Si piegherà e lancerà anche il giocatore più forte del mondo. Gli scienziati hanno dichiarato di sì

Gli scienziati della NASA hanno inviato qubit fotonici su un cavo in fibra ottica. In altre parole, il teletrasporto è stato eseguito dai ricercatori per la prima volta. I ricercatori fanno notare che questo metodo potrebbe essere utilizzato per sviluppare un servizio Internet che potrebbe rivoluzionare l’archiviazione dei dati.

Questo risultato potrebbe essere utilizzato per sviluppare un servizio Internet quantistico che potrebbe rivoluzionare l’archiviazione e l’elaborazione dei dati. Gli scienziati affermano che questo segnerà l’inizio di una nuova era della comunicazione.

Gli scienziati hanno inviato qubit con una precisione del 90% sulla rete in fibra ottica di 44 chilometri. Questa rete è costruita con le apparecchiature esistenti per essere compatibile con l’attuale infrastruttura Internet.

I Qubit operano con bit quantistici, ovvero qubit. Invece dei bit tradizionali, “1” e “0” vengono utilizzati per codificare le informazioni digitali.

Questi bit quantistici possono essere gestiti come “1” e “0” simultaneamente nel caso della sovrapposizione. Pertanto, ogni nuovo qubit aggiunto al computer aumenta l’efficienza della macchina in modo significativo piuttosto che lineare.

Pertanto, il teletrasporto quantistico è il trasferimento di stati quantistici da un luogo a un altro. Questa trasmissione è stata effettuata utilizzando l’entanglement quantistico, in cui le due particelle erano legate insieme, in modo che le informazioni condivise fossero condivise con l’altra esattamente nello stesso momento.

Questo perché le particelle si trovano in situazioni di probabilità in cui la loro posizione esatta, quantità di moto e rotazione non possono essere determinate finché la particella non è stata misurata.

Anche i fotoni si comportano in questo modo, diventando un’onda o una particella a seconda di come vengono misurati.

READ  Martedì in pianura nevica nuova: le regioni interessate

Panagiotis Spentzores, responsabile del programma di scienza quantistica al Fermilab, ha dichiarato a Motherboard: “Volevamo spingere i confini di questo tipo di ricerca e compiere passi importanti verso la verifica delle idee della fisica fondamentale, nel modo in cui sia la comunicazione quantistica che le reti quantistiche vengono applicate nella vita reale”. Egli ha detto.

Maria Spiropulu, professore di fisica Shang-Yi Ch’en al Caltech, “Le persone sui social media chiedono (scherzando ovviamente) se devono contattare il provider di Internet quantistico. Abbiamo bisogno (molto) di più lavoro di ricerca e sviluppo”. Egli ha detto.

100 trilioni di volte più veloce del supercomputer più potente

I computer quantistici sono in grado di elaborare circa 100 trilioni di volte più velocemente del supercomputer più potente del mondo. Oltre a Google, i team dell’Università di scienza e tecnologia in Cina hanno ottenuto questo successo utilizzando due metodi diversi.

Spentzores ha affermato che il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti ha recentemente annunciato un piano per un Internet quantistico nazionale a Chicago e il punto che gli scienziati hanno raggiunto. “L’area di Chicago potrebbe essere la base per costruire una rete quantistica urbana”. Raccontare.

La ricerca è stata pubblicata nel PRX Quantum, firmata da ricercatori di Fermilab, AT&T, Caltech, Harvard University, Jet Propulsion Laboratory della NASA e Università di Calgary.

Professor Spiropolo “Siamo molto orgogliosi di aver raggiunto questa pietra miliare nei sistemi di trasporto quantistico sostenibili, ad alte prestazioni e scalabili. I risultati saranno ulteriormente migliorati con gli aggiornamenti del sistema che prevediamo saranno completati entro il secondo trimestre del 2021”. Egli ha detto.

i-1-054.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *