri senzienti. Sono anche solitari e possono diventare aggressivi se rimangono troppo vicini agli altri.

“Ci sono prove molto forti che provano dolore e sofferenza”, afferma l’ecologo comportamentale Alex Schnell. È una delle tante che pensano che coltivare un polpo con grande ricchezza sia impossibile.

Sottolinea che “non esiste un metodo di macellazione umano affidabile che possa essere implementato commercialmente su larga scala”. I metodi attualmente utilizzati sono il clubbing, il taglio del cervello e il soffocamento in una rete.

Perforazioni sotto la calotta glaciale della Groenlandia

Il cratere Hiawatha ha 58 milioni di anni: I ricercatori hanno datato il cratere Hiawatha a 58 milioni di anni. L’operazione IceBridge della NASA ha scoperto il cratere nel 2015 mentre osservava il bordo nord-ovest della calotta glaciale della Groenlandia. Il cratere da impatto si trova sotto un chilometro di ghiaccio.

READ  Il telescopio spaziale Spitzer "vede" il relitto di due pianeti che si sono schiantati l'uno contro l'altro

Dalla sua scoperta, gli scienziati hanno cercato di scoprire la sua età. Non puoi studiare il cratere stesso, ma l’acqua di disgelo alla base del ghiaccio ha portato via il sedimento. Segni noti di shock sono stati trovati nel deflusso, inclusi roccia parzialmente fusa e ghiaia contenenti cristalli di zircone. Da questo punto di vista, i geochimici sono stati in grado di prevedere che il cratere si sia formato 58 milioni di anni fa.

Un nuovo studio suggerisce che le barriere coralline potrebbero essere più resistenti di quanto si pensasse in precedenza. Foto: persiane

Corral resistenti

Le barriere coralline delle Hawaii mostrano una sorprendente capacità di recupero: Le barriere coralline non vanno bene negli oceani più caldi e più acidi, ma uno studio a lungo termine sui coralli delle Hawaii suggerisce una certa resilienza. I ricercatori hanno posizionato tre tipi di corallo in condizioni che imitano quelle dei futuri oceani. Sebbene molti siano morti, circa la metà di loro è sopravvissuta. Alcuni hanno anche prosperato alla fine dello studio.

Questo studio, condotto su un periodo di 22 mesi, fornisce risultati più realistici rispetto ai più comuni studi a breve termine. Il tempo di studio aggiuntivo ha indicato che i coralli sono stati in grado di adattarsi in una certa misura alle nuove condizioni.

Calamari preistorici che prendono il nome dal presidente Joe Biden: Il calamaro preistorico a 10 braccia prende il nome dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden. Syllipsimopdi Bideni è il più antico antenato dei cefalopodi. Gli scienziati hanno datato il fossile a 328 milioni di anni.

READ  Il vortice polare sta infrangendo i record di temperatura nella prateria e il freddo pungente è destinato a continuare

Il fossile è apparso nel Mississippi Bear Gulch nel Montana. Probabilmente una versione primitiva del calamaro vampiro, i suoi artigli extra lo avrebbero reso un predatore più efficiente rispetto alle specie moderne. Questi fossili sono incredibilmente rari: a causa dei loro corpi morbidi, i cefalopodi si fossilizzano raramente. Questa prova di base mostra che questi cefalopodi erano sulla Terra 82 milioni di anni prima di quanto si pensasse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.