United Rugby Championship: Zebre 23-18 Dragons – Gli italiani rivendicano una rara vittoria contro visitatori indisciplinati

23- Zebri (11)
Tentativo: Peggy, prova il rigore, Jesse penne: riso 2
18
Tentativo: L. Jones, Roser Ingannare: S Davis penne: S Davis 2

Zebre ha ottenuto la sua prima vittoria nello United Rugby Championship contro i deboli Dragons allo Stadio Lanfranchi.

Una competizione serrata è stata decisa da Jared Rosser e Sam Davis in rapida successione.

L’attacco di Davis ha visto un tentativo di rigore, con Simon Jesse che ha segnato il tentativo vincente con gli short-handed Dragons.

Zepre passa in vantaggio nel primo tempo con Luca Peggi, ma i Dragons minacciano la vittoria quando Lewis Jones e Rosser incrociano un cross.

L’unica vittoria dei Dragons in qualsiasi competizione dall’inizio di ottobre è stata 38-27 agli Scarlets allo United Rugby Championship all’inizio di questo mese.

Zepre è ancora in fondo all’URC di un posto, ma una rara vittoria sarebbe una spinta in quanto la squadra italiana non vince una partita da quando ha battuto lo stesso avversario a Parma nel febbraio 2021.

I Dragons hanno perso la trasferta senza gli infortunati attaccanti del Galles Will Rowlands, Leon Brown, Elliot D e Aaron Wainwright.

Ma Wells nell’ultima fila aveva Tyne Basham all’ottavo posto, mentre bloccando Joe Davis stava mostrando il suo 100esimo nell’area.

Luke Dave El-Sisi è tornato al capitano Zebri nella sua ultima partita casalinga della stagione.

I Dragons sono stati i primi a tirare sotto il sole del Parma quando Davies ha segnato un rigore in apertura, ma Zebre ha pareggiato con lo stivale di Rizzi dopo una serie di dritti.

L’ala aperta Davies e l’altro numero Rizzi si sono scambiati altri rigori, prima che un’interessante pausa del difensore delle Zebre Junior Laloifi suggerisse che un primo tentativo potrebbe essere sulle carte, solo per un passaggio che perde per porre fine al promettente attacco.

Gli italiani sono tornati e questa volta la linea dei Dragons è stata violata poiché il ko ha permesso alla puttana di Bigi di naufragare per un tentativo non convertito.

Il Dragone quasi ricambia ma qualche valorosa difesa italiana vede la palla issata oltre la linea di porta.

Il regista di Zepre Rize ha perso in mezz’ora quando la sua caviglia si è stranamente slogata in un’interferenza, con Tim O’Malley che avanzava dalla panchina.

I Dragons hanno ricevuto un rigore nel finale alla fine del primo tempo e hanno optato per una serie offensiva, ma la mossa non ha prodotto nulla poiché Zebre è stato ancora una volta più acuto nell’incidente per mantenere il suo vantaggio di 11-6 nell’intervallo.

Il pacchetto di Zebri ha regalato ai padroni di casa un vantaggio in attacco e solo una difesa agguerrita ha mantenuto intatta la serie di vittorie del Dragone all’inizio del secondo tempo.

Ciò si è rivelato fondamentale poiché i Dragons hanno trovato un vantaggio tagliente sotto forma di Rio Dyer, l’ala che si è staccata attraverso una difesa italiana precedentemente tesa prima di trovare Jones il sostituto sulla sua spalla esterna.

Jimmy Tuivaiti è stato eliminato da Zebre da Ben Fry of Dragons

Jones aveva sostituito Jack Dixon al centro e ha mostrato una buona potenza per aggirare la linea mentre veniva placcato e un punto nell’angolo destro del livello.

Davis ha mancato una conversione difficile ma ha avuto un’altra possibilità dall’altra parte subito dopo, poiché altri smoothback hanno licenziato l’ala Rosser per un tentativo di conversione che ha portato i Dragons in vantaggio 18-11.

Zebre avrebbe potuto pareggiare in pochi istanti quando ha inviato in gara il break di O’Malley a Enrico Lucchin, ma Jones ha fornito un’eccellente copertura tattica per impedire al centrocampista italiano di colpire la palla.

Con il naso in avanti, i Dragons hanno ricevuto un triplo colpo quando Roser è stato ammonito per un fallo pericoloso, prima che Davis lo seguisse nell’area del peccato – con una mano mezza volante nell’ovile che l’arbitro Chris Busby riteneva avesse negato Zebre una chiara occasione per segnare oltre a punirli con un tentativo di rigore.

Il vantaggio numerico è stato finalmente detto e Gesi si è riversato nell’angolo sinistro per un tentativo non convertito di rivendicare una rara vittoria.

Zebri: Junior Lalevi Jacopo Trulla, Eric Croni, Enrico Luchin, Simon Jesse; Antonio Rizzi, Chris Cook; Danielle Fichte, Luca Peggi, Eon Nikolai, Dave Cisse (capitano), Andrea Zambonin, Maxim Mbanda, Jimmy Tweveti, Taina Fox Matamoa.

Alternative: Giampetro Ribaldi, Paolo Bonfilio, Eduardo Bello, Gabriel Vendetti, Luca Andreani, Alessandro Fusco, Tim O’Malley, Michelangelo Biodelli.

il drago: Jordan Williams, Rio Dyer, Adam Warren, Jack Dixon, Jared Rosser, Sam Davis, Rodry Williams; Aki Seuli, Taylor Davis, Chris Coleman, Joe Davis, Ben Carter, Harry Kiddie (capitano), Ben Fry, Tyne Basham.

Alternative: James Benjamin, Josh Reynolds, Misaki Doug, Hugh Taylor, Lennon Griggins, Lewis Jones, Will Reed, Josh Lewis.

governare: Chris Busby (IRFU)

Ausiliari: Riccardo Angelucci e Dario Merli (FIR)

TMO: Stefano Rossini (FIR)

READ  La Formula 1 sta facendo esattamente la cosa giusta con le prove sprint

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.