Piani in cantiere per la riqualificazione del Central Mobile Park – Kelowna News

Piani in cantiere per la riqualificazione del Central Mobile Park – Kelowna News

Pianta del Parco Mobile Centrale

Due anni e mezzo dopo l’acquisto del Central Mobile Park, Kerkhoff Construction sta cercando di iniziare il processo di riqualificazione del sito di 24 acri.

Il promotore ha presentato domanda per un Piano di riqualificazione dell’area che, se approvato dal consiglio, dirigerà la riqualificazione del parco di case mobili, nonché di altre nove proprietà limitrofe all’angolo tra le strade Lanfranco e Casorso che comprende altri sei ettari.

Il completamento di un ARP sarà richiesto prima che qualsiasi riqualificazione possa procedere, inclusa la riorganizzazione o il rilascio del permesso di sviluppo.

L’ARP includerà solo il parco di case mobili, mentre i termini di riferimento che lo accompagnano richiedono di prendere in considerazione l’uso futuro del suolo e le implicazioni tecniche anche per le nove proprietà aggiuntive.

I termini di riferimento richiedono che Kerkhoff Construction sviluppi un piano di trasferimento degli inquilini per circa 130 proprietari di case mobili che affittano terreni con un parco di case mobili esistente.

“Questo documento sarà richiesto per mostrare come il richiedente può assistere i residenti esistenti con nuovi alloggi in un luogo di loro scelta entro i propri mezzi finanziari”, suggerisce il rapporto della City Task Force.

Descrive inoltre la partecipazione pubblica, l’accessibilità economica degli alloggi, la progettazione urbana, l’ingegneria, i trasporti e il piano concettuale, nonché i dettagli su come verrà seguito il processo.

Se lunedì il consiglio adotterà il piano, il prossimo passo sarà una proposta di visione e obiettivi per l’area che stabilirà specifici diritti di sviluppo, inclusi l’uso del suolo e la densità.

Kerkhoff Construction ha acquistato il parco di case mobili per 15 milioni di dollari nell’estate del 2020.

READ  Previsioni per il fine settimana: Ehi, maggio! - Sault St. Mary News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *