La corsa al titolo del Napoli riporta la gloria del calcio nel sud Italia – Il Mondo – Sport

La corsa al titolo del Napoli riporta la gloria del calcio nel sud Italia – Il Mondo – Sport

I giocatori del Napoli festeggiano dopo aver vinto la partita di calcio di Serie A tra Juventus e Napoli il 23 aprile 2023 allo Juventus Stadium di Torino. Francia Agenzia di stampa

Lo scudetto sarebbe arrivato nel club e nella città più grande del sud Italia per la prima volta dal 1990, quando la Serie A era ampiamente considerata il miglior campionato del mondo e Diego Maradona era ancora impettito al Napoli.

Un vantaggio di 17 punti in testa alla classifica con sette partite rimanenti significa che la domanda è quando, non se.Il Napoli sarà incoronato campione questo fine settimana se batterà i rivali regionali Salernitana e la Lazio non riuscirà a battere l’Inter.

Sono passati 22 anni da quando qualsiasi squadra, tranne le Big Three, Juventus, AC Milan e Inter, ha vinto la Serie A, con la Roma che ha battuto i rivali locali della Lazio nel 2001.

Complessivamente, le squadre a strisce di Torino e Milano hanno vinto il campionato per un totale di 74 volte, rendendo lo scudetto del Napoli un evento importante non solo per la città di Napoli ma per tutto il sud.

È prevista una grande festa in una città caotica, spesso derisa, spesso presa di mira da quello che in Italia viene chiamato “territorialismo”, un tipo di razzismo storicamente diretto a sud lungo le linee del pregiudizio subito dagli immigrati. Paesi.

– caso isolato –

Il divario tra nord e sud in Italia è più netto che mai.

Secondo gli indicatori socioeconomici ufficiali del paese, i salari, l’occupazione e l’accesso all’istruzione, alla sanità, all’istruzione e ai servizi culturali sono tutti molto migliori al nord.

READ  Fabio Quartararo ha dominato il premio del GP d'Italia sul triste circuito del Mugello mentre lo sport piange la morte di Jason Dupascoyer - Sports News, Firstpost

Il PIL pro capite nelle regioni settentrionali della Lombardia e dell’Emilia-Romagna è circa il doppio di quello della Calabria, della Puglia o della Campania, la regione di cui Napoli è capoluogo.

Il titolo del Napoli è «un caso isolato di successo che il Napoli merita ma che non colmerà il divario», dice Lucio Lamberti, docente al Politecnico di Milano ed esperto di strategia economica.

“Nel Sud c’è la sensazione di essere figli di un dio inferiore, e successi simbolici come lo scudetto possono sembrare una specie di vendetta per le persone”, dice Lamberti.

In questa stagione, anche le squadre delle regioni meridionali e centrali del Paese hanno avuto la loro giornata nelle serie minori, con il Frosinone che lunedì passerà dalla Lazio alla Serie A.

Più a sud, il Bari, di proprietà del proprietario e produttore cinematografico del Napoli Aurelio De Laurentiis, potrebbe strappare il secondo posto nella promozione automatica della Serie B, ma dovrà probabilmente cimentarsi con gli spareggi.

– ‘Il nostro scudetto’ –

Nel frattempo, i catanzaresi, calabresi, sono stati tra i più caldi della serie A dopo una stagione stellare in cui si sono assicurati la promozione in serie B a marzo.

“Il calcio di serie inferiore è una proposta finanziaria difficile in questo momento, soprattutto al sud e in Calabria in particolare, dove non ci sono molte aziende in grado di investire soldi per le sponsorizzazioni”, afferma Floriano Noto, titolare del Catanzaro, che gestisce anche la catena di supermercati AFP. .

“Ho la fortuna rispetto agli altri titolari di avere un’attività che mi mette in contatto con diverse aziende del Nord.

READ  Gli ufficiali di pallavolo italiani visitano il Gambia

“Siamo una zona povera e lo sport per noi ha una grande importanza sociale, ci insegna a vivere insieme… Questo scudetto è anche per noi calabresi motivo di orgoglio”.

Non tutti però al sud tiferanno per il Napoli. I Big Three, in particolare la Juventus, hanno un enorme sostegno in tutto il sud Italia e il Napoli è rivale di altri club nella metà inferiore dello stivale.

I tifosi irriducibili della Salernitana hanno chiesto ai tifosi del Napoli a Salerno, che si trova lungo la costa di Napoli, di non celebrare il titolo in città.

“Il calcio italiano sta per vedere una squadra mettere in discussione il potere dei club del nord, ma questo non ha assolutamente nulla a che fare con noi”, ha scritto il mese scorso la Salernitana Ultras.

(Per ulteriori notizie e aggiornamenti sportivi, segui Ahram Online Sports su Twitter all’indirizzo AO_Sport e su Facebook all’indirizzo Sport in linea di Al-Ahram.)

Collegamento breve:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *