Quercetani e l’ATFS premiati con la Targa del Patrimonio Mondiale dell’Atletica Leggera | Notizie sul patrimonio | eredità

Quercetani e l’ATFS premiati con la Targa del Patrimonio Mondiale dell’Atletica Leggera |  Notizie sul patrimonio |  eredità

Il Decano degli Statistici di Atletica Leggera Roberto Luigi Quercitani (1922-2019), insieme all’Associazione degli Statistici di Atletica Leggera (ATFS) di cui è stato socio fondatore, hanno ricevuto il Premio Patrimonio Mondiale per l’Atletica Leggera.

Insigne storico dell’atletica Quercetani è stato il primo presidente dell’ATFS dal 1950 al 1968 e caporedattore della ATFS annuale ogni anno fino al 1969.

La targa, assegnata congiuntamente nelle categorie “Leggenda” (Quercetani) e “Cultura” (ATFS), è stata svelata venerdì (2) dal presidente di World Athletics Sebastian Coe nella biblioteca dell’ASSI Giglio Rosso Sports Club, Firenze, Italia, che comprende il gruppo dei Quercetani.

Quercetani è stato il più prolifico storico dell’atletica leggera.La sua prima grande pubblicazione in inglese, Storia dell’atletica mondiale in atletica leggera (1864-1964), più volte ripubblicato, portando la storia dell’atletica fino all’inizio di questo secolo. Questo libro è la risorsa “go-to” per tutti i fan in erba dell’atletica, per non parlare degli storici.

“L’ATFS, che Quercetani ha contribuito a fondare nel 1950, rimane responsabile della registrazione accurata delle prestazioni del nostro sport fino ad oggi. Il premio di oggi onora Quercetani e l’ATFS e riconosce l’enorme debito di gratitudine che il nostro sport ha nei loro confronti”.

La World Athletics Heritage Plaque è un riconoscimento basato sul sito, assegnato per un contributo eccezionale alla storia mondiale e allo sviluppo dello sport dell’atletica leggera su atletica leggera e fuori campo come discipline di atletica leggera come sci di fondo, montagna, strada, pista e corsa sul campo e marcia.

Creazione dell’ATFS

Per uno sport che si basa su tempi e misurazioni precisi, le statistiche sono sempre state importanti e molte persone hanno faticato a tenere traccia delle prestazioni. Ma fu solo quando un gruppo di appassionati si riunì il 26 agosto 1950 al Café de la Madeleine in Rue de la Montagne, Bruxelles, per formare l’ATFS che il loro hobby si trasformò in un servizio ben coordinato per la comunità dell’atletica.

READ  Mick Schumacher sarà un pilota di riserva per la Ferrari la prossima stagione insieme al suo solito posto con Haas

Come afferma Querchetani: “Fin dall’inizio, l’obiettivo dell’ATFS è stato quello di rendere popolare la registrazione accurata e competente dei risultati di atletica leggera in tutto il mondo”.

I semi furono seminati da Quercetani e dallo statunitense Donald Potts, che si riunirono nel 1947 per compilare un elenco di 100 eventi maschili di tutti i tempi che hanno battuto i record del mondo con tutti i dettagli della data e del luogo di ogni esibizione. Il risultato della loro collaborazione è stato un opuscolo autofinanziato di 70 pagine intitolato Manuale dell’atletica leggera dei Giochi Olimpiciapparso nel 1948.

Questo post umile ma prezioso si è rivelato motivante. Il campione olimpico dei 100 metri del 1924 Harold Abrahams, un prolifico scrittore di questo sport e lui stesso un appassionato statistico, usò il libro per classificare le Olimpiadi di Londra del 1948.

Tra gli altri destinatari che rimasero molto colpiti dall’opuscolo c’era lo svizzero Fulvio Rigli, in quanto Querchetani un brillante linguista. All’inizio del 1950 scrisse a Quercetani suggerendogli di contribuire a formare l’Associazione Internazionale degli Statistici. Potts e altri si sono impegnati in discussioni sulla messa in comune di risorse e conoscenze e il risultato è stato quello storico incontro a Bruxelles, organizzato dal giornalista sportivo belga Andre Greuze durante i Campionati Europei del 1950.

I soci fondatori dell’ATFS sono – oltre a Quercetani (Presidente), Potts, Regli (Segretario Generale) e Greuze (Tesoriere) – il futuro Norris McWhirter Guinness dei primati Fame dalla Gran Bretagna, Bruno Bonomelli dall’Italia, Eric Kamper dall’Austria, Ekkehard Zur Meged e Wolfgang Wench dalla Germania, André Sinai dalla Francia e Bjorn Johan Wikmann dalla Finlandia. Boots e Winch non erano effettivamente presenti all’incontro ma erano considerati membri fondatori simili, mentre una delle prime decisioni dell’ATFS è stata quella di selezionare Abrahams come presidente onorario.

READ  I record vacillano in una settimana storica in Italia Il primo ministro pioniere Padel

Becali ragazzo

Nato a Firenze nel maggio 1922, Kirchtani aveva solo 10 anni quando l’atletica entrò nella sua vita. Stava camminando con suo padre nell’agosto del 1932 quando vide un grande schermo cinematografico in cima a un edificio che annunciava che Luigi Becali aveva vinto il titolo olimpico dei 1500 metri a Los Angeles il giorno prima. Questo ha acceso la sua immaginazione e ha iniziato a collezionare ritagli di giornale relativi all’atletica. Fu l’inizio dell’ossessione di una vita per i fatti e le cifre matematiche. Tra i suoi primi bei ricordi c’era quello di vedere Becali correre un record italiano di 800 metri durante il primo tempo di una partita di calcio nella sua città natale nel 1933.

Fin dai tempi della scuola, Quercetani è diventato uno studente e parla correntemente le lingue straniere, abilità che lo hanno aiutato a fare amicizia in tutto il mondo e che gli hanno permesso di diventare un traduttore con gli eserciti alleati in Italia nel 1944. Durante la sua adolescenza, leggeva avidamente l’italiano, francese e tedesco. e giornali e riviste sportive svedesi e americani, dove ha partecipato e contribuito a pubblicazioni in diversi paesi dalla fine degli anni ’30.

Subito dopo la guerra iniziò una corrispondenza con il matematico americano Potts in California. Hanno formato una famosa partnership che ha prodotto i primi elenchi dettagliati di tutti i tempi al mondo e ha portato alla documentazione completa dell’atletica a cui siamo abituati, ma era eccezionalmente scarsa quando Roberto ei suoi soci hanno iniziato il loro lavoro. È iniziato anche come annuale molto apprezzato e affidabile Atletica leggera Notizie World Merit Rankings nel 1947.

Quercetani ha curato la compilazione e la pubblicazione di quattro volumi di Prestazioni di atletica leggera nel corso degli anni che copriva le liste mondiali dal 1921 al 1950, gli anni prima delle liste annuali ATFS.

READ  Anno nuovo, nuovo logo per le Nazionali di calcio italiane - SportsLogos.Net News

Querchetani, giornalista freelance, ha seguito per molti anni la maggior parte dei principali eventi sportivi mondiali, in particolare dal 1951 per Il Gazzetto dello Sport Ha contribuito a una vasta gamma di pubblicazioni. Amante delle curiosità, il suo ultimo spettacolo, scritto nei suoi anni ’90, era intitolato Fatti e cifre interessanti della storia dell’atletica 1860-2014 e dedicato alla sua amata moglie, Maria Luisa, per il suo “instancabile sostegno e comprensione”.

Patrimonio mondiale dell’atletica leggera
Grazie al compianto Mel Watman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *