I Coldplay fanno causa all’ex manager in una battaglia legale multimilionaria – Rolling Stone

I Coldplay fanno causa all’ex manager in una battaglia legale multimilionaria – Rolling Stone

I Coldplay hanno reagito al loro ex manager, Dave Holmes, accusandolo di aver lasciato che i costi del tour andassero fuori controllo e di aver preso ingenti prestiti da Live Nation all’insaputa della band.

Anche venerdì scorso NME Rapporti (trad volte), la band ha presentato una domanda riconvenzionale presso l’Alta Corte di Londra, in risposta ad una causa Originariamente introdotto da Holmes Lo scorso mese. Holmes – che si è separato dai Coldplay dopo 20 anni in agosto – ha citato in giudizio la band il mese scorso per una commissione non pagata di circa 12 milioni di dollari. Holmes ha accusato i Coldplay di recedere dal contratto promesso riguardo ai loro prossimi due album e di aver cercato di retrocederlo da manager a capo del tour.

In risposta, i Coldplay hanno affermato che Holmes doveva loro 14 milioni di sterline (circa 17 milioni di dollari) di danni, accusandolo di una serie di passi falsi che sono costati milioni alla band durante il tour a sostegno del loro ultimo album. Campi musicali. Il gruppo ha affermato che prima dell’inizio del round, i costi “sono aumentati rapidamente” e Holmes ha fallito[ed] supervisionare e controllare adeguatamente il budget del tour in ogni momento”, che alla fine costò alla band altri 17,5 milioni di sterline (circa 21 milioni di dollari).

La band ha detto che i problemi includevano l’acquisto di attrezzature presumibilmente inappropriate, come “16 pali da palco personalizzati” per circa 11 milioni di dollari. C’era anche un “progetto visivo noto come Jet Screen” a cui Holmes avrebbe firmato per circa 9,7 milioni di dollari. Tuttavia, le dimensioni fornite al produttore per il progetto Jet Screen non erano corrette e, a quanto pare, i Coldplay hanno potuto utilizzare lo schermo di grandi dimensioni solo durante 10 spettacoli a Buenos Aires.

READ  Molti lottatori rispondono al tweet di Tony Khan sugli anti-bot di AEW

Inoltre, i Coldplay hanno detto che Holmes ha sfruttato il suo rapporto con la band per ottenere due enormi prestiti da Live Nation. Il primo era di circa 20 milioni di dollari nel 2015 e il secondo di circa 10 milioni di dollari nel 2018 (entrambi avevano un tasso di interesse del 2,72% annuo). La band affermò che Holmes usò il denaro per “finanziare un progetto di sviluppo immobiliare” a Vancouver, che descrissero come “lucroso”.

Il documento afferma che si può “dedurre” che Holmes “non è stato in grado di ottenere” questi prestiti “se non in virtù della sua posizione di direttore dei Coldplay”. Prosegue anche suggerendo che il debito di Holmes nei confronti di Live Nation sarebbe “potenziale o reale”. [conflicted]”Con i suoi doveri di mantenere un buon rapporto di lavoro con il gigante della promozione dei concerti. Ma la causa afferma che Holmes aveva anche un” interesse personale a mantenere il miglior rapporto possibile con Live Nation per assicurarsi di avere influenza nel caso avesse richiesto qualcosa. forma di clemenza.” Riferendosi alle condizioni del prestito.

Un rappresentante dei Coldplay non è tornato immediatamente Rolling StoneNé l’avvocato di Holmes ha richiesto commenti.

Comune

Lo ha riferito un portavoce di Holmes NME: “I Coldplay sanno che sono nei guai con la loro difesa. Accusare Dave Holmes di inesistenti errori etici e di altra cattiva condotta inventata non devierebbe dalla vera questione in questione – i Coldplay avevano un contratto con Dave, si rifiutano di onorarlo e devono pagare a Dave ciò che gli devono.”

Secondo quanto riferito, anche Live Nation ha rilasciato una dichiarazione affermando di avere un “rapporto forte e di lunga data con i Coldplay”. La società ha aggiunto: “Qualsiasi precedente rapporto con il suo team di gestione è stato considerato un’estensione di questo rapporto”.

READ  La sua famiglia dice che il regista del Quebec Jean-Marc Vallée è morto per cause naturali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *