Luis Camargo rappresenta Austria, Italia e Brasile ai World Baseball Games – World Baseball Softball Federation

Luis Camargo rappresenta Austria, Italia e Brasile ai World Baseball Games – World Baseball Softball Federation

Luis Ricardo Serafin de Camargo è l'allenatore capo della squadra austriaca di tuffi. È nato in Brasile nel 1976 e, come ha detto su Linkedin, “Da quando avevo 11 anni, ho viaggiato per il mondo con il baseball”.

Camargo ha la doppia cittadinanza (Brasile e Italia) e rappresenta entrambi i paesi a livello internazionale come giocatore mancino. Ha giocato nella Lega Italiana Baseball.

Farà parte dello staff tecnico del Team Europe e anche come lanciatore di battuta e bullpen catcher.

“Essere italo-brasiliano e far parte di questo gruppo selezionato è un grande onore. Non è una nazionale. È una nazionale continentale. Ne sono davvero felice”.

Ha detto in un'intervista al quotidiano britannico The Independent: “L'allenatore Marco Mazzeri si fida di me”. Canale delle anatre da immersione. “Ho già suonato con lui. Abbiamo un ottimo rapporto e condividiamo la stessa etica del lavoro. Quando le persone si rendono conto di quanto lavorano duramente, è un grande onore.

“Da quando Marco mi ha invitato, non ho avuto dubbi sul fatto che volessi farne parte. Voleva anche che lanciassi giochi di potere, facessi fuoricampo, aiutassi i ragazzi nel bullpen e servissi come allenatore del bullpen. Questa opportunità genera eccitazione nella mia vita.” Se avranno bisogno che io lanci 1.000 palloni, sarò lì. Non è molto diverso da quello che faccio con le anatre. Mi piacerebbe anche avere l'opportunità di andare in Giappone. È un posto in cui amo suonare. Ho buoni amici lì”.

All'inizio della sua carriera da giocatore, Camargo faceva parte della Lega industriale giapponese.

“Tornerò in Giappone dopo 22 anni. Sono entusiasta perché avrò l'opportunità di rivedere i miei amici. La differenza principale [with Austria] È popolare. Lì trovi notizie quotidiane sul baseball e la gente per strada parla di baseball. In qualche modo dobbiamo rendere la nostra squadra più popolare anche qui”.

READ  Giorgia Meloni, primo ministro italiano, sporge denuncia per diffamazione contro lo storico Luciano Canfora, che l'ha descritta come una "neo-nazista nell'animo".

Ora, con una vita nel baseball in Austria, spera che il suo ruolo come parte del Team Europe lo aiuterà a portare il baseball ad un altro livello in tutto il paese e a livello internazionale.

“Possiamo prendere come esempio il baseball ceco”, ha detto. “Hanno costruito il loro programma, hanno continuato a portarlo avanti e hanno costruito un programma giovanile eccezionale. Hanno anche una nazionale forte. Hanno avuto l'opportunità di giocare contro il Giappone. [World Baseball Classic], rendendolo più popolare. Noi, come le anatre tuffatrici, lo facciamo. “Non siamo molto indietro e dobbiamo credere in quello che stiamo facendo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *