Mangiare cibi altamente trasformati aumenta il rischio di cancro del colon-retto negli uomini

La dieta è un fattore di rischio modificabile significativo per il cancro del colon-retto, che è il terzo cancro più diagnosticato negli Stati Uniti e la seconda causa di morte per cancro nel mondo. Gli alimenti ultra-elaborati, come i pasti pronti o le formule pronte da riscaldare che contengono pochi o nessun cibo intero, sono diventati uno stabilizzatore nutrizionale sempre più popolare per gli adulti negli Stati Uniti negli ultimi decenni. Gli alimenti ultra-lavorati alterano la flora intestinale in modo inappropriato e aumentano il rischio di obesità, che è un fattore di rischio consolidato per il cancro del colon-retto. Oltre a fornire uno scarso valore nutritivo, mancano anche di composti bioattivi che possono fornire benefici protettivi contro il cancro del colon-retto, come calcio, vitamina D e fibre. Tuttavia, una dieta ricca di alimenti ultra-elaborati espone gli uomini a un rischio maggiore di sviluppare il cancro del colon-retto.

Uno studio pubblicato da Wang e colleghi in Giornale medico britannico Nel giugno 2022, ha trovato un’associazione positiva tra un maggiore consumo di alimenti ultra-lavorati e un aumento del rischio di cancro del colon-retto negli uomini ma non nelle donne negli Stati Uniti. Questi risultati dello studio sono coerenti con la differenza nel numero di casi diagnosticati di cancro del colon-retto negli uomini rispetto alle donne, come stimato dagli epidemiologi di GlobalData. In particolare, GlobalData prevede che entro la fine del 2022 saranno diagnosticati 75.000 casi di cancro del colon-retto negli uomini e 65.000 nelle donne. Si prevede che questo numero salirà a 86.000 diagnosticati negli uomini e 76.000 nelle donne entro il 2031 (Figura 1).

Wang e colleghi hanno analizzato i dati degli operatori sanitari di tre coorti statunitensi potenzialmente grandi. Non tutti i partecipanti inclusi nell’analisi avevano una diagnosi precedente di cancro, colite ulcerosa o una storia di assunzione calorica irragionevolmente alta o bassa nell’anno base. La coorte finale era composta da 67.425 donne di età compresa tra 25 e 55 anni e 92.482 uomini di età compresa tra 40 e 75 anni che hanno rivelato il proprio stile di vita e le proprie condizioni mediche ogni 2 anni in un questionario per 24-28 anni di follow-up. È stata osservata un’associazione positiva tra gli uomini tra carne/pollame/prodotti a base di pesce pronti più elevati e bevande zuccherate e cancro del colon-retto. Gli uomini nel 20% più ricco degli alimenti ultra-lavorati avevano un rischio maggiore del 29% di sviluppare il cancro del colon-retto rispetto a quelli nel 20% più povero. Tuttavia, non è stata trovata alcuna associazione significativa tra le donne nel 20% più ricco rispetto al 20% più basso.

READ  Gli astronomi scoprono un sistema multi-planetario vecchio di 10 miliardi di anni | Astronomia

Questi risultati forniscono preziose conoscenze su come il consumo di alimenti ultra-lavorati influisca sugli uomini in modo diverso rispetto alle donne e possono essere utilizzati per informare le decisioni di salute pubblica e per promuovere uno screening regolare migliore per il cancro del colon-retto tra gli uomini, poiché sono il gruppo più a rischio. Ulteriori ricerche in quest’area possono essere utili per rispondere alla domanda sul perché vi sia una tale disparità di genere tra il rischio di cancro del colon-retto e il consumo di alimenti ultra-lavorati, nonché se il tipo di gruppi di alimenti trasformati consumati abbia un impatto significativo sul cancro del colon-retto rischio. .

Aziende correlate



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.