L’ufficio del procuratore generale di New York afferma di aver identificato diverse “dichiarazioni e omissioni fuorvianti” nella Trump Organization. Bilancio d’esercizio

In una causa alla fine di martedì, gli investigatori hanno affermato che l’ufficio “intende prendere una decisione finale su chi è responsabile di tali false dichiarazioni e omissioni”, aggiungendo che “l’OAG richiede la certificazione e le prove qui richieste per identificare i dipendenti dell’Organizzazione Trump e la sua affiliati – e qualsiasi altra entità e individuo – Potrebbero aver assistito l’Organizzazione Trump e il signor Trump nella conduzione, o potrebbero avere una conoscenza pertinente, degli errori e delle omissioni coinvolti”.

Scrivono che “i testimoni più vicini ai vertici dell’Organizzazione Trump hanno affermato i diritti del Quinto Emendamento contro l’autoincriminazione. Altri hanno rivendicato falsi ricordi o affermato che stavano seguendo le istruzioni di alti funzionari”.

“Ma la conoscenza effettiva del signor Trump delle – e l’intenzione di fare – le molte false dichiarazioni e omissioni fatte da lui o per suo conto sono componenti essenziali per risolvere l’indagine OAG in modo corretto ed equo”, ha affermato la causa. “Allo stesso modo, Donald Trump Jr. e Ivanka Trump hanno agito come agenti per il signor Trump, agendo di propria iniziativa e supervisionando gli altri per quanto riguarda le transazioni in questione qui; la loro testimonianza è essenziale anche per un’adeguata risoluzione dell’indagine OAG”.

La CNN ha contattato l’Organizzazione Trump e i rappresentanti della famiglia Trump per un commento.

L’ufficio del procuratore generale ha affermato che Ivanka Trump è stato un contatto chiave con Deutsche Bank, mentre Donald Trump Jr. è stato coinvolto in diversi immobili, tra cui 40 Wall Street, e ha certificato l’accuratezza dei rendiconti finanziari dal 2017 in poi.

In lunghi atti giudiziari, gli investigatori hanno affermato che una dozzina di dipendenti attuali ed ex della Trump Organization hanno testimoniato e che Trump ha autorizzato personalmente il rilascio delle sue dichiarazioni dei redditi.

READ  La polizia di Saanich individua l'auto, arresta il sospettato ricercato per rapina a mano armata

“Alla luce della natura pervasiva e frequente di false dichiarazioni e omissioni, sembra che le valutazioni nei dati siano state generalmente gonfiate come parte di un modello che indicava che il patrimonio netto di Trump era più alto di quanto sarebbe stato altrimenti”, hanno scritto gli investigatori .

L’hanno aggiunto quando Eric Trump e Allen WesselbergL’ex CFO, che ha testimoniato nel 2020, ha entrambi affermato il diritto del Quinto Emendamento contro l’autoincriminazione in risposta a più di 500 domande ciascuna.

In particolare, l’ufficio del procuratore generale di New York ha affermato che si sta concentrando su diversi presunti errori specifici, tra cui:

  • La dimensione dell’attico Trump nella Trump Tower;
  • Attività classificate erroneamente al di fuori del controllo di Trump o della Trump Organization come “contanti” e quindi eccessivamente liquide;
  • ha scritto erroneamente il processo mediante il quale Trump o i suoi collaboratori sono arrivati ​​alle valutazioni, comprese le deviazioni dai principi contabili generalmente accettati in modi che i dati non hanno rivelato;
  • non utilizza metodi di valutazione di base, come l’attualizzazione dei ricavi e delle spese futuri al loro valore attuale, o la selezione di caratteristiche simili “comparabili” solo al fine di calcolare le valutazioni dai dati generali di vendita;
  • ha scritto erroneamente il presunto coinvolgimento di “professionisti esterni” nell’accesso ai rating; e
  • Impossibile segnalare l’inflazione di alcuni importi di valutazione di un importo non divulgato del valore del marchio.

Una delle affermazioni dell’ufficio di James è che Trump non ha rispettato le citazioni in giudizio per i registri. Ad esempio, hanno affermato che mentre Trump non ha utilizzato l’e-mail, hanno appreso dai testimoni che Trump conservava copie cartacee dei documenti e utilizzava note adesive per comunicare con i dipendenti. Hanno detto che uno schedario relativo ai record di Trump non è mai stato perquisito per conformarsi a una citazione.

READ  Il suo diploma di scuola superiore è stato trattenuto a causa delle tasse della biblioteca. Dopo 60 anni finalmente ce l'ha fatta

“Questo file non è mai stato studiato perché la Trump Organization ha stabilito, è probabile, che il signor Trump non fosse coinvolto nella preparazione dei suoi rendiconti finanziari privati”, hanno scritto.

L’ufficio di James ha affermato che affermazioni presumibilmente fuorvianti sono state condivise con i prestatori e gli assicuratori hanno affermato che “quasi tutti i vantaggi di valutazioni ingannevoli vanno a Donald J. Trump”. L’ufficio ha anche affermato di avere prove che Trump potrebbe aver ottenuto più di 5 milioni di dollari in benefici fiscali federali da valutazioni presumibilmente fuorvianti ottenute dai benefici fiscali ottenuti presso il complesso di famiglia di New York, noto come Seven Springs, e il Trump Stadium, il National Golf di Los. Angelis.

L’ufficio di James conduce un’indagine civile sull’Organizzazione Trump e sull’accuratezza dei suoi rendiconti finanziari dal 2019, che Trump ha descritto come una caccia all’uomo politica.

precedente presidente Presentare una causa contro James Ha affermato di aver violato i suoi diritti costituzionali e ha chiesto al giudice di emettere un’ingiunzione preliminare per ostacolarla o rimuoverla dalle indagini.
L’ufficio di James Trump e i suoi figli adulti sono stati convocati a testimoniare a dicembre, spingendo l’avvocato di Trump Spostati all’inizio di questo mese per schiacciare Le citazioni affermano che il procuratore generale, il cui ufficio sta conducendo un’indagine civile ei cui avvocati si sono uniti a un’indagine penale guidata dall’ufficio del procuratore generale di Manhattan, stava cercando di “eludere l’intero processo del gran giurì”.

Hanno scritto che l’affidavit nella causa civile “è praticamente la stessa dell’affidavit di DANY, ma senza le protezioni costituzionali offerte a ogni testimone attraverso il processo del gran giurì”.

READ  Il principale quotidiano indipendente russo ha sospeso le operazioni dopo gli avvertimenti delle autorità

I testimoni chiamati davanti a un gran giurì nello stato di New York ottengono l’immunità alle transazioni per la loro testimonianza e non possono essere perseguiti a meno che non mentiscano sotto giuramento. Sostenevano che James stesse tentando di aggirare questi diritti cercando una testimonianza in una causa civile, che avrebbe potuto essere successivamente utilizzata dai pubblici ministeri. Se non testimoniano, in una causa civile, la giuria può provarlo contro gli imputati o trarre una conclusione negativa.

Nella dichiarazione di martedì, gli avvocati di James hanno respinto l’argomento, sostenendo che Trump potrebbe affermare il quinto emendamento per proteggersi dall’autoincriminazione.

Gli avvocati hanno scritto: “Ogni testimone è libero di invocare il suo privilegio del Quinto Emendamento contro l’autoincriminazione. L’esercizio da parte di un testimone di questo diritto a un’indagine civile (o ad altro procedimento civile o amministrativo) non è raro e non costituisce una negazione di un atto costituzionale Giusto.” .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.