Morta a 83 anni la leggenda del teatro canadese Martha Henry

Il gigante del teatro canadese e Martha Henry, un pilastro dello Stratford Festival, sono morti, il festival ha confermato in una e-mail a CBC News.

Gli organizzatori del festival hanno detto che è morta di cancro nella sua casa di Stratford, in Ontario, poco dopo la mezzanotte, circondata dalla sua famiglia. Questo è stato solo 12 giorni dopo la sua ultima esibizione nella commedia di Edward Albee Tre donne alte al festival.

“I nostri cuori sono spezzati”, ha detto l’allenatore Anthony Simolino in un comunicato stampa.

“Il nome Martha Henry è sinonimo di arte, intelligenza e bellezza. Come attrice, la sua interpretazione è diventata leggendaria… Il suo senso di responsabilità nei confronti del palcoscenico era così profondo che le ha permesso di sopportare il dolore e affrontare il proprio. Un malattia terminale per completare una performance straordinariamente onesta nei panni di una donna morente. Tre donne alte. La sua vita è diventata arte.

Nata a Detroit nel 1938, Martha Henry si è trasferita in Canada dopo essersi laureata al Carnegie Institute of Technology (ora Carnegie Mellon University) a Pittsburgh, in Pennsylvania, il 17 febbraio 1959.

Dopo aver studiato alla National Theatre School in Canada, è diventata rapidamente un punto fermo allo Stratford Festival.

Fu il suo primo ruolo nel festival poco dopo, nella produzione del 1962 di tempesta – Nonostante la sua esibizione nelle tre commedie presentate dal festival quell’anno. in un la tempestaHa interpretato Miranda al fianco di William Hutt nel ruolo di Prospero.

READ  La star di Tiger King Carol Baskin è "felice di sentire" che il marito scomparso è vivo e vegeto

È apparsa in più di 30 opere di Shakespeare, insieme a molte produzioni contemporanee, e ha fatto il suo debutto alla regia con vita breve Nel 1980, con protagonista l’allora marito Douglas Ryan.

Martha Henry appare come Lady Macduff, al fianco di Donald Shipley che interpreta suo figlio, in una produzione del 1962 di Macbeth allo Stratford Festival. Henry ha fatto il suo debutto al festival quell’anno, recitando in tutte e tre le opere teatrali presentate dal festival. (Peter Smith / Festival di Stratford)

In seguito ha sposato l’attore Rod Beattie nel 1989 e ha lavorato con lui in commedie come Macbethe dodici notti e Enrico VII. Poi, quasi 60 anni dopo aver iniziato la sua carriera a Stratford con lo spettacolo, ci è tornata la tempesta nel 2018.

Questa volta, invece di interpretare Miranda, ha assunto il ruolo di Prospero.

Ho pensato: “Ora ascolta”, ha risposto. Quando le è stato chiesto perché ha deciso di assumere un ruolo da protagonista.

“Questo ti spaventa, vero?” E ho dovuto ammettere che questo mi spaventa molto, e poi ho pensato: “Beh, se questo ti spaventa, dovresti farlo”.

Guarda | Martha Henry la tempesta:

Se ti spaventa, fallo: “Martha Henry prende The Tempest”

Martha Henry e il presidente dello Stratford Festival Anthony Simolino sulla messa in scena del famoso attore veterano nei panni di Prospero ne La tempesta. 2:38

Fuori dal palco, Henry ha avuto un’illustre carriera sia al cinema che in televisione. Per il suo lavoro, alla fine ha ricevuto cinque Jenny Awards, tre Gemini Awards, due Betty Mitchell Awards e sette dottorati onorari, oltre ad essere una compagna dell’Ordine del Canada e a ricevere il premio alla carriera del Governatore Generale.

Il suo ultimo spettacolo a Stratford, Tre donne alteÈ un’opera teatrale contemporanea del drammaturgo americano Edward Albee sulla madre adottiva.

in un Una recente intervista al Toronto StarHenry ha detto che ha dovuto usare le stampelle per camminare sul palco in un’altra commedia qualche mese fa, inizialmente facendo affidamento su un deambulatore, poi su una sedia a rotelle. Tre donne alte a causa di problemi ai nervi alla gamba. All’epoca, ha detto che era stata curata a casa da sua figlia.

La sua ultima esibizione è stata il 9 ottobre. Il festival afferma che lo spettacolo è stato filmato e spera di garantire i suoi diritti di partecipazione per il pubblico.

Il festival ha anche detto che un memoriale a Henry si sarebbe tenuto “a tempo debito”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *