La casa di Las Vegas del presunto cospiratore di frodi Greg Martel sarà venduta per 5,1 milioni di dollari

La casa di Las Vegas del presunto cospiratore di frodi Greg Martel sarà venduta per 5,1 milioni di dollari

Una tenuta di lusso a Las Vegas di proprietà del presunto intrigatore Ponzi Greg Martell sarà venduta per 5,1 milioni di dollari questa settimana dopo che un tribunale statunitense ha autorizzato l'accordo e gli accordi per risolvere le controversie contrastanti sulla casa.

Ma una volta che le acque si saranno calmate sulla vendita della casa con sette camere da letto, otto bagni e 9.221 piedi quadrati, è improbabile che qualcuno dei rimborsi raggiunga le centinaia di persone che hanno perso denaro investendo con Martel.

Ad esempio, secondo il curatore fallimentare e fiduciario PricewaterhouseCoopers (PwC), la proprietà ha un mutuo in sospeso di circa 4 milioni di dollari.

Inoltre, PwC deve risarcire l’investitore che ha finanziato i suoi sforzi legali negli Stati Uniti fino a 400.000 dollari canadesi. PwC afferma inoltre che dovrà ripagarsi dopo aver ricevuto una fattura di oltre 1 milione di dollari canadesi per l'indagine Martell, secondo Documenti pubblicati sul suo sito web.

Martell è un broker ipotecario caduto in disgrazia a Victoria, British Columbia, che è al centro di una presunta truffa finanziaria attraverso la sua società, Shop Your Own Mortgage (SYOM), nota anche come My Mortgage Auction Corp.

Secondo le ultime stime, deve a 1.300 investitori 312 milioni di dollari canadesi, che un esperto che conosce i dettagli del caso ha affermato che ha tutte le caratteristiche di uno schema Ponzi.

L'SYOM è crollato l'anno scorso in mezzo a un'ondata di cause legali intentate dagli investitori. Le rivendicazioni sono state consolidate dal tribunale con un'ordinanza di amministrazione controllata nel maggio 2023 e PwC è stata nominata curatore fallimentare con l'obbligo di recuperare i fondi e le attività di Martel e della sua società per ripagare gli investitori abbandonati.

Una vista di Google Earth di 28 Quiet Moon Lane, la casa di lusso di 9.221 piedi quadrati con sette camere da letto, otto bagni e a Las Vegas di proprietà di Greg Martel. (Google)

La proprietà di Las Vegas è una di queste risorse – controversa per giunta – e ha richiesto diversi mesi di macchinazioni legali su entrambi i lati del confine.

READ  L'azienda italiana La Doria sfrutta la soluzione di SIG per aumentare la capacità di riempimento

Per impossessarsi della proprietà di Las Vegas e venderla è stato necessario raggiungere un accordo tra PricewaterhouseCoopers e un gruppo di creditori guidati dall'americano Daniel Castellini, che ha perso due milioni di dollari investendo con Martel.

È stato rintracciato in Thailandia

Una dichiarazione giurata presentata dal vicepresidente di PwC Neil Pinker alla corte americana spiega come un investigatore privato assunto da Castellini nel settembre dello scorso anno rintracciò Martel in Tailandia dove si nascondeva.

L'investigatore ha fatto in modo che le autorità tailandesi trattenessero Martel con un visto turistico scaduto, prima di concludere un accordo che vedeva Martel trasferire la proprietà della proprietà di Las Vegas a Castellini, insieme a due auto Tesla e una “sostanziale” somma di denaro.

Secondo Bunker, l'atto di proprietà della proprietà di Las Vegas è stato assicurato tramite comunicazione audio e video il 29 agosto 2023. Martel è stato rilasciato dalla custodia tailandese il giorno successivo e gli è stato ordinato di lasciare il paese.

Dopo aver appreso che Martell aveva trasferito la proprietà di Las Vegas a Castellini, PwC ha sostenuto con successo davanti al tribunale statunitense che i poteri precedentemente concessi presso il tribunale canadese davano a PwC l'autorità primaria per rientrare in possesso della casa e venderla.

PwC ha quindi raggiunto un accordo con Castellini affermando che una volta che PwC avesse completato la vendita della proprietà di Las Vegas, Castellini sarebbe stato pagato $ 28.000 dal ricavato. Il rimborso serve a coprire alcune spese [Castellini] Le cause legali sono avvenute durante le indagini su Martel e sui suoi rapporti d'affari”, secondo i documenti del tribunale.

Casa ampia e ben arredata con ampio vialetto in ghiaia e ampio garage con due auto parcheggiate all'esterno.
Una casa con cinque camere da letto fortemente ipotecata vicino a Victoria, British Columbia, di proprietà di Martel è stata sequestrata e venduta alla fine dell'anno scorso. (Mike MacArthur/CBC)

I documenti del tribunale dicono anche che Castellini ha accettato di collaborare con PwC condividendo il nome dell'investigatore che si è recato in Tailandia, nonché tutti i rapporti e le informazioni fornite dall'investigatore.

READ  Il treno OC Transpo Train n. 1 ha avuto un guasto nell'East End e sono in corso le riparazioni

Dopo aver lasciato la Thailandia, Martel è andato a Dubai, secondo PricewaterhouseCoopers. Non si sa dove si trovi.

La proprietà di Las Vegas sarà venduta a Kirk e Janet Mendez, che hanno anche presentato un reclamo sulla casa.

La coppia ha firmato un contratto di locazione con Martell nel febbraio dello scorso anno, proprio mentre il SYOM stava implodendo. Hanno accettato di pagare 27.500 dollari al mese, con un'opzione di acquisto dell'intera casa per 5,1 milioni di dollari nel febbraio 2024.

La famiglia Mendez ha pagato a Martel un anno di soldi in anticipo, ma i documenti del tribunale indicano che sembra essere fuggito con tutto il denaro.

La CBC ha contattato Castellini e Mendez per un commento.

Un uomo sorride alla telecamera dal posto di guida di un'auto bianca di lusso.
Martel, nella foto, è stato rintracciato in Thailandia da un investigatore privato assunto da un investitore abbandonato. (Facebook/Greg Martel)

Secondo PwC, altre due proprietà di proprietà di Martel sono state vendute alla fine dello scorso anno come parte degli sforzi di recupero dei beni.

Una casa pesantemente ipotecata nel Victoria è stata venduta per 2,47 milioni di dollari a dicembre, con un conseguente patrimonio netto di 109.606 dollari per il piatto dei creditori. La proprietà in Ontario che Martell possedeva con il suo ex marito è stata venduta per $ 310.000, con un conseguente recupero di $ 82.698 di patrimonio netto.

Lo scorso settembre Martel è stato dichiarato colpevole di oltraggio alla corte e sono stati emessi mandati di arresto in Canada e negli Stati Uniti.

La più grande truffa Ponzi nella storia canadese?

Martell e SYOM stavano presumibilmente mettendo insieme i fondi degli investitori per fornire prestiti ponte a breve termine agli sviluppatori immobiliari, ma finora gli investigatori non hanno trovato prove che eventuali prestiti ponte siano mai stati estesi.

READ  In evidenza: Nuova leadership per la filiale italiana

Martell ha attirato gli investitori promettendo rendimenti molto elevati, che a volte raggiungevano il 100% su base annua.

Bunker in precedenza aveva affermato che l’assenza di documenti aziendali indicava il concetto che SYOM fosse uno schema Ponzi orchestrato da Martel.

Se fosse vero, lo inserirebbe nella lista dei candidati per la più grande truffa Ponzi di sempre in Canada.

Nel 2017 sono stati trovati due uomini dell'Alberta Colpevole di frode e furto Dopo aver truffato gli investitori per un totale compreso tra 100 e 400 milioni di dollari. All'epoca, l'RCMP descrisse il crimine come il più grande schema Ponzi nella storia canadese.

Uno schema Ponzi è quello in cui le persone consegnano denaro credendo che verrà utilizzato per investimenti legittimi, spesso con la promessa di grandi rendimenti. Dietro le quinte, il denaro viene effettivamente utilizzato per pagare gli investitori precedenti a cui erano stati promessi profitti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *