Perché il cuore industriale d’Italia è incantato da Giorgia Meloni – Politico

Clicca play per ascoltare questo articolo

Dopo essersi innamorati dei pesi massimi di destra Silvio Berlusconi e Matteo Salvini nelle precedenti elezioni, gli elettori del nord Italia ora vogliono dare una possibilità a Giorgia Meloni.

Il partito di Meloni, Fratelli d’Italia, è in testa alla votazione nazionale prima del voto parlamentare di domenica, ed è destinato a comandare le urne anche nel cuore industriale del nord Italia.

Secondo recenti sondaggi, i fratelli sono ora in procinto di ottenere il maggior numero di voti nelle regioni benestanti di Lombardia, Veneto e Piemonte. La tendenza rappresenta un cambiamento per il partito di Meloni, dato che queste regioni erano una roccaforte della Lega Salvini di Berlusconi e di Forza Italia.

La domanda è perché gli elettori di queste regioni ora si rivolgono ad essa per presentare ciò che promette un cambiamento radicale di direzione per l’Italia in un momento critico per l’economia del Paese e per la sicurezza dell’Europa.

ha detto Ettore Bovelli, che possiede e gestisce una fabbrica di bottoni a Chioduno, un piccolo paese della laboriosa provincia di Bergamo, in Lombardia.

L’attività di Boffelli è quella tipica delle piccole e medie imprese che hanno fatto della Lombardia una Le regioni più ricche dell’Unione Europea, nonché il più grande esportatore in Italia. Aziende come la sua stanno ora affrontando un’intensa pressione da parte di concorrenti stranieri e alti costi energetici. Dopo aver provato i tradizionali partiti di destra, i titolari si rivolgono a Meloni.

Buffelli crede che solo i fratelli possano aiutare le piccole imprese a diventare più competitive a livello internazionale, in particolare abbassando le tasse e la burocrazia. Oltre il 90 per cento dei bottoni in resina Boffelli viene esportato fuori dall’Italia. “Affrontare la concorrenza straniera è il nostro mestiere”, ha affermato con orgoglio.

READ  John Oliver ha criticato Elon Musk per aver distrutto Twitter

Altri microimprenditori bergamaschi condividono le sue speranze. Alberto Colleoni, che co-gestisce un’impresa di tappezzeria di famiglia, sceglierà Meloni, dopo aver votato per Salvini e Berlusconi nelle precedenti elezioni. “Non è l’opzione migliore, ma spero che sia la meno negativa”, ha detto, spiegando che i piani fiscali promessi da Meloni gli renderebbero il lavoro molto più facile”.

Nel suo spettacolo, Meloni notevolmente Suggerimento Un’aliquota del 15% applicata a tutti i contribuenti per l’eventuale aumento di reddito rispetto al triennio precedente nonché per il graduale ritiro dell’imposta provinciale sulle attività produttive. Gli alleati di destra di Meloni Suggeriscono anche Tagli alle tasse, così come il suo rivale di centrosinistra Enrico Letta.

Il fatto che i Fratelli d’Italia ora controllino il voto al nord non sorprende Giulio Tremonti, che è stato quattro volte ministro dell’Economia e delle Finanze sotto Berlusconi e ora è candidato con Meloni.

“Era ed è tuttora il centrodestra. I cambiamenti non sono la direzione del voto, ma la diversa composizione della coalizione”, ha detto a Politico, aggiungendo che quella che definisce ‘ominidi economici’ la preferenza per i partiti di centrodestra ha solo aumentata con l’attuale crisi economica.

Scommetti sul favorito

Alle elezioni nazionali del 2018 Fratelli d’Italia è stato il partner minore della coalizione di centrodestra. Ma dopo quattro anni sui banchi dell’opposizione, il partito di Meloni è ora il leader della coalizione – una circostanza che a sua volta sta portando alcuni elettori riluttanti di destra a preferire Meloni a Berlusconi e Salvini.

Molti elettori di centrodestra scelgono il partito principale della coalizione. Lorenzo Brigliasco dell’agenzia elettorale You Trend, che si aspetta anche che Meloni ottenga punteggi migliori di Salvini, anche al nord, ha osservato: C’è una specie di effetto mimetico, una tendenza a sostenere un leader che si è già dimostrato più forte.

READ  Elon Musk intensifica gli studi clinici sull'uomo sulla tecnologia dei chip cerebrali

Sondaggio d’opinione del parlamento nazionale italiano

Per ulteriori dati sui sondaggi da tutta Europa, visitare Politico sondaggio.

Giuliano Verdi, che ha co-presieduto la sezione Fratelli d’Italia di Bergamo per quasi un decennio, ha affermato che ci è voluto molto tempo per consolidare la sua posizione nelle roccaforti di Forza Italia e Lega. Verdi ha sostenuto che il partito di Meloni è stato premiato per essere l’unico a rifiutare le alleanze con il Partito Democratico di centrosinistra e il Movimento 5 stelle anti-establishment a differenza di tutti gli altri partiti che hanno aderito al governo di coalizione di Draghi.

Ma alcuni imprenditori – che secondo i sondaggi sono in minoranza – lamentano la fine dell’era Draghi e potrebbero votare per il Pd di centrosinistra o per il cosiddetto “Terzo Polo” centrista, guidato dall’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi e L’eurodeputato Carlo Calenda.

Per Matteo Brignoli, comproprietario di un’azienda che produce tessuti di lusso nel distretto tessile bergamasco, il governo Draghi è stato un “dream team”. Brignoli esporta il 95 per cento della sua produzione. “Ci è piaciuto lo stile di Draghi, che è l’approccio dell’allenatore”, ha detto. La caduta dell’amministratore delegato di Draghi è stata “uno shock”, e lui voterà per il “terzo polo” centrista, che ha promesso di riportare l’agenda di Draghi.

Brignoli sta attraversando un periodo difficile a causa dei prezzi elevati dell’energia – le sue macchine per la tintura sono riscaldate a gas – ma la sua attività è stata anche colpita dall’aumento dei prezzi di prodotti chimici come la soda caustica. Sempre più spesso si teme la concorrenza dei rivali commerciali in Portogallo, che pagano molto meno per elettricità e gas.

READ  5 cose sul patriarca Gucci - Hollywood Life

“Qual è il background di Meloni? Non è vicina al mondo degli affari”, ha detto.

Questo articolo fa parte di Politico Pro

La soluzione unica per i professionisti delle politiche che combina la profondità del giornalismo di Politico con la potenza della tecnologia


Scoop, idee esclusive e rottura


Piattaforma informativa sulle politiche personalizzate


Una rete di pubbliche relazioni di alto livello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.