Chi è il curatore di ‘Doctor Who’ ed è stato presentato segretamente negli speciali del 60° anniversario?

Chi è il curatore di ‘Doctor Who’ ed è stato presentato segretamente negli speciali del 60° anniversario?

Attenzione: questo articolo contiene spoiler Dottor chi: “La risata“.

Il terzo e ultimo Dottor chi Lo speciale del 60° anniversario, “The Giggle”, è andato e venuto, così i Whovian ci hanno dato molto a cui pensare: David Tennant, che ritorna nei panni del Quattordicesimo Dottore che non si rigenera in Ncuti Gatwa, o nei Cinque Dottori – un Tennant “bi-generico” piuttosto.

Sì, ciò significa che, per quanto ne sappiamo a questo punto, ci sono due Dottori: il Dottor Tennant della timeline, che sembra essersi ritirato, e il Quindicesimo Dottore di Gatoa, che continuerà l’avventura, basata sul trailer di The Church. sulla strada di Ruby. “, l’episodio sarà presentato in anteprima il giorno di Natale 2023.

Tuttavia, lo showrunner Russell T Davies potrebbe avere qualcos’altro in mente riguardo all’evoluzione delle due generazioni?

Secondo un post su RedditLo ha fatto, e tutto si collega alla recente celebrazione del compleanno di Doctor Who, al cinquantesimo anniversario nel 2013, e al misterioso “volto familiare” alla fine.

Chi è il curatore in ‘Doctor Who’?

Tramite Doctor Who/YouTube

Come i Whovians ricorderanno, alla fine dell’episodio del cinquantesimo anniversario dello show con Matt Smith nei panni del Dottore, incontra qualcuno che si presenta come il Curatore, interpretato dall’amato attore del Quarto Dottore, Tom Baker.

Poco è stato spiegato sul personaggio a parte il fatto che è una versione del Dottore ritiratasi in un lontano futuro. Invece di rigenerarsi in un nuovo corpo e volto, come al solito, in futuro, il Dottore tornerà al suo aspetto, riferendosi al suo aspetto, “solo il vecchio aspetto preferito”, come ha detto il curatore.

Dagli anni ’50 il curatore non viene menzionato nello show televisivo. Nel frattempo, è apparso altrove in audiolibri e simili, ma le sue origini non sono mai state completamente spiegate.

Tennant è diventato curatore?

Screenshot tramite BBC Studios/Disney+

Con le linee temporali del Quattordicesimo e del Quindicesimo Dottore che ora sembrano essere divise e la linea temporale del Dottore di Tennant apparentemente in pensione, abbiamo visto l’origine dell’arco narrativo del Curatore? secondo Reddit Dopo la messa in onda di “The Giggle”, la risposta è sì.

Nel post si leggeva: “… [I]Nella risata vediamo che 14 genera il doppio. Alla fine dell’episodio era praticamente in pensione. E così mi è venuta un’idea. Ho ripensato al curatore alla fine degli anni Cinquanta. Lo scambiò con Undici 11: Non dimentico mai un volto. Curatore: Lo so, e nei prossimi giorni potresti ritrovarti a rivisitarne alcuni, ma solo i vecchi preferiti, giusto?

Secondo il post di Reddit, Tennant, il Quattordicesimo Dottore, alla fine si rigenererà in un curatore e incontrerà l’Undicesimo Dottore alla fine del Giorno 50.

“Avrà tutta la conoscenza del futuro per dirlo con certezza e la consapevolezza che Gallifrey è stato veramente salvato”, si legge nel post.

Il TARDIS potrebbe essere una prova?

Screenshot tramite BBC Studios/Disney+

È troppo presto per dire se Davies abbia intenzione di mostrarci le origini del curatore, ma a noi l’idea piace, così come altri su Reddit.

Tuttavia, alcuni hanno affermato che le regole della doppia generazione non erano chiare, quindi non è stato ancora possibile tracciare una linea dal Quattordicesimo Dottore di Tennant al Curatore.

Tuttavia, abbiamo trovato una prova del fatto che il medico “in pensione” di David Tennant potrebbe diventare un fiduciario.

Alla fine di “The Giggle”, Gatoa duplica il TARDIS così lui e Quattordici possono averne uno. Nel 2020 Dottor chi storia audio”Oggetti smarriti“, il curatore afferma di avere anche un TARDIS, che è una cabina blu della polizia, proprio come quella che Tennant conserva nell’episodio del terzo anniversario del 2023.

READ  Google porta Gemini su Messaggi e aggiunge riepiloghi di testo AI su Android Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *