Sei Nazioni 2022: l’inglese Ellis Genji il momento italiano Sebastian Negri

Sebastien Negri è stato portato fuori dal campo in barella dopo aver perso conoscenza

Uno degli invitati inglesi, Elis Genji, ha detto di sapere che era successo qualcosa di “terribile” all’italiano Sebastian Negri quando lo “sentì soffocare” durante la partita di domenica.

Il sostituto Nigri è rimasto in campo per 16 minuti nel secondo tempo quando è stato eliminato in una collisione.

“L’ho schiaffeggiato per vedere se avrebbe reagito”, ha detto Genji.

“Continuava a soffocare, quindi non sapevo se avesse appena ingoiato la lingua, motivo per cui ho cercato di farlo rotolare su un fianco”.

Una volta che Genji ha richiamato l’attenzione sulle condizioni di Negri, il 27enne ha ricevuto cure mediche immediate ed è stato buttato fuori dal campo in barella durante la vittoria per 33-0 dell’Inghilterra al Sei Nazioni di Roma.

L’Italia ha detto che Negri ha subito un “trauma cranico” e che ora seguirà i protocolli di ritorno al gioco in caso di commozione cerebrale.

“Non sono un maestro di medicina, ma sono sicuro che dovresti metterli in modalità di recupero, quindi ho provato a farlo. Sono stato rapidamente allontanato dalle infermiere, quindi ho lasciato che continuassero”, ha aggiunto Genji.

“È terribile quando succede. Non conosco molto bene Seb personalmente, ma molti dei miei amici hanno giocato con lui all’Hartbury College e sembra un bravo ragazzo.

“È appena arrivato ed è un grande giocatore per loro e non è stato bello vederlo fino a quando non è successo. Spero che sia bravo. Lo sono davvero. Non mi piace vedere le persone ferite in quel modo”.

Nijri Genji lo ha ringraziato sui social media per aver allertato i funzionari così rapidamente

READ  Il Milan ha vinto lo scudetto per la prima volta in 11 anni dopo aver battuto il Sassuolo

“Grazie mille, Ellis Genji”, ha detto Negri alla scena su Twitter. “Sei un ragazzo grosso. Va tutto bene sotto questo aspetto e si sente molto meglio”.

Evita la “caccia alle streghe” di Nowell – Monye

L’infortunio di Negri non è stato l’unico trauma cranico che ha subito Vittoria dell’Inghilterra al Sei Nazioni 33-0 a Roma.

C’è stata un po’ di confusione quando l’esterno Jacques Noel – che stava facendo la sua prima partenza dalla Coppa del Mondo 2019 dopo una serie di infortuni – ha ricevuto un colpo alla testa.

Un medico è entrato in campo per controllare Noel e ha detto all’arbitro Damon Murphy che voleva aspettare che un medico indipendente sugli spalti esaminasse il filmato dell’incidente.

Murphy ha ordinato alle due squadre di giocare, permettendo a Noel di indugiare per un po’ prima di essere portato fuori da un medico indipendente per una valutazione del trauma cranico, ma non è riuscito.

“È molto delicato e abbiamo un background di casi di demenza, e World Rugby sta facendo tutto il possibile per cercare di mitigare i rischi di colpire i giocatori in testa”, ha detto l’ex ala dell’Inghilterra Ugo Monyi. BBC Radio 5 Live Rugby Union ogni giorno.

“Può essere semplice come non l’ha visto il dottore, è possibile con 30 giocatori in campo in una partita veloce.

“L’intero episodio potrebbe essere migliore? Certo, ma prima di entrare nella caccia alle streghe, è importante avere una conversazione su come è successo.

“Stiamo cercando di combinare la tecnologia moderna con il potenziale di errore umano. Non penso che sia qualcosa di più serio di quello”.

READ  Le Sei Nazioni: Francia e Irlanda in una lega a parte, afferma Sir Clive Woodward

La confusione su Noel arriva dopo un incidente nella partita del Sei Nazioni Under 20 dell’Inghilterra, in cui il medico non è stato d’accordo con la decisione dell’arbitro. Inviare un giocatore per la valutazione di un trauma cranico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.