L’accusa ritira le accuse contro Adnan Sayed, l’oggetto del podcast seriale

Martedì i pubblici ministeri hanno ritirato le accuse contro Adnan Syed nell’omicidio di Hye Min Lee nel 1999 dopo che un ulteriore test del DNA lo ha escluso come sospetto in un caso registrato dal podcast di successo. una serie.

Marilyn Mosby, un procuratore di stato a Baltimora, ha detto che il suo ufficio continuerà a chiedere giustizia per Lee, ma ha chiuso il caso contro Syd, che ha scontato 23 anni di prigione per l’omicidio.

Ha detto che la decisione è stata presa dopo che ulteriori test del DNA hanno escluso Syed come sospettato di aver strangolato Lee, con cui Syed era uscito.

“Questo caso è finito. Non sono necessari ulteriori appelli”, ha detto Mosby in una conferenza stampa.

“È mia responsabilità confessare e scusarmi con la famiglia di Hye Min Lee e Adnan Syed. … La giustizia non viene mai negata, ma la giustizia è servita. Oggi la giustizia è servita”, ha detto Mosby, osservando che la sua amministrazione non si è occupata con il processo di Syed.

Un giudice di Baltimora il mese scorso ha annullato la condanna per omicidio di Syed e ne ha ordinato il rilascio dalla prigione, dove il 41enne ha trascorso più di due decenni. Il giudice di circoscrizione Melissa Fain ha anche concesso ai pubblici ministeri 30 giorni per decidere se Syed dovesse essere nuovamente processato o le accuse ritirate.

I pubblici ministeri ritirano tutte le accuse

L’avvocato di Syed, Erica Sutter, ha celebrato la notizia, sottolineando che Syed non era ancora pronto a parlarne pubblicamente.

“Oggi è il giorno che Adnan Syed e i suoi cari aspettano da 23 anni”, ha detto Sutter durante una telefonata con i giornalisti. “I risultati del test del DNA escludono Adnan e confermano ciò che Adnan ei suoi sostenitori hanno sempre saputo: Adnan Syed è innocente. Il Maryland ha ritirato le accuse. Adnan Syed è libero”.

READ  I leader della democrazia di Hong Kong condannati al carcere in mezzo a repressioni

Sutter ha detto che il team legale di Syed inizierà a lavorare con l’ufficio del procuratore generale il prima possibile per certificare formalmente la sua innocenza. Ha detto che era troppo presto per dire se avrebbero chiesto un risarcimento per l’ingiusta condanna.

Nell’ordinare il rilascio di Syed dalla prigione il mese scorso, Finn ha stabilito che lo stato aveva violato il suo obbligo legale di condividere prove che avrebbero potuto rafforzare la difesa di Syed. Dopo il suo rilascio, Syed è stato posto in custodia domiciliare utilizzando il Global Positioning System (GPS).

Il mese scorso, la famiglia Lee ha chiesto alla Corte d’Appello Speciale, una corte d’appello intermedia nel Maryland, di fermare il caso. L’avvocato Steve Kelly ha detto che la famiglia Lee non ha presentato ricorso contro il rilascio di Syed, ma ha invece voluto che il giudice tenesse un’altra udienza a cui la famiglia potesse partecipare di persona e parlare in tribunale. Il fratello di Lee, Young Lee, è apparso in videoconferenza con breve preavviso durante l’udienza precedente.

La famiglia Lee vuole “risposte e una voce”.

In una dichiarazione martedì, Kelly ha affermato che la famiglia Lee ha appreso della decisione dell’accusa di ritirare le accuse contro Syed attraverso resoconti giornalistici.

“La famiglia non ha ricevuto alcun avviso e ai loro avvocati non è stata data alcuna opportunità di partecipare al procedimento”, ha detto Kelly.

“Rilasciando frettolosamente le accuse penali, l’ufficio del procuratore generale dello stato ha cercato di mettere a tacere la famiglia di Hae Min Lee e impedire alla famiglia e al pubblico di capire perché lo stato ha cambiato bruscamente la sua posizione per più di 20 anni.

READ  Hilaria Baldwin rilascia il biglietto per le vacanze in famiglia "Totally Imperfect" per il 2021

“Tutto ciò che questa famiglia ha sempre voluto erano risposte e una voce. Le azioni di oggi li hanno derubati di entrambi”.

Mosby ha detto martedì che l’appello della famiglia non avrebbe avuto alcun effetto sulla decisione del suo ufficio di ritirare le accuse contro Syed.

L’appello della famiglia è ancora pendente, ma Sutter, assistente del procuratore generale e direttore dell’Innocence Project Clinic presso la University of Baltimore Law School, ha sottolineato che la decisione dei pubblici ministeri di ritirare le accuse è stata un passo importante per Syed.

“Ha ancora bisogno di un po’ di tempo per elaborare tutto quello che è successo e ti chiediamo di fornire a lui e alla sua famiglia questo spazio”, ha detto.

Sid ha mantenuto la sua innocenza per decenni e ha catturato l’attenzione di milioni di persone nel 2014, quando è stata la prima stagione una serie Si è concentrata sul caso e ha messo in dubbio alcune delle prove, inclusi i dati della torre del cellulare.

La nuova indagine rivela sospetti alternativi

I pubblici ministeri in precedenza hanno affermato che una nuova indagine del caso ha rivelato prove relative al possibile coinvolgimento di due sospetti alternativi. L’ufficio del procuratore generale dello stato ha affermato che i due sospetti potrebbero essere stati coinvolti individualmente o collettivamente.

Un sospetto aveva minacciato Lee, dicendo che “l’avrebbe fatta sparire (la signora Lee). L’avrebbe uccisa”, secondo la nota del tribunale.

I pubblici ministeri hanno affermato che i sospetti erano persone conosciute al momento dell’indagine iniziale e che non erano state escluse o rivelate alla difesa.

Syd entra in Courthouse East prima dell’udienza il 3 febbraio 2016 a Baltimora. Il 14 settembre i pubblici ministeri di Baltimora hanno chiesto a un giudice di annullare la condanna di Syed. Martedì, le accuse contro Syed sono state ritirate. (Barbara Haddock Taylor/Baltimore Sun/Associated Press)

I pubblici ministeri hanno anche affermato che nuove informazioni hanno rivelato che uno dei sospetti è stato condannato per aver aggredito una donna nella sua auto e che uno dei sospetti è stato condannato per coinvolgimento in stupri e aggressioni sessuali seriali.

I pubblici ministeri hanno anche notato che i dati inaffidabili del telefono cellulare sono stati utilizzati per condannare Syed.

Syed ha trascorso più di 20 anni in prigione per aver strangolato Lee, che all’epoca aveva 18 anni. Il suo corpo è stato trovato settimane dopo sepolto in un parco di Baltimora.

Dopo più di un decennio, è diventato popolare una serie Il podcast ha rivelato indizi sconosciuti e ha attirato milioni di ascoltatori, interrompendo i podcast e scaricando registrazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.