L’astrofotografo scatta la “foto più nitida di sempre” di SUN

L’astrofotografo ha scattato la sua “immagine più nitida di sempre del SOLE”, rivelando vortici e modelli di piume sulla superficie del Sole.

  • Il fotografo Andrew McCarthy ha sovrapposto 150.000 singole immagini del sole per creare l’immagine
  • L’immagine risultante è di ben 300 megapixel, 30 volte più grande di un’immagine standard
  • Nella vista più ravvicinata, si possono vedere vortici e motivi a forma di piuma accanto a macchie solari scure

Annunci


Un fotografo ha rivelato quella che secondo lui è “l’immagine più nitida di sempre” del sole.

Andrew McCarthy ha sovrapposto 150.000 singole immagini del Sole per trasmettere i dettagli sorprendenti e intricati della stella più grande del Sistema Solare.

Il fotografo, noto come @cosmic-background su Instagram, identifica i minuscoli crateri e le increspature infuocate che emettono dal sole, così come il bagliore dello spazio dell’edificio.

Tutto questo può essere visto nella foto finale da 300 MP, 30 volte più grande della foto della fotocamera standard da 10 MP.

Andrew McCarthy ha sovrapposto 150.000 singole immagini del Sole per trasmettere gli incredibili e intricati dettagli della stella più grande del Sistema Solare

Il fotografo, noto come @cosmic-background su Instagram, identifica i minuscoli crateri e le increspature infuocate che emettono dal sole, così come il bagliore dello spazio dell'edificio.

Il fotografo, noto come @cosmic-background su Instagram, identifica i minuscoli crateri e le increspature infuocate che emettono dal sole, così come il bagliore dello spazio dell’edificio.

In una vista più ravvicinata, l’occhio umano può vedere vortici e modelli di piume, insieme a macchie solari scure e torbide.

Le macchie scure nelle immagini sono in realtà invertite dal processo di imaging e sono in realtà regioni molto luminose e ad alta energia della stella in fiamme.

READ  Le tempeste di polvere giocano un ruolo importante nel prosciugare il Pianeta Rosso

Il processo è difficile e richiede un telescopio specializzato a due filtri, al fine di prevenire un incendio e la cecità del fotografo.

Le macchie scure nelle immagini sono in realtà invertite dal processo di imaging e sono in realtà regioni ad alta energia molto luminose della stella in fiamme.

Le macchie scure nelle immagini sono in realtà invertite dal processo di imaging e sono in realtà regioni ad alta energia molto luminose della stella in fiamme.

Tutto questo può essere visto nell'enorme immagine finale da 300 MP, 30 volte più grande dell'immagine standard della fotocamera da 10 MP

Tutto questo può essere visto nell’enorme immagine finale da 300 MP, 30 volte più grande dell’immagine standard della fotocamera da 10 MP

Andrew ha detto: “Non vedrò effettivamente l’aspetto della foto fino a quando non avrò finito di elaborarla, e questa era una foto molto speciale.

“Sono sempre entusiasta di fotografare il sole, è davvero interessante perché è sempre diverso.

“Mentre la luna è più di un metro per quanto è limpido il cielo, il sole non è mai stato noioso ed è stata una giornata molto bella al sole quel giorno.”

Il Sole è la stella al centro del Sistema Solare, una sfera quasi intera di plasma caldo, che irradia energia.  Ha un diametro di 1,39 milioni di km e una massa di 330.000 volte la massa della Terra.  Tre quarti di una stella sono costituiti da idrogeno, seguito da elio, ossigeno, carbonio, neon e ferro

Il Sole è la stella al centro del Sistema Solare, una sfera quasi intera di plasma caldo, che irradia energia. Ha un diametro di 1,39 milioni di km e una massa di 330.000 volte la massa della Terra. Tre quarti di una stella sono costituiti da idrogeno, seguito da elio, ossigeno, carbonio, neon e ferro

Il Sole si è formato dal collasso gravitazionale della materia in una grande nube molecolare che si è raccolta al centro.  Il resto è stato appiattito in un disco orbitale che ha modellato tutto il resto

Il Sole si è formato dal collasso gravitazionale della materia in una grande nube molecolare che si è raccolta al centro. Il resto è stato appiattito in un disco orbitale che ha modellato tutto il resto

Per creare l’ingrandimento estremo, ho usato un telescopio modificato.

Combinate, queste immagini mi hanno permesso di vedere il sole con dettagli incredibili. Aggiunto Andrew che vive in Arizona.

Il Sole è la stella al centro del Sistema Solare, una sfera quasi intera di plasma caldo, che irradia energia.

Ha un diametro di 1,39 milioni di km e una massa di 330.000 volte la massa della Terra. Tre quarti di una stella sono costituiti da idrogeno, seguito da elio, ossigeno, carbonio, neon e ferro.

È una stella della sequenza principale di tipo G ed è talvolta chiamata nana gialla.

Il Sole si è formato dal collasso gravitazionale della materia in una grande nube molecolare che si è raccolta al centro. Il resto è stato appiattito in un disco orbitale che ha modellato tutto il resto.

Il sole: le basi

Il Sole è la stella al centro del Sistema Solare, una sfera quasi intera di plasma caldo, che irradia energia.

Ha un diametro di 1,39 milioni di km e una massa di 330.000 volte la massa della Terra.

Tre quarti di una stella sono costituiti da idrogeno, seguito da elio, ossigeno, carbonio, neon e ferro.

È una stella della sequenza principale di tipo G ed è talvolta chiamata nana gialla.

Il Sole si è formato dal collasso gravitazionale della materia in una grande nube molecolare che si è raccolta al centro.

Il resto è stato appiattito in un disco orbitale che ha modellato tutto il resto.

fatti e cifre

Sostantivo: il Sole

pianeti conosciuti: otto

Tipo spettrale: G2

READ  Neve e forti venti hanno colpito la contea, interrompendo l'elettricità e cancellando le scuole

distanza: 2,7 x 10^17 km

Messa: 1,9885 x 10^30 kg

raggio: 696.342 km

scintillio: 3,828 x 10^26 W

Temperatura: 9.929 p

età: 4,6 miliardi di anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *