Il “vero” errore di contributo TFSA di un contribuente può comunque comportare una tassa CRA e una multa

Il “vero” errore di contributo TFSA di un contribuente può comunque comportare una tassa CRA e una multa

0303 Bella regina

Uno dei modi più semplici per rimanere aggiornati con il tuo dispositivo Conto di risparmio esentasse (TFSA) Limite di contributo ed evitare la penalità per il contributo eccessivo consiste nel ricontrollare il limite online, operazione che può essere eseguita facilmente accedendo a Agenzia delle entrate canadese Un portale online per privati ​​chiamato My Account.

Ci sono alcune cose da tenere a mente. Innanzitutto, tieni presente che le informazioni sui prelievi e sui contributi TFSA non sono aggiornate in tempo reale e potrebbero non essere aggiornate. Controlla la data “A partire da” pubblicata online con la tua camera TFSA.

In secondo luogo, presta molta attenzione al numero sullo schermo, soprattutto se l’importo è tra parentesi, il che significa che hai un “limite di contribuzione negativo”, che può verificarsi se hai contribuito in eccesso in un anno solare precedente. Un caso giudicato all’inizio di giugno ha coinvolto un contribuente che ha affermato di essere stato confuso da quell’importo tra parentesi, è andato contro il suo limite TFSA ed è andato in tribunale per convincere un giudice a ordinare al TRA di riconsiderare il suo caso.

Prima di entrare nel caso, rivediamo brevemente le regole. Puoi contribuire con $ 6.500 al tuo TFSA per il 2023 e, a seconda della tua età, il tuo limite può arrivare fino a $ 88.000 se non hai mai versato un contributo TFSA in precedenza e sei residente in Canada dal 2009, poiché la stanza è automaticamente inutilizzata a partire da anno di calendario a un altro. Puoi anche reintrodurre eventuali prelievi TFSA sul tuo conto TFSA, a partire dall’anno solare successivo a quello del prelievo.

Se hai accidentalmente contribuito al tuo account TFSA oltre il limite, puoi farlo Ottenere una penale sul contributo in eccesso Questo è l’uno percento al mese per ogni mese in cui superi il limite. Se questa tassa è accertata, puoi chiedere alla TRA di rinunciarvi o revocarla, cosa che ha il diritto di fare se si può dimostrare che la tassa è sorta “a seguito di un errore ragionevole” e il contributo in eccesso è stato ritirato dalla TFSA ” senza indugio.” Se il CRA si rifiuta di rinunciare alla tassa, puoi portare la questione al tribunale federale, dove un giudice determinerà se la decisione del CRA di non rinunciare alla tassa fosse ragionevole o meno.

READ  Il Pixel Park di Calgary aumenta la capacità di ricarica dei veicoli elettrici della città

In quest’ultimo caso, il contribuente ha iniziato a contribuire al suo TFSA nel 2014. Ha contribuito in modo eccessivo nel 2015 e, di conseguenza, il CRA nel maggio 2016 gli ha inviato una “lettera di istruzione” notificandogli il suo contributo in eccesso e intimandogli di ritirare il contributo in eccesso “su Subito” per evitare la sanzione fiscale.

Avanti veloce al 2021, quando il contribuente ha nuovamente contribuito al suo TFSA. Nel luglio 2022, la TRA gli ha notificato il suo contributo in eccesso tramite un avviso di accertamento e gli ha addebitato una tassa contributiva di $ 2.570,60, più una multa di $ 128,53, più interessi tardivi.

Successivamente il contribuente ha chiesto l’annullamento dell’imposta e delle sanzioni. Il contribuente ha spiegato di aver consultato il suo profilo sul sito web del CRA, che ha identificato la sua camera di contribuzione TFSA come “($ 18.459,99)”. Il contribuente ha spiegato di aver interpretato queste informazioni nel senso che aveva a disposizione $ 18.459,99 nella stanza di contribuzione TFSA, “senza rendersi conto che le parentesi attorno a quel numero indicano che aveva già un limite di contribuzione negativo, a causa di un precedente contributo eccessivo”. Informa l’agente CRA che sta adottando misure per rimuovere l’importo in eccesso.

    Sede della Canada Revenue Agency a Ottawa.

Sede della Canada Revenue Agency a Ottawa.

Nell’agosto 2022, l’Autorità di regolamentazione delle telecomunicazioni ha respinto la sua prima richiesta di revoca dell’imposta, affermando che le sue circostanze “non costituiscono errore ragionevole”. Il CRA ha affermato che il contribuente aveva già ricevuto una lettera di istruzione nel 2016 a causa di un precedente contributo al TFSA, ed era responsabilità del contribuente ritirare eventuali contributi in eccesso e “mantenere e rivedere registri accurati per garantire” che rimangano all’interno del loro contributo TFSA camera.

READ  “Governatore della Contea di Hare, non possiamo accettarlo così” - Südtirol News

Il mese successivo, il contribuente ha richiesto una seconda revisione indipendente da parte di un altro funzionario della TRA. Nella sua lettera al CRA, ha affermato di non dover essere biasimato per il suo contributo eccessivo perché “non era a conoscenza del fatto che il limite di contributo visualizzato tra parentesi indicava un importo negativo (cioè un eccesso) e che venendo a conoscenza del suo contributo eccessivo, ha immediatamente rimosso l’importo in eccesso dal suo conto TFSA.

Il contribuente ha anche affermato che quando ha contattato il CRA per risolvere il problema, l’agente del CRA ha ammesso che da nessuna parte nella sezione della stanza dei contributi TFSA è stato indicato che il valore tra parentesi significava un numero negativo. Ha anche affermato di non poter ricordare il suo contributo eccessivo al TFSA del 2015, dicendo “Deve essere stato un errore, perché è un contribuente onesto”.

La TRA ha nuovamente respinto la richiesta del contribuente, quindi il contribuente ha portato la questione alla Corte Federale per chiedere a un giudice di determinare se il rifiuto dell’ufficiale della TRA di esercitare la sua discrezionalità e ribaltare l’eccessivo contributo fiscale fosse “ragionevole”.

Il funzionario del CRA ha preso atto della richiesta di esenzione del contribuente derivante dalla non comprensione del significato delle parentesi intorno all’importo riportate sul sito internet del CRA. Tuttavia, il funzionario ha osservato che “è responsabilità di ciascun titolare di un conto TFSA essere a conoscenza delle norme e dei regolamenti che disciplinano il TFSA e amministrare il TFSA di conseguenza, compresa la comprensione che l’uso delle parentesi rappresenta uno spazio di contribuzione negativo”.

READ  12/2020: St. Bölten-Foucault porta la "gastronomia italiana" a casa sua

Il giudice non aveva dubbi sul fatto che il contribuente agisse onestamente e che il suo contributo eccessivo fosse basato su un “vero malinteso” su quanto margine di contributo TFSA avesse. Ma, in ultima analisi, la camera di contribuzione di un contribuente, e se si trova in modalità di contribuzione eccessiva, è una funzione dei contributi e dei prelievi effettuati da quel contribuente. Non dipende dal fatto che il contribuente comprenda le informazioni sul sito web.

Poiché le informazioni sul contributo del contribuente sono “all’interno della conoscenza o dei mezzi di conoscenza del contribuente”, il giudice ha concluso che il ragionamento del TRA nel negare la domanda di esenzione del contribuente era “chiaro” e ragionevole e ha respinto la domanda del contribuente per il controllo giurisdizionale.

Jamie Golombek, CPA, CA, CFP, CLU, TEP, è Managing Director, Tax and Estate Planning con CIBC Private Wealth a Toronto. [email protected].

_____________________________________________________________

Se ti è piaciuta questa storia, Registrati per ottenere di più Nella newsletter di FP Investor.

_____________________________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *