I confronti della patch 1.0.4 per PC di The Last of Us Part I evidenziano una costruzione dello shader più veloce e una migliore qualità delle texture

I confronti della patch 1.0.4 per PC di The Last of Us Part I evidenziano una costruzione dello shader più veloce e una migliore qualità delle texture

L’enorme patch The Last of Us Part I è stata rilasciata ieri su PC, portando miglioramenti della CPU e della GPU e una varietà di altre ottimizzazioni e correzioni. Alcuni dei nuovi video di confronto condivisi online evidenziano quanto la versione PC del primo capitolo della serie sia stata migliorata con la patch 1.0.4.

Primo video di confronto, condiviso da MXBenchmarkPC, evidenzia come ci siano miglioramenti dell’ottimizzazione, ma non sono così grandi come previsto. Anche l’utilizzo della VRAM è leggermente inferiore rispetto a prima, il che porta a lievi miglioramenti delle prestazioni in alcuni scenari.

Il secondo video di confronto The Last of Us Part I, condiviso da Gioco per PC KyoKat | standardNon solo spicca la costruzione dello shader leggermente più veloce, ma anche la migliore qualità delle texture con impostazioni medie. La bassa qualità delle texture per impostazioni medie e basse era uno dei maggiori problemi del porting, quindi è bello vedere come la qualità delle texture sia già stata migliorata con l’ultima patch.

Dall’uscita di The Last of Us Part 1 su PC il mese scorso, Naughty Dog ha lavorato duramente per risolvere diversi problemi riscontrati in quello che potrebbe essere il porting da PlayStation a PC più deludente fino ad oggi. È un peccato che il gioco sia stato lanciato in questo stato ed è ancora lontano dall’essere completamente solido, perché è un gioco eccellente che tutti i fan del genere survival horror dovrebbero giocare. Puoi saperne di più su quale versione di PlayStation 5 funziona molto meglio controllando la recensione di Kai.

The Last of Us Part 1 è una testimonianza dell’atemporalità di questo racconto ispirato a Cormac McCarthy. Completamente ridisegnato per l’ultima generazione di console di Sony, se questa è la prima opportunità che un giocatore ha di vivere la storia post-epidemia, è senza dubbio la migliore versione giocabile. Sia i miglioramenti visivi che quelli meccanici danno vita a questo titolo come nessun altro gioco Naughty Dog ha mai fatto prima. Tuttavia, l’omissione della componente multiplayer lamentata dai fan dell’originale non può essere trascurata per impedire a The Last of Us Part I di essere un’esperienza di gioco perfetta.

The Last of Us Part I è ora disponibile su PC e PlayStation 5 in tutto il mondo. Ti terremo aggiornato su qualsiasi patch in arrivo il prima possibile, quindi resta sintonizzato per le ultime notizie.

READ  Apple sta rilasciando la terza beta di tvOS 17 per gli sviluppatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *