Il CEO della F1 Domenicali accenna a nuove gare dal 2023

L’amministratore delegato della F1 Stefano Domenicali ha accennato a nuove gare dal 2023 in poi, rivelando “altre buone notizie in arrivo”.

Lo sport ha visto pubblicato il calendario 2022 da record con 23 gare in programma con l’arrivo di Miami oltre al Gran Premio in Arabia Saudita, che apparirà per la seconda volta a pochi mesi dalla sua apparizione nel penultimo round di questa stagione.

Con il Qatar che trova un posto in calendario anche dopo i Mondiali del prossimo inverno, il calendario sarà diverso nel 2023 prima delle buone notizie suggerite da Domenicali.

Nel suo articolo su F1.com, Domenicali ha dichiarato: “L’anno prossimo abbiamo lanciato il calendario con 23 Gran Premi.

Grazie ai promotori e ai team, abbiamo modificato il calendario per iniziare a metà marzo e terminare il 20 novembre, un mese prima di Natale.

“Ci siamo assicurati di avere il calendario nel giusto ritmo, mantenendo anche la pausa estiva di tre settimane e dando al personale che lavora sodo un’ampia pausa alla fine della stagione.

“Il prossimo anno vedrà l’arrivo di una nuova esperienza a Miami con l’aggiunta di due nuove sedi in Qatar e Arabia Saudita quest’anno.

“Avere tre nuovi eventi nell’arco di sei mesi dimostra che lo sport è in una posizione forte”.

“In termini di futuro oltre il 2022, ci saranno presto altre buone notizie, che non voglio rovinare dicendo ora”.

Domenicali ha già parlato di colloqui con i paesi dell’Africa con i paesi che hanno espresso interesse a riportare lo sport nel continente per la prima volta dal 1993.

L’italiano ha aggiunto: “Stiamo andando nella giusta direzione e abbiamo raggiunto un punto in cui possiamo scegliere dove sarà la F1 in futuro.

READ  Dacia Arena - lo stadio più nuovo d'Italia - sport

“Abbiamo molte richieste per ospitare il Gran Premio. Dimostra che la nostra piattaforma è attraente con sempre più governi che la vedono come un’opportunità per sviluppare le loro attività, l’economia locale e la consapevolezza della loro comunità. Avranno tempi entusiasmanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *