L’aggiornamento 1.29 di Gran Turismo 7 include l’aggiornamento PS VR2, corse contro un’IA super intelligente, pista GT classica e 5 nuove auto: PlayStation.

L’aggiornamento 1.29 di Gran Turismo 7 include l’aggiornamento PS VR2, corse contro un’IA super intelligente, pista GT classica e 5 nuove auto: PlayStation.

Giocatori di Gran Turismo! L’aggiornamento 1.29 di Gran Turismo 7 arriva oggi, 20 febbraio alle 22:00 PST* / 21 febbraio alle 6:00 GMT / 15:00 JST.


PlayStation VR2 (solo PS5) arriva per Gran Turismo 7

Con l’aggiornamento 1.29 senza costi aggiuntivi, i giocatori per la prima volta potranno provare tutte le gare e le modalità di gioco (ad eccezione della modalità “Schermo diviso in 2”) con un livello di realismo completamente nuovo. I giocatori di PS VR2 avranno anche accesso all’esclusiva area “VR Showroom” del “Garage” o concessionarie di auto all’interno del gioco, dove potranno godere di tutti gli straordinari dettagli dei modelli di auto ad altissima risoluzione in una varietà di luoghi. e impostazioni di illuminazione.

Il GT7 sfrutta appieno le funzionalità di nuova generazione di PS VR2, beneficiando di una mappatura dei toni HDR appositamente ottimizzata e di un rendering migliorato grazie all’eye-tracking (una tecnologia che mostra le aree dello schermo viste direttamente dal giocatore in alta definizione) e il supporto per l’audio 3D dinamico, i giocatori sperimenteranno una dimensione completamente nuova di gameplay altamente coinvolgente.

Porta la tua esperienza in Gran Turismo 7 a nuovi livelli con PS VR2 (in uscita il 22 febbraio).

Prova Gran Turismo Sophy in modalità Race Together (solo PS5)

Gran Turismo Sophy è un agente di corse IA super intelligente sviluppato in collaborazione tra Sony AI, Sony Interactive Entertainment e Polyphony Digital. La modalità “Gran Turismo Sophy Race Together” offre ai giocatori di Gran Turismo di tutti i livelli e abilità la possibilità di affrontare la GT Sophy in GT7. La modalità speciale, disponibile come evento di gioco a tempo limitato (dal 21 febbraio alla fine di marzo), è il primo sguardo a GT Sophy in GT7 ed è progettata per aumentare il divertimento e l’eccitazione delle corse contro GT Sophy per tutti. Il feedback dei giocatori su questa funzione speciale iniziale verrà utilizzato per migliorare la modalità GT Sophy Race Together per le versioni future.

Nella modalità GT Sophy Race Together, i giocatori possono gareggiare contro la GT Sophy su una serie di quattro circuiti di difficoltà crescente, come pilota principiante/intermedio/esperto. In ciascuna delle quattro gare, il giocatore gareggia contro quattro auto GT Sophy con diversi livelli di prestazioni. I giocatori possono anche sfidare la GT Sophy in modalità 1VS1, dove la GT Sophy e il giocatore gareggiano uno contro uno con configurazioni e configurazioni di auto identiche, mettendo in mostra le abilità di corsa sovrumane di GT Sophy. L’eccitazione della modalità GT Sophy Race Together è migliorata con la nuova funzione emoji di GT7, che mostra gli emoji sulle auto GT Sophy durante la gara per interagire con l’azione di gioco.

READ  Italia - Spagna 0-1: Gheni Hermoso segna il gol della vittoria per la Spagna nella prima partita da quando ha vinto la Coppa del Mondo

È possibile accedere direttamente alla modalità dal pannello in alto a destra sulla mappa del mondo di GT7 e il giocatore può iniziare una gara contro la GT Sophy una volta raggiunto il livello da collezionista 6. Per ulteriori informazioni su GT ​​Sophy, fare riferimento a Sito ufficiale.

Grand Valley ritorna con la Highway 1

Grand Valley, un classico di Gran Turismo, ritorna nella serie con un look tutto nuovo. Il layout completo “Highway 1” è una pista impegnativa che presenta sezioni ad alta velocità a pedali pieni insieme a curve tecniche strette e sinuose. Il più breve “Sud” di 2000 m presenta bruschi cambi di quota e curve cieche per tenere i conducenti all’erta. Il vasto ambiente in cui l’oceano incontra le montagne, così come i grandi ponti e le sezioni dei tunnel, formano un luogo dinamico che ricrea l’eccitazione di guidare le tortuose strade costiere del mondo.

Aggiunte 5 nuove auto

Honda RA272 ’65

La macchina di Formula 1 che ha portato la Honda alla sua prima vittoria.

Grazie alle loro idee innovative e alle capacità ingegneristiche lungimiranti, Honda ha realizzato una serie di rivoluzioni tecnologiche. Un buon esempio di ciò è la loro prima incursione in Formula 1 nel 1964, quando erano ancora relativamente sconosciuti come produttori di automobili. La macchina che hanno sviluppato è stata la RA271 che utilizzava un involucro di alluminio su un corpo a telaio spaziale, con il motore V12 da 1,5 litri in un’insolita posizione centrale trasversale. Tuttavia, la sua unicità sarebbe stata la sua rovina e non è riuscita a ottenere alcun risultato nel suo primo anno. Nel 1965 la Honda revisionò radicalmente la macchina dando vita alla RA272. Il motore RA272E era una versione più efficiente del precedente V12 utilizzando componenti alleggeriti. La struttura della sospensione posteriore è stata modificata da una configurazione interna a una esterna, consentendo di ridurre il peso da 525 kg a 498 kg, un miglioramento significativo. Al volante c’era Ronnie Bucknum al secondo anno e il matricola Richie Ginter.

READ  Eleganza automobilistica al Concours d'Elegance di Audrain a Newport, RI

Italdesign Exeneo Vision Gran Turismo Modalità Street e Off-Road

Un veicolo di lusso ad alte prestazioni che si presenta come un “regalo splendidamente incartato”.

Fondata nel 1968 a Torino, in Italia, Italdesign ha progettato e costruito più di 300 auto di serie e ha presentato in anteprima più di 100 concept car ai più importanti saloni automobilistici del mondo. Diversi pezzi sono stati presentati in Gran Turismo. Alcune delle vetture progettate da Italdesign sono diventate vere e proprie star del cinema, come la De Lorean DMC 12, apparsa nella trilogia di “Ritorno al futuro”, o la Lotus Esprit, guidata da Roger Moore nel film The Spy Who Mi amava. Italdesign Exeneo Vision Gran Turismo continua la lunga tradizione italiana delle vetture Gran Turismo, anche se aggiornata con le ultime tecnologie. Ispirata al motore all-terrain compatto della GT Italdesign Parcour del 2013, questa concept car presenta quattro diverse configurazioni del telaio (Track, Snow, Off-Road e Urban) ed è progettata per la guida su pista e fuori pista. piste stradali. Il motore V10 di media potenza, abbinato a due motori elettrici da 200 kW (268,2 CV), assicura una potenza complessiva di 910 kW (1.219,9 CV) di potenza, consentendo alla Exeneo VGT di raggiungere una velocità massima di 236,1 mph, con accelerazione da 0 a 62,1 mph in 2,5 secondi. Un cambio IWD a 7 marce e il sistema di recupero KERS completano la catena cinematica. Per garantire la massima stabilità, il sistema di sospensione intelligente si adatta automaticamente ai diversi tipi di terreno.

Citroën DS 21 Pallas ’70

Una visione storica del futuro della Francia.

Citroën si è impegnata per la trazione anteriore e questa DS è il loro capolavoro, realizzata con la tecnologia più avanzata dell’epoca. Ha debuttato al Salon de l’Automobile del 1955. Mentre molti altri produttori producevano ancora auto nello stile prebellico, la DS rappresentava una straordinaria visione del futuro. Con la sua pionieristica struttura aerodinamica e il rivoluzionario sistema di sospensioni idropneumatiche, è stato soprannominato il “disco volante”. Andre Lefebvre ha guidato il processo di sviluppo, mentre la relativamente grande carrozzeria lunga 4,8 metri è stata progettata dall’italiano Flaminio Bertoni, che ha lavorato anche alla classica 2CV. Con un design così lungimirante, la popolarità del DS non è diminuita da un po’ di tempo. La produzione dell’auto è durata 20 anni, compresi numerosi aggiornamenti di equipaggiamento e motore. Nel 1964 fu aggiunta la classe “Palace” con interni ed esterni di lusso. Poi, nel 1967, l’auto ricevette un aspetto più moderno con i fari rotondi sostituiti da 4 fari nelle unità coperte.

READ  Open di Francia: Iga Swiatek agli ottavi di finale per il Roland Garros

Porsche 911 Carrera RS (901) ’73

La prima nella storia della Porsche 911, la Dodge Rain Sport.

La 911 Carrera RS 2.7 apparve nel 1973 e fu il primo modello nella lunga storia della Porsche 911 a presentare il badge RS. RS sta per ‘Rennsport’ o semplicemente ‘racing sport’ in inglese e, come suggerisce il nome, è stato sviluppato come modello di omologazione per la classe Gruppo 4 della FIA. Il motore da 2,4 litri della 911 S del 1973 è stato ampliato a 2,7 litri, che ora produce 207,1 CV. La parte anteriore presenta una diga d’aria che consente di aggiungere un radiatore dell’olio. La parte posteriore dell’auto presenta di serie un iconico spoiler a coda d’anatra, con i parafanghi posteriori estesi per ospitare i nuovi pneumatici posteriori più larghi. La Carrera RS 2.7 era disponibile in 3 classi: Touring, Sport e Racing, anche se l’allestimento Touring di lusso pesava meno di 1.100 kg.

Salta

Aggiunti “Drift Stage” e “Sposta la telecamera su e giù” alla sezione In primo piano. Con questo aggiornamento è stato aggiunto anche il supporto per l’animazione. Un tutorial sarà disponibile la prima volta che giochi dopo l’aggiornamento, che ti guiderà attraverso i passaggi per catturare immagini in movimento. Segui i suggerimenti sullo schermo e scatta i colpi perfetti alla deriva.

* Connessione a Internet e Gran Turismo 7 richiesti per l’aggiornamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *