Ole Gunnar Solskjaer ricorda che Alex Ferguson era “felice” dopo la sconfitta in Champions League

“Un’esperienza davvero surreale.”

Il Manchester United ha raggiunto un’altra semifinale con Ole Gunnar Solskjaer. La vittoria per 2-0 del Man United contro il Granada giovedì ha portato i Red Devils a una vittoria complessiva per 4-0 nei quarti di finale di Europa League.

Solskjaer incontrerà la Roma negli ottavi di finale dopo che la squadra italiana ha battuto l’Ajax nei quarti di finale.

Sarebbe la prima volta che lo United affronta la Roma dalla sconfitta dei giallorossi nella UEFA Champions League 2007.

Ole Gunnar Solskjaer.

La cravatta era importante per Solskjaer in quanto era la sua ultima apparizione europea con lo United prima di appendere la scarpa.

Ha aiutato il norvegese a raggiungere il gol in trasferta di Wayne Rooney nella partita in cui la squadra ha perso 2-1 a Roma, parlando dopo la vittoria dello United sul Granada giovedì, e Solskjaer ha ricordato come Alex Ferguson fosse sorprendentemente ottimista nonostante i suoi giocatori fossero stati eliminati nella capitale italiana. .

“Sì, certo, mi ricordo”, ha detto Solskjaer. “Abbiamo perso la partita fuori casa ma la cosa strana è che l’allenatore era così felice dopo quella sconfitta, non l’ho visto felice dopo la sconfitta perché era così fiducioso di vincere l’andata. Un’esperienza davvero surreale.

“Dobbiamo sfruttarlo al meglio. Abbiamo la possibilità di andare in finale. Oggi: buon lavoro, disciplinato, professionale e non sotto pressione”.

READ  Quando è la cerimonia di apertura di Euro 2020 e come puoi guardarla

Lo United spera di essere migliore rispetto allo scorso anno dopo aver perso contro l’eventuale vincitore del Siviglia nelle semifinali di Europa League.

Anche la squadra di Solskjaer affronterà due volti noti, Chris Smalling e Henrikh Mkhitaryan, quest’ultimo che ha goduto di un’ottima stagione per i Gilorossi.

“La Roma è un club meraviglioso”.

Solskjaer ha aggiunto: “La Roma è un grande club con una grande storia, grandi tradizioni e grandi giocatori nel corso degli anni. “Hanno ancora tanti, tanti bravi giocatori. Anche i giocatori che conosciamo.

“Quando arrivi alle semifinali, questa è la natura del gioco, stai giocando contro alcune buone squadre. Abbiamo giocato contro alcune buone squadre e ci stiamo godendo la possibilità di qualificarci di nuovo per la finale”.

“Ho visto determinazione e attitudine in ogni giocatore che vogliamo andare oltre perché la delusione per le nostre sconfitte ci ha dato la motivazione per fare un passo avanti e finire la stagione al massimo livello”.

__

LOI Arena è la nuova sede dei grandi dibattiti sulla League of Ireland. Ogni settimana, Con e Conan si avvicinavano al microfono per analizzare gli alti e bassi della più grande lega del mondo.

I giocatori sono raggiunti ogni settimana da ospiti meravigliosi che condividono la loro passione per tutto ciò che riguarda LOI e il calcio irlandese. Episodio 3 di Legge Arena Liberi di ascoltarlo Qui.

Gli ex compagni di squadra del Dundalk, Robbie Benson e Brian Gatland, si sono uniti ai giocatori per parlare dei loro club disparati all’inizio della stagione, dell’infortunio alla crociata di Brian e molto altro ancora.

READ  Novak Djokovic in uno strano nuovo dramma

Il podcast farà parte di una nuova offerta di abbonamento di Pundit Arena incentrata sui tifosi irlandesi per soli 3,99 € al mese, ovvero meno di 1 € a settimana.

I fan possono registrare o registrare per ascoltare gratuitamente su https://punditarena.com/loiarena.Puoi anche guardare lo spettacolo su Twitter E contattaci via e-mail all’indirizzo [email protected].


Per saperne di più: Alex Ferguson, Manchester United, Ole Gunnar Solskjaer, Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *