Microsoft ha lanciato Loop, il suo concorrente di Notion, in anteprima pubblica

Microsoft ha lanciato Loop, il suo concorrente di Notion, in anteprima pubblica

Microsoft Loop, un hub simile a Notion per la gestione di attività e progetti che si sincronizzano tra app e servizi Microsoft 365, è stato lanciato in Anteprima pubblica Oggi.

Loop è disponibile per gli utenti con un account Microsoft o un account Azure Active Directory. Presto arriverà un’app complementare per iOS e Android; Microsoft non ha fornito una tempistica precisa.

Svelato a Ignite 2021, Loop è in qualche modo la risposta di Microsoft a Google Workspace Spaces, che fornisce dashboard di collaborazione digitale per progetti in tempo reale. Come con la maggior parte delle piattaforme di produttività basate su team, Loop dispone di strumenti per monitorare i progressi dei progetti e la sincronizzazione bidirezionale con i servizi, incluso Trello.

Quindi cosa lo distingue? Bene, un ciclo è costituito da tre componenti principali: componenti del ciclo, pagine del ciclo e aree di lavoro del ciclo, che insieme possono essere utilizzati per unire blocchi di contenuti in tempo reale in applicazioni come Outlook, Microsoft Teams e Word. (Il mio collega Frederic Lardinoi una volta ha paragonato lo sfortunato esperimento Google Onda.) Microsoft afferma che è progettato per colmare le lacune aziendali nei team virtuali, lacune che sono diventate sempre più evidenti durante la pandemia, quando è stato sviluppato Loop.

Microsoft Lob

Crediti immagine: Microsoft

I componenti Loop sono essenzialmente strumenti JavaScript che consentono agli utenti di collaborare durante un flusso di lavoro, ad esempio in una chat, e-mail, documenti o riunioni online. I componenti possono essere semplici come elenchi, tabelle e note o complessi come un’opportunità del cliente di Dynamics 365 e rimangono sempre sincronizzati tra le app di Microsoft 365.

READ  iPhone 14 vs iPhone 15: oltre 15 aggiornamenti e modifiche previste

Grazie alle sue capacità di sincronizzazione, le modifiche apportate ai componenti del ciclo, ad esempio le tabelle, si rifletteranno ovunque siano incorporate o condivise. Microsoft afferma che in futuro prevede di aggiungere componenti Loop che semplificano i flussi di lavoro aziendali, a partire dai record di Dynamics 365, e consentono agli sviluppatori di creare componenti Loop completamente personalizzati.

Per le pagine Loop, sono tele flessibili in cui gli utenti possono organizzare i propri componenti Loop e trascinare elementi come collegamenti, file o dati. (Ring fornisce una serie di modelli di pagina per una configurazione rapida.) Gli spazi di lavoro di Ring hanno un ambito più ampio e sono le piattaforme condivise in cui gli utenti possono vedere e raggruppare tutto ciò che è importante per i loro progetti.

Ordinatamente, Loop può cercare e consigliare documenti e colleghi pertinenti durante la creazione di uno spazio di lavoro. Fino a 50 persone possono modificare l’area di lavoro contemporaneamente e rispondere alle modifiche con emoji e commenti, ma Microsoft consiglia team da due a 12 persone in modo che l’interfaccia non sembri claustrofobica.

Microsoft Lob

Microsoft Lob

Crediti immagine: Microsoft

Va anche notato che Microsoft sta costruendo il nuovo Microsoft 365 copilota sistema in loop. Nei test privati ​​in questo momento, il copilota basato sull’intelligenza artificiale fornirà suggerimenti per creare un brainstorming o un grafico e consentire a uno o più utenti di modificare i suggerimenti e quindi condividerli con app come Outlook e Teams.

È un insieme impressionante di funzionalità, ma Loop può competere con Notion? Restava da vedere. Come quello di The Verge copertura Dal Notes Loop, Notion non si è ancora adagiata sugli allori, lanciando di recente un sistema basato sull’intelligenza artificiale che analizza le note delle riunioni, crea riepiloghi, visualizza informazioni importanti e persino riscrive e genera testo.

READ  La principale vulnerabilità interessa tutti i dispositivi NAS digitali occidentali che eseguono OS 3

Sono i primi giorni per il Loop, ma Microsoft, pur riconoscendo di aver beneficiato dell’enorme base di utenti 365 incorporata di Microsoft, ha il suo bel da fare per questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *