L’esercito americano sta attivando un’altra batteria SHORAD in Europa con la base in Italia che si unisce al mix

L’esercito americano sta attivando un’altra batteria SHORAD in Europa con la base in Italia che si unisce al mix

Il comandante della batteria, il capitano Ivan Pekoy, e il sergente. Alanmarco Cruz svela il manuale durante una cerimonia il 17 ottobre 2023 a Vicenza, in Italia, che segna la riattivazione di Charlie Battery, 1° Battaglione, 57° Reggimento di Artiglieria della Difesa Aerea. L’unità divenne la più recente batteria di difesa aerea a corto raggio dell’esercito in Europa. (Brian Erickson/Stelle e strisce)

VICENZA, Italia – La più recente unità di difesa aerea dell’esercito americano in Europa ha fatto il suo debutto martedì, mentre una cerimonia alla Caserma delle Digne ha riattivato una terza batteria per unirsi alle due controparti con sede in Germania.

Soldati del 57° reggimento di artiglieria della difesa aerea La batteria C era in formazione davanti al quartier generale della 173a brigata aviotrasportata per vedere i suoi colori spiegati per la prima volta.

Fa parte della più recente batteria di difesa aerea a corto raggio d’Europa, che ha visto i membri della NATO raddoppiare la loro forza militare in seguito all’invasione russa dell’Ucraina nel febbraio 2022.

“L’attivazione di Charlie Battery sottolinea la nostra prontezza e determinazione nel difendere il nostro spazio aereo e le forze che servono la nostra nazione e stanno al nostro fianco in battaglia”, ha affermato il tenente colonnello Eric Ackles, comandante del 1° battaglione, 57° reggimento di artiglieria della difesa aerea.

Il reggimento è stato attivato ad Ansbach, in Germania, all’inizio di questo mese. Anche le altre due batterie sono di stanza ad Ansbach.

La batteria con sede in Italia porta ulteriore potenza di fuoco nell’Europa meridionale e dà impulso alla 173a divisione aviotrasportata, che ha sede anche a Vicenza e funge da forza di reazione rapida dell’esercito in Europa.

READ  Il duo italiano guida il tour di Nastro Rosa

L’aggiunta di tale artiglieria è stata una priorità assoluta per l’Esercito in Europa negli ultimi anni poiché il servizio ricostruisce le capacità scomparse durante il lungo periodo di ritiro successivo alla Guerra Fredda.

La batteria fa parte della 52a Brigata di artiglieria della difesa aerea con sede in Germania, che è stata ristabilita nel 2022 per fornire il comando e il controllo delle forze di difesa aerea e missilistica dell’esercito in Europa.

“L’unità qui a Vicenza gioca un ruolo fondamentale nella nostra strategia di difesa”, ha detto Ackles. “È nostro dovere dare risultati (batteria) con i sistemi di difesa più avanzati ed efficaci disponibili.

La missione di SHORAD prevede l’uso dell’artiglieria e di altri mezzi per neutralizzare le minacce aeree a bassa quota.

La storia della batteria in Europa risale alla prima guerra mondiale. Il capitano Ivan Bikoy, comandante della batteria, ha accennato ad un ritorno alle radici geografiche dell’unità.

“Siamo onorati di costruire su questa eredità… rafforzando al contempo le capacità di difesa aerea degli Stati Uniti e della NATO a sud delle Alpi insieme ai nostri alleati e partner”, ha affermato Bikoy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *