Novak Djokovic è al centro di un dramma “inquietante” agli Open d’Italia

Novak Djokovic è al centro di un dramma “inquietante” agli Open d’Italia

La stella del tennis serbo Novak Djokovic ha indossato una manica protettiva sopra il gomito problematico durante una vittoria poco convincente al Masters di Roma. Foto: Getty

Novak Djokovic ha faticato ancora a causa dei suoi problemi di infortunio per assicurarsi il suo posto nel turno successivo dell’Open d’Italia a Roma con una prestazione poco convincente contro l’argentino Thomas Echeverri. Il 22 volte campione del Grande Slam sembrava lontano dal suo meglio nonostante la vittoria per 7-5 (7/6) 6-2 nel torneo che ha preceduto gli Open di Francia.

Sei volte vincitore a Roma, serbo Tennis La superstar argentina numero 61 in classifica ha faticato, ma alla fine ha avuto la meglio in un’ora e 51 minuti, organizzando uno scontro al terzo turno con Grigor Dimitrov, che ha battuto Stan Wawrinka in uno scontro al secondo turno. Non c’è dubbio che Djokovic e i suoi tifosi saranno preoccupati per l’infortunio al gomito, che ha causato ancora qualche problema al giocatore serbo a Roma.

‘grossolano’: Il mondo del tennis richiede un cambiamento dopo il dramma della raccattapalle Madrid

contraccolpo: Jessica Pegula parla dopo il tumulto ‘disgustoso’ dell’Open di Madrid

Djokovic è partito insolitamente male dopo aver perso il servizio nel primo game, prima di indossare una manica al gomito in segno di visibilmente seccato per l’infortunio. Il numero uno del mondo ha faticato nel primo set dopo ben 21 errori non forzati.

Il primo set è imperniato su un teso gioco a sei, in cui Djokovic ha rotto il servizio per pareggiare i punteggi dopo una lotta per il pareggio. E poi Djokovic sembrava in difficoltà sul 5-5 del primo set e ha preso un disco nel cambio.

READ  Il club di Serie A è stato collegato con una mossa per il giovane irlandese del Celtic Rocco Fata

Da lì, il set è proseguito con il servizio fino a quando Djokovic ha vinto gli ultimi quattro punti in un tie-break conquistando il segmento di apertura. Djokovic ha poi alzato l’asticella, rompendo il servizio nel primo e nel settimo game del secondo set per dare al match una marcia in più di quanto meritasse la prestazione di Echeverri.

Djokovic, che non usciva da un torneo ATP al primo tentativo dal Masters di Monte Carlo dell’anno scorso, ha ammesso dopo la partita che era ancora molto lontano da dove sperava di essere agli Open di Francia, dove il serbo si sarebbe qualificato. Gareggiando per il record maschile del 23esimo Grande Slam.

“Ti comporti come se fossi al 100%. La maggior parte delle volte penso che non lo sia, ma vuoi mostrare ai tuoi avversari che sei là fuori e cerchi di lottare su ogni palla. Penso che sia quello che è successo, è bello. ” “Sulla terra battuta è sempre una gara al gatto e al topo”, ha detto Djokovic.

“Ho detto prima che questo appartamento richiede più tempo rispetto agli altri giocatori per raggiungere un buon livello, muoversi bene e colpire bene la palla. La Roma è sempre stato il torneo di cui avevo bisogno per il Roland Garros”, ha detto Djokovic. Egli ha detto.

Alexei Popyrin mette KO il numero 10 del mondo

Nell’altro evento maschile di Roma, l’australiano Alexei Popyrin ha continuato il suo anno stellare con un’impressionante vittoria su Felix Auger-Aliassime. Il 23enne australiano di Sydney si è imposto venerdì per 6-4 4-6 7-5 in un match epico durato tre ore e 17 minuti alla Grand Stand Arena di Roma.

READ  Il club italiano Atalanta rende omaggio al giovane giocatore ivoriano

Il numero 10 del mondo canadese, Auger-Aliassime, ha segnato 38 punti vincenti, ma Popyrin ha resistito fino a recuperare 36 punti. Il qualificato australiano ha fatto la sua mossa decisiva quando ha afferrato l’unico break di servizio nel set decisivo dell’undicesimo game con uno straordinario passaggio di rovescio.

Alexey Bobyrin ha ottenuto una straordinaria vittoria su Felix Auger-Aliassime a Roma.  Foto: Getty

Alexey Bobyrin ha ottenuto una straordinaria vittoria su Felix Auger-Aliassime a Roma. Foto: Getty

Popyrin ha poi mantenuto i nervi saldi al servizio per assicurarsi un posto nel terzo turno contro Roman Saviolin, che ha battuto Sebastian Korda, testa di serie numero 22, in due set. Sorprendentemente, Popperen – numero 77 nella classifica mondiale – ha battuto anche Auger-Aliassime ad Adelaide a gennaio.

Non è andata altrettanto bene per il connazionale australiano del Popyryn, Thanasi Kokkinakis, che ha perso 6-1 6-4 contro la stella locale Yannick Senner. L’italiano, 8° nella classifica mondiale, ha avuto bisogno di un’ora e 18 minuti per affrontare la sfida con l’Australia, e giocherà con il russo Alexander Shevchenko, che ha sconfitto l’argentino Sebastian Paez 6-3, 6-4.

Il numero 7 del mondo Holger Rohn ha esordito con la Roma vincendo 6-3 6-3 sul francese Arthur Fils.

con le agenzie

Sottoscrizione alla Newsletter Segna le più grandi storie sportive della settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *