Matteo Berrettini regna in Masterchef Italia!

Matteo Berrettini riapparirà sulla TV italiana dopo la sua esperienza al Teatro Ariston durante la prima serata del Premio Musica Italiana. Una nuova importante candidatura per emergere e portare alla ribalta il tennis italiano, è arrivato sesto nella classifica ATP.

Berrettini sarà il super special guest delle semifinali della Stagione 11 di Masterchef ItaliaIl programma di cucina più popolare per aspiranti chef dilettanti in tutto il paese. Un altro traguardo, seppur non in termini di titoli sul ring o vittorie, è stato raggiunto per il 25enne romano: il giusto riconoscimento a un atleta che negli ultimi anni ha ottenuto molti risultati, tra cui una notevole finale al prestigioso Grand Grand Slam Wimbledon, poi il brillante e solido Novak Djokovic lo ha perso nonostante avesse perso il primo set.

“Un ringraziamento speciale alla mia famiglia, senza di loro non sarebbe stato possibile nemmeno immaginare questo viaggio pazzesco che sto vivendo. Nessuno di noi avrebbe pensato di provare sensazioni così grandi quando mi sono ritrovato per la prima volta con una racchetta da tennis.

Tennis alla mano”, sono state le parole espresse dal giocatore dopo l’avventura a Sanremo. Le affermazioni tornano con questa nuova apparizione in tv.

Matthew è il giudice semifinalista di Masterchef

Il ragazzo, allenato dall’allenatore Vincenzo Santopader, sarà il protagonista della penultima puntata della trasmissione su Sky, in programma esattamente per la serata di giovedì 24 febbraio.

In questa occasione, ai restanti chef verrà chiesto di cucinare in una vera cucina stellata. La sfida sarà ospitata presso il Ristorante Da Vittorio, a Bergamo, nella campagna lombarda. I concorrenti supporteranno il personale di cucina nella preparazione del menù.

READ  Bollettino Coronavirus in Italia: morto, infettato e guarito, 2 dicembre. AssoCareNews.it

Cosa sarà importante quando? martello Si siederà in sala da pranzo e assaporerà i piatti serviti con i giudici (cuochi italiani Bruno Barbieri, Antonino Canavaccolo e Giorgio Locatelli), esprimendosi come una vera cena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.